ART Breaking NEWS

Debutto vittorioso in Brasile ma, Romulo, resta a casa....


La soddisfazione per il successo contro il Fortaleza, nel primo test match della tournée brasiliana, è mitigata dal rammarico per la decisione di mister Prandelli di rinunciare a Romulo per i mondiali. I problemi muscolari che lo avevano frenato, nelle ultime giornate del campionato, non sono migliorati e, molto a malincuore, Prandelli è stato costretto a depennarlo dalla lista dei 23. Tornando alla gara di Fortaleza, Mandorlini ha schierato Rafael in porta poi ha lanciato, dal primo minuto, Zamparo a destra e Piccolo al centro della difesa, in coppia con Gonzalez, mentre Agostini si è sistemato a sinistra. Sala, Cirigliano e Marquinho a centrocampo e Jankovic, Rabusic e Gomez in avanti. L’Hellas parte subito forte e mette in difficoltà i locali che capitolano poco dopo il decimo quando un traversone di Zamparo è incornato da Rabusic per la sua prima rete con i colori gialloblù. Il vantaggio dura poco perché, al ventesimo, Davidson, con un tiro dalla distanza, batte Rafael. Al ventiseiesimo, Marquinho, atterrato in area, trasforma, impeccabilmente, il rigore concesso. Poco dopo la mezzora Rabusic, imbeccato da Jankovic, sigla la doppietta. La ripresa vede l’ingresso in campo di Nicolas, per Rafael, Donsah, per Sala, e Fares per bomber Rabusic. Al decimo il Fortaleza accorcia le distanze con Patric su rigore, e, due minuti dopo, pareggia con Romarinho. Esce Piccolo per Donadel e debuttano i primavera Gatto, per Jankovic, e Zaccagni per Marquinho. L’Hellas che, nonostante il caldo guida sempre il gioco, torna in vantaggio con Juanito bravo a finalizzare un ottimo spunto di Agostini. Si fanno notare i giovani Fares e Zaccagni che mettono i brividi al portiere locale ma, a poco dalla fine, è Nicolas a salvare il risultato. Buona la prima con ottime indicazioni sia da parte di Zamparo che di Piccolo ma molto bene anche i giovani della primavera.