ART Breaking NEWS

Calzedonia Verona esce dalla Coppa Italia


DEL MONTE COPPA ITALIA: CALZEDONIA CEDE IN TRE SET A PERUGIA

Brutta prestazione dei ragazzi di Giani che escono dai quarti di Coppa. Giocano una gara sottotono, poco concentrati ed abulici nei momenti topici del Match. Già pronti alla rivincita Domenica sempre a Perugia.

SIR SAFETY PERUGIA - CALZEDONIA VERONA 3-0 (25-19, 26-24, 25-19) - SIR SAFETY PERUGIA: Buti 2, Paolucci, Petric 6, Giovi (L), Cupkovic 4, Barone 6, Mitic 1, Vujevic 9, Atanasijevic 22, Fanuli (L), Semenzato 5. Non entrati Della Corte, Della Lunga. All. Kovac. CALZEDONIA VERONA: Zingel 5, Blasi, Pesaresi (L), Ter Horst 10, Gasparini 9, White 9, Boninfante 1, Bellei 1, Anzani 7. Non entrati Coali, Centomo, Gonzalez. All. Giani. ARBITRI: Pasquali, Cesare. NOTE - durata set: 26', 30', 24'; tot: 80'.

 

Al PalaEvangelisti i padroni di casa si impongono in tre set sulla Calzedonia Verona conquistando l’accesso alle Final Four della Del Monte Coppa Italia 2013-14 (3-0: 25-19, 26-24, 25-19). Buone le indicazioni da parte scaligera, con Ter Horst di nuovo in campo dopo lo stop nell’ultima di campionato per un problema alla caviglia destra, soprattutto nel secondo e terzo parziale; un pizzico di incisività e concretezza in più avrebbe permesso ai gialloblù di portarsi sull’1-1 quando nel parziale hanno condotto anche di tre lunghezze. Per la Sir Safety elevata prestazione agonistica fin dalle prime battute del primo set, dall’altra parte della rete la Calzedonia Verona fatica a trovare continuità in attacco. Le imprecisioni scaligere in battuta segnano il parziale, che termina sul 25-19. L’atmosfera si scalda nel set successivo: Verona trova la grinta con Ter Horst; i Block Devils recuperano le tre lunghezze di svantaggio sul 13-16. Il finale è combattuto, ma la spunta Perugia con Vujevic sul 26-24. Gli scaligeri mantengono il buon ritmo di gioco anche nel terzo set: conducono fino al 10-12, ma Perugia è determinata nel recupero, trainata dall’esplosività di Atanasijevic. Il match termina in tre set con l’ultimo parziale 25-19.

 

 

Giani ha schierato in campo Boninfante palleggiatore, Gasparini opposto, Ter Horst-White schiacciatori, Zingel-Anzani al centro, Pesaresi libero. S pazio anche a Blasi, Bellei e Gonzalez.

 

Kovac ha optato per il sestetto titolare con Paolucci in cabina di regia, Atanasijevic opposto, Petric-Vujevic schiacciatori, Barone-Semenzato al centro, Giovi libero. Spazio anche a Fanuli, Cupkovic, Mitic e Buti.

 

 

 

LE DICHIARAZIONI

 

Adriano Paolucci (Sir Safety Perugia): “Magari non abbiamo fatto una grandissima gara sotto l’aspetto tecnico. Non era facile dopo i cinque set di domenica, ma stasera abbiamo attinto dal nostro serbatoio di energie mentali, rimanendo sempre in partita e riuscendo proprio di carattere a recuperare nel secondo set. È una vittoria eccezionale che ci porta alle Final Four, traguardo che dedichiamo alla società. Siamo in un bel momento e ce lo godiamo”.

 

Dante Boninfante (Calzedonia Verona): “Perugia è stata più continua, non ha avuto i nostri cali ed ha commesso meno errori di noi meritando la vittoria. Non possiamo recriminare, hanno dimostrato di essere in un ottimo momento e faccio loro i miei complimenti”.

 

 

 

LA CRONACA DEL MATCH

 

Perugia scende in campo con il piede giusto, l’ace di Barone segna il 3-0. I padroni di casa acquistano sicurezza: Semenzato mura Gasparini (6-2) e Atanasijevic sfrutta il tocco del muro veronese in attacco (7-2); gli scaligeri commettono errori in battuta e attacco. Vujevic mette a segno la diagonale dell’11-5. Anzani è protagonista del break fino al 12-8, vincente in primo tempo e a muro. Atanasijevic da posto due sigla il 13-8 e 15-9. Gasparini fatica a trovare soluzioni in attacco, numerose le imprecisioni nei fondamentali suoi punti di forza. Con Vujevic e Atanasijevic i Block Devils si fanno spazio; Ter Horst da posto quattro trova il 22-18, ma seguono due errori da parte scaligera. Petric chiude sul 25-19.

 

 

 

Nel secondo parziale Giani chiama il time out sul 5-2, dopo il duplice attacc o vincente degli umbri con Petric e Semenzato. Ter Horst sbaglia al servizio (6-3), ma Zingel e Gasparini accorciano (6-5). Vujevic e Atanasijevic non trovano il campo in attacco, la Calzedonia attua il sorpasso (6-7). Si prosegue col punto a punto, gli scaligeri conquistano il break 9-11 con Anzani in primo tempo e poi a muro. Gli errori di Perugia portano all’11-14. Il muro veronese per il 13-16 conferma il più tre alla Calzedonia. Errori in battuta per i gialloblù, la Sir Safety recupera con Atanasijevic; l’ace di Vujevic vale il 19-17. Finale combattuto: Ter Horst e White vincenti da posto quattro si alternano alle offensive di Cupkovic, Vujevic e Atanasjievic. Vujevic chiude con un mani out (26-24).

 

 

 

La Calzedonia Verona conduce all’avvio di terzo set, Vujevic viene murato da White per il 5-8. Break della Sir Safety grazie all’errore al servizio di Anzani e all’attacco di Cupkovic (10-10). Verona guadagna spazio: l&rsquo ;errore in battuta dei padroni di casa è seguito dall’ace di Gasparini (10-12). Perugia ingrana la marcia con il turno al servizio di Semenzato che conquista dua ace e poco dopo arrivano la pipe di Cupkovic (16-14) e l’attacco di Atansijevic (17-15). Bellei sigla l’ace del 20-17, ma Ter Horst subisce poi il muro a tre avversario (22-18). Gasparini da posto due cerca la reazione (23-19), Atanasijevic risponde (24-19). Ter Horst viene murato sul 25-19.

 

 

 

RISULTATI

 

Cucine Lube Banca Marche Macerata-Bre Lannutti Cuneo 3-0 (25-20, 25-21, 25-23); Sir Safety Perugia-Calzedonia Verona 3-0 (25-19, 26-24, 25-19) Diretta RAI Sport 1; Copra Elior Piacenza-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0 (25-16, 25-23, 25-18); Diatec Trentino-Casa Modena 3-1 (21-25, 25-13, 25-20, 25-23) Diretta Sportube.tv

 

I VERDETTI

 

Macerata-Perugia e Trento e Piacenza sono alle semifinali della Final Four di Coppa Italia, in programma il 8 e 9 Marzo al Palalozza di Bologna.