ART Breaking NEWS

Concamarise pronto per la nuova stagione


In casa del Concamarise si pensa già alla nuova stagione in Seconda Categoria che ormai bussa alle porte.

La società del presidente Renzo Tambalo e del direttore sportivo Maurizio Perezzani ha le idee chiare: sa che ripetersi è sempre difficile, soprattutto dopo il buon campionato, terminato con il sesto posto finale.

Anche quest’anno, come da tradizione che si voglia rispettare, la squadra si è presentata nella cornice del Movida’s Caffè, localizzato nel centro del paese.

In panchina è stata data piena fiducia a Paolo Berardo: per lui è il secondo anno di fila alla guida del Concamarise, dopo che a ottobre è subentrato, dopo poche giornate, al posto di Remì Bresciani.

Diverse sono state le operazioni di mercato chiuse dal direttore sportivo Maurizio Perezzani, al fine di allestire una rosa all’altezza anche per questo nuovo campionato.

Ben quattro giocatori sono stati prelevati dal Sanguinetto: si tratta del portiere Alex Mariotti, il difensore Alberto Merlin, il centrocampista Nicolas Mantovani e l’attaccante Mirko Brentaro.

Questi poi gli altri innesti, che sono il difensore Marco Mantovani dal Venera, l’attaccante Manuel Moretto (per lui un ritorno), poi l’esterno Enrico Lanzoni dal Bovolone e il centrocampista Enrico Bottura, che in passato ha militato nel Cerea e nella Scaligera: entrambi hanno già giocato insieme proprio nel piccolo toro.

Dopo il benvenuto alla squadra da parte del presidente Renzo Tambalo, che si augura che si crei tra vecchi e nuovi un bel gruppo, si esprime il direttore sportivo Perezzani ed ecco le sue parole:

“Nella scorsa stagione, che ha segnato il mio rientro nel calcio come dirigente, dopo anni di presidenza a Sanguinetto, mi ero prefissato di arrivare tra le prime cinque posizioni e abbiamo chiuso con un incoraggiante sesto posto. Quest’anno vorrei sbilanciarmi e il Concamarise potrebbe addirittura chiudere anche tra le prime tre posizioni. Sono convinto che possiamo fare bene e dire la nostra: il Vigo è tra le squadre da battere, vedo bene anche il Bovolone; ad ogni modo sarà il campo a esprimere poi quale sarà il nostro vero valore”.

In merito agli obiettivi, non si esprime mister Berardo, che in questi ultimi due anni ha chiuso al sesto posto sia alla guida del Concamarise che nel Sanguinetto:

“Innanzitutto sono contento di essere ancora qui e ringrazio la società che mi ha dato fiducia. Guardando i mondiali, si è rafforzato il mio pensiero, ossia che nel calcio niente è così scontato. Non mi sento di affermare come sarà il nostro campionato che partirà a settembre: chiedo ad ogni modo la collaborazione fra tutti noi e soprattutto che ci sia il rispetto”.

Alla serata della presentazione del Concamarise è intervenuta pure la delegazione della Figc Veneta con Mario Furlan, che condivide in pieno le affermazioni del mister:

“Il Concamarise è stata la mia prima società e la porterò sempre nel cuore: molte realtà alle presentazioni fanno proclami, ma forse sarebbe meglio evitarli. La squadra mi sembra buona spero che sappia disputare un buon campionato”.