ART Breaking NEWS

CHIEVO / LIVORNO 3-0


Un Chievo, rigenerato dalla cura Corini, inanella la seconda vittoria consecutiva battendo il Livorno, diretto concorrente, per la salvezza. Eugenio Corini, dopo il miracolo della scorsa settimana nel derby, ripresenta quasi la medesima squadra, con l’unica eccezione, l’inserimento, dal primo minuto, del match-winner Lazarevic. La partenza vede più vivaci i labronici che impegnano Puggioni poi, lentamente, escono i clivensi che, poco dopo la mezzora, passano. Bel duetto Estigarribia Rigoni con il capitano che, con freddezza, batte, sul primo palo, Bardi. La ripresa vede sempre i veronesi padroni del campo e, dopo una decina di minuti raddoppiano. Estigarribia va sul fondo e, da sinistra, mette in mezzo, dove Théréau, di piatto, segna un autentico rigore in movimento. La squadra di Nicola si spegne gradatamente mentre Corini, per non correre rischi, inserisce Sardo, per Lazarevic, e Paloschi, per Estigarribia, e, proprio i due neo entrati, confezionano l’azione del terzo goal. Imposta il difensore per l’ex Milan che prima costringe Bardi a una grande parata quindi, recupera il pallone, e lo deposita in rete. Sul finire il Livorno colpisce una traversa ma i tre, fondamentali, punti restano ai clivensi che, si allontanano dal fondo classifica e, agganciando altre squadre,  possono guardare con maggior fiducia al futuro.