Chievo / Sampdoria 2-1


Un buon Chievo batte, più nettamente di quanto dica il risultato, la Sampdoria, al Bentegodi. Maran presenta la stessa formazione che ha espugnato Palermo con l’unica variante del rientrante Cacciatore, dalla squalifica, per l’infortunato Gobbi. Dopo un inizio favorevole ai blucerchiati, poco prima del decimo, il Chievo passa. Lungo rilancio di Castro per Meggiorini che, pur pressato da Regini che non s’intende con il portiere, anticipa Puggioni e appoggia in rete a porta vuota. Il vantaggio galvanizza i clivensi che, grazie anche allo sbilanciamento degli avversari, creano diverse opportunità vanificate da Puggioni che riscatta ampiamente l’incertezza nell’occasione del goal. Birsa avvia quasi tutte le ripartenze cercando anche di concluderle ma il portiere gli nega la gioia. Al quarantesimo un rilancio del centrocampo non è intercettato da Sala e Meggiorini s’invola solitario in area, dove un disperato Puggioni lo mette giù. Sacrosanto rigore e ammonizione dell’ex. Pellissier con freddezza segna la sua rete centouno. La ripresa non vede tornare in campo Gamberini che accusa un forte dolore al costato dopo un fortuito scontro con Muriel al suo posto Spolli. Dopo una decina di minuti anche Castro è costretto ad uscire per un problema muscolare sostituito da Rigoni. Le ripartenze clivensi mettono in grandissima difficoltà la Samp che si salva dalla nuova capitolazione grazie a Puggioni e alla poca freddezza degli avanti gialloblù in zona goal. Al quarantesimo Maran richiama un applaudito Birsa per Izco che, dopo un’altra strepitosa parata di Puggioni su Meggiorini, sbaglia incredibilmente la terza segnatura. Proprio l’argentino recupera palla e avvia il contropiede servendo il lanciato Meggiorini che gli restituisce un pallone d’oro all’altezza del rigore, ma il tiro dell’ex Catania finisce in curva. Negli ultimi minuti anche Sorrentino dimostra che non è congelato, in mezzo alla crescente nebbia, e neutralizza un gran tiro del neo entrato Schick. All’ultimo minuto, dei quattro di recupero, Regini traversa verso il secondo palo, dove Cacciatore si perde Schick che di testa batte Sorrentino. Seconda vittoria consecutiva per i clivensi, seconda rete di Meggiorini in questo campionato, seconda difesa meno battuta, ma, soprattutto, venticinque punti in classifica tre punti più della scorsa stagione.