ART Breaking NEWS

Chievo / Sassuolo 2-1


Un ottimo Chievo supera nettamente il pericoloso Sassuolo al Bentegodi. Maran, che ritorna in panchina, dopo l’assurda squalifica, sostituisce i due centrali difensivi Dainelli e Cesar con Gamberini e Spolli e il regista Radovanovic con Rigoni. La gara inizia subito a un buon ritmo con azioni da una parte e dall’altra senza però che palle pericolose arrivino nelle due aree. Poco dopo il ventesimo, la difesa nero verde allontana un pallone che Nicola Rigoni, ai venticinque metri, colpisce al volo e gli imprime una traiettoria micidiale che va a togliere le ragnatele dall’incrocio dei pali rendendo vano il volo di Consigli. Passano solo sette minuti e il Sassuolo pareggia. La difesa non libera, Hetemay e Rigoni hanno un’incertezza, e Defrel, da dentro l’area, punisce Sorrentino. Il Chievo non demorde e, soprattutto con le palle inattive di Birsa, crea apprensioni alla difesa emiliana che, al quarantesimo, capitola. Solito angolo battuto alla perfezione da Birsa con pallone recapitato, al millimetro, sulla testa del solissimo Castro che deve solo spingerlo in rete. Prima della fine del tempo una girata di Duncan esce pericolosamente a fil di palo. La seconda frazione di gioco vede l’arbitro lascia troppo giocare e perciò i colpi proibiti, da una parte e dell’altra, si sprecano. Prima del quarto d’ora Birsa s’inventa un funambolico assolo ma cade, al limite dell’area, fallo per i giocatori e per il pubblico, tutto regolare per il signor Giacomelli. Subito dopo Meggiorini, dopo aver subito numerosi falli, è ammonito per uno scontro aereo con un difensore. Maran richiama capitan Pellissier per l’ex Floro Flores per sfruttare la sua capacità di difendere palla e far salire la squadra. E’ poi la volta di Meggiorini a lasciare il posto a Inglese mentre, a dieci dalla fine, anche per la meritata standing ovation, esce il match winner Lucas Castro per Radovanovic. C’è il tempo per vedere un brillante dialogo Hetemay Floro Flores con conclusione deviata da un difensore sull’esterno della rete e un altro assist di Birsa per Rigoni che trova, questa volta, pronto Consigli. Con questa straordinaria vittoria, sul Sassuolo, considerata la squadra del momento, il Chievo balza prepotentemente al terzo posto in classifica ma, conoscendo la dirigenza societaria e tecnica della formazione clivense nessun pericolo di vertigini.