ART Breaking NEWS

Aurora 2009, due vittorie di fila per tornare a sperare


Una squadra fa sempre parlare di sé: sia in lotta per vincere il campionato, oppure per non retrocedere

E questo pensiero va a pennello per una realtà come l’Aurora 2009, squadra di Villa Bartolomea che da qualche tempo occupa l’ultimo posto del girone D di Seconda, il raggruppamento più agguerrito, formato per lo più da squadre della Bassa.

Mancano sempre meno partite alla fine del campionato e proprio in queste ultime giornate, la squadra allenata da Gianni Rossi è riuscita a dare un segnale molto forte, soprattutto alle dirette rivali che sono in lotta per non scivolare in Terza Categoria.

Due settimane fa l’Aurora 2009 ha centrato la vittoria esterna contro il Gips Salizzole, poi ha battuto nell’ultimo turno una delle corazzate del girone, ossia la Napoleonica.

Contro il Gips Salizzole, risultato finale 4-0, si potrebbe parlare addirittura di un risultato netto e mai messo in discussione, oppure di un risultato scontato, visto che la realtà allenata da Pasquale De Lauri naviga in una posizione di classifica tranquilla e non ha più niente da chiedere al campionato.

Il presidente Gabriele Zanardo non è stato dello stesso avviso:

“La gara contro il Gips Salizzole non è stata per niente facile, nonostante il risultato finale che ci ha visto poi vittoriosi. Nel primo tempo, dopo il nostro vantaggio, loro hanno fallito il rigore e dal possibile pareggio, è arrivata invece poi la nostra seconda rete. Nella ripresa, il Gips Salizzole ha creato le sue occasioni senza sfruttarle e noi invece siamo riusciti a finalizzare, consolidando il risultato a nostro favore”.

E così una settimana dopo, l’Aurora 2009 si è ripetuta e ha conquistato altri tre preziosi punti, battendo la squadra di bomber Cengia e compagni.

I ragazzi di Gianni Rossi hanno vinto 2-1 e ora non sono più ultimi in classifica: hanno agganciato il Porto Legnago, che fino a qualche domenica fa sembrava irraggiungibile.  

Continua Zanardo:

“Sapevo che i miei ragazzi avrebbero fatto una grande gara e non mi hanno deluso: contro la Napoleonica abbiamo disputato una grandissima partita. Non posso però non evidenziare, come abbiamo sempre giocato con tutte senza particolari timori; anche le sconfitte che abbiamo subito in questo campionato non sono mai state così nette. In alcune gare, forse abbiamo pagato lo scotto della categoria con l’inesperienza di diversi giocatori. Altro elemento negativo per noi è stata anche la sfortuna e qui sono stati gli episodi che hanno fatto la differenza, come i punti lasciati per strada negli ultimi minuti, vedi gli incontri persi contro Sanguinetto e Castelbaldo Masi. Non abbiamo mai guardato la classifica e ora come non mai, resteremo uniti e continueremo a lottare in ogni gara. Abbiamo il dovere di crederci fino alla fine se vogliamo salvarci e rimanere un altro anno in Seconda Categoria.”.