ART Breaking NEWS

Diamo i numeri sul girone d'andata dall'Eccellenza alla Prima Categoria


La sosta natalizia è ormai agli sgoccioli e le squadre dilettanti sono pronte per il giro di boa che inizierà domenica prossima 10 gennaio.

Torniamo brevemente al girone d'andata e ad alcuni numeri significativi delle formazioni veronesi dall'Eccellenza alla Prima Categoria.

In Eccellenza non è solo il Vigasio a essere protagonista con il titolo di campione d'inverno; la squadra che ha registrato il miglior attacco è stato il Caldiero Terme, con ben 30 reti messe a segno

Il peggior attacco è stato dell'Oppeano, che in quindici gare ha segnato solo 9 volte, mentre la squadra che ha subito più di tutte è stata il Team Santa Lucia Golosine, con la propria porta infilata 27 volte: entrambe dovranno lottare per evitare di retrocedere.

In Promozione  il Lugagnano ha dimostrato con i numeri di meritare il primo posto e il titolo di campione d'inverno: la formazione di Filippo Damini ha il miglior attacco con 31 reti realizzate e miglior difesa, con solo 11 gol subiti.

Numeri negativi per lo Zevio, con soli 9 centri all'attivo e per Paolo Marchi ci sarà molto da lavorare per cercare una nuova impresa, dopo quella compiuta lo scorso anno alla guida del Raldon; la difesa della Pro San Bonifacio è stata la peggiore con 33 reti subite, ma la formazione del presidente Fattori ha l'obiettivo di risalire la china a tutti i costi, dopo la rivoluzione nel mercato di riparazione.

In Prima Categoria nel girone A il titolo di campione d'inverno è andato alla Montebaldina Consolini, e per la formazione di Simone Cristofaletti da segnalare anche la miglior difesa, che si è fatta superare solo in 12 occasioni; il miglior attacco dopo quindici gare di campionato è stato del Povegliano, che ha segnato ben 31 reti. Polveri bagnate per Castel d'Azzano e Atletico Vigasio, che hanno all'attivo solo 11 centri e dovranno in questo girone di ritorno invertire la marcia; la peggior difesa è stata del Real GrezzanaLugo Valpantena, che è stata infilata 31 volte e che paga forse lo scotto della categoria.

Nel girone B il San Giovanni Lupatoto ha terminato davanti a tutti, ad ogni modo il miglior attacco è stato del Valdalpone Roncà con 34 centri all'attivo. Ben due formazioni detengono la miglior difesa dopo il girone d'andata e con 15 reti subite ci sono San Giovanni Lupatoto e Isola Rizza. I numeri negativi sono tutti per la Sambonifacese: i rossoblù hanno il peggior attacco con sole 10 reti segnate e la difesa più perforata, ben 35 volte e il cammino verso la salvezza è più che mai in salita.