E' successo dalla Serie D alla Seconda Categoria dopo gare 08 Gennaio


La ripresa dei campionati dilettantistici dopo la sosta per le festività natalizie regala come sempre sorprese ed emozioni per tutti gli appassionati.

In Serie D Legnago Salus e Vigasio iniziano bene il 2017: delle due, sorprende la vittoria ottenuta dai biancazzurri allenati da Vincenzo Cogliandro che si prendono quei tre punti solo accarezzati contro il Mestre e riprendono quel cammino interrotto dalle sconfitte contro Calcio Montebelluna e Abano. Niente da fare per la Virtus Vecomp che deve alzare bandiera bianca con la capolista Mestre che conferma di essere la protagonista indiscussa del campionato.

In Eccellenza nelle tre sfide tutte veronesi vince la solo Belfiorese e per Marco Puma Montagnoli è un debutto amaro sulla panchina dell'Oppeano. Il Villafranca si salva in extremis contro il Caldiero Terme e il Bardolino porta via un punto dal campo del Team Santa Lucia Golosine. Pareggio che sa di beffa per il Cerea nella tana della Piovese e mastica amaro Mario Vittadello.

In Promozione la Provese di Giovanni Orfei riparte da dove si era fermata: contro l'Olimpica Dossobuono arriva l'ottava vittoria consecutiva. Tiene botta il San Martino Speme che supera in rimonta l'Aurora Cavalponica; Sona M. Mazza e San Giovanni Lupatoto si danno aperta battaglia e si dividono la posta. Vincono e avanzano in classifica Garda e Cadidavid, mentre in coda brilla la Montebaldina Consolini che batte agevolmente l'Alba Borgo Roma. Non deludono Valgatara e Povegliano e così per Polisportiva Virtus e Union Grezzana il nuovo anno parte male.

Nel girone A di Prima Categoria il Parona di Flavio Marai torna a respirare aria di alta quota: questo grazie ai tre punti ottenuti nel derby contro l'Arbizzano grazie alla rete segnata dall'ex Vinco; il nuovo anno parte male per il San Zeno del presidente Gianfranco Casale che incassa una pesante sconfitta contro la Scaligera 2003 di Nicola Bertozzo. In chiave salvezza, vittoria e tre punti pesanti per l'Audace di Marzio Menegotti contro il Castelnuovo Sandrà mentre il Gabetti Valeggio affonda a Peschiera. Il Pedemonte di Stefano Modena va in doppio vantaggio, ma il Caselle non ci sta e recupera; colpaccio del Pastrengo nella tana del Quaderni mentre non si fanno male Croz Zai e Valpolicella. Non delude il Concordia di Nicola Chieppe, che ritrova i tre punti battendo il Calcio Bussolengo. Nel girone B il Tregnago di Antonio Bogoni sbatte sul muro eretto dall'Union Sportiva Alte Ceccato e la gara termina senza reti. Nelle prime posizioni, bene il Valdalpone Roncà che batte l'Isola Rizza e aggancia al secondo posto l'Albaronco del direttore sportivo Alessandro Romìo che porta via un punto dalla tana del San Giovanni Ilarione. Il Cologna Veneta di Salvatore Di Paola interrompe la serie positiva del Valtramigna Cazzano mentre il Boys Buttapedra acciuffa il pareggio contro la Pro San Bonifacio di Marco Burato. Il Casaleone piega di misura lo Zevio. In chiave salvezza il SanguinettoVenera di Alessandro Roveda brilla a Sossano segnando cinque reti al fanalino di coda mentre si dividono la posta Juventina Valpantena e Bevilacqua, un punto che non serve a nessuna delle due squadre invischiate nella zona calda della classifica.

In Seconda Categoria l'inizio del girone di ritorno registra conferme ma anche piacevoli sorprese.

Il risultato più sorprendente arriva dal girone C, dove l'Edera Veronetta finora sempre battuta trova i suoi primi tre punti stagionali: una gioia immensa immaginiamo per i ragazzi del presidente Luigi Sartori dopo tante domeniche dal sapore amaro. Nel girone A si rivede il copione visto alla fine dell'andata con il Team San Lorenzo vittorioso e che si conferma in testa alla classifica; subito dietro, rallentano la marcia Calmasino e Lazise, che si devono accontentare di un punto mentre San Peretto e Cavaion ripartono con una brillante successo in trasferta. Nel girone B il Real GrezzanaLugo Valpantena si prende la sua parziale rivincita, non facendosi intimidire dalla capolista Mozzecane che così si deve accontentare di un punto e ora deve guardarsi bene alle spalle dall'Ares Calcio Verona che vince contro il Real San Massimo 2000 ed è a soli tre punti di ritardo. Nel girone C la capolista Montebello vince contro l'Union Olmo Creazzo e continua la sua marcia; tra le veronesi in zona play off resiste il Colognola ai Colli che supera nel derby il Locara. Nel girone D il ritorno parte male per Pozzo e Bovolone che a sorpresa cadono nelle sfide contro Villabartolomea e Boys Gazzo; di questi scivoloni inattesi, gode l'Atletico San Vito che batte il Real Vigasio e ora ha il  primato solitario.