ART Breaking NEWS

E' successo nei dilettanti dopo gare 17 maggio


La prima giornata post campionato, dedicata a play off, play out e finali per il titolo regionale si è consumata questa domenica 17 maggio. Sono arrivati altri verdetti, ma ecco in breve cos'è successo categoria per categoria.

Partiamo dal campionato di Promozione: il Castelnuovo Sandrà perde contro il Garda dell'ex mister Gigi Possente e retrocede per il secondo anno di fila; con la formazione di Massimo Boninsegna, è retrocessione pure per il Concordia del presidente Marco Giavoni umiliata dal Cadidavid, e pensare che l'anno scorso era stata la rivelazione del campionato, nonostante il campionato fosse a diciotto squadre, e che per gran parte dell'anno non ha mai occupato le parti basse della classifica. Nelle gare del primo turno dei play off avanzano Lugagnano e San Martino Speme che si sfideranno domenica prossima. Nelle gare giocate domenica, i gialloblù di Pippo Damini vincono ai supplementari contro il Valgatara di Roberto Pienazza, che ad ogni modo esce a testa alta; i nerazzurri di Fabrizio Sona piegano la Polisportiva Virtus e tra i protagonisti, segna una doppietta Corazza.

In Prima Categoria, nel girone A il primo turno dei play off sorride all'Audace, che soffre ma alla fine riesce a battere il San Giovanni Lupatoto ed ora è pronto per sfidare domenica prossima l'Olimpica Dossobuono. Nel girone B l'Union Grezzana supera la sorpresa del campionato Isola Rizza con una doppietta del ritrovato Castelli e per la formazione di Andrea Matteoni ci sarà domenica prossima la sfida contro il Chiampo, che solo all'ultimo istante dei supplementari ha battuto il Lonigo. Nelle gare dei play out, nel girone A si salvano Raldon e Castel d'Azzano: i ragazzi di Paolo Marchi battono l'Arbizzano, mentre la formazione di Adelchi Malaman supera in trasferta il Pozzo dopo i tempi supplementari. Nel girone B, il Bevilacqua espugna il Montorio: è retrocessione per la squadra di Stefano Menini, che non riesce a bissare il miracolo compiuto l'anno scorso alla guida dell'Isola Rizza, mentre i grigio-rossi del presidente Marco Calonego restano in Prima.

In Seconda Categoria nel primo turno dei play off si qualificano Pescantina Settimo nel girone A, Ares Calcio Verona e Real GrezzanaLugo Valpantena nel girone B, Atletico Vigasio e Boys Buttapedra nel girone D: elimanate BureCorrubbio, Olimpia Ponte Crencano, Juventina Valpantena, Vigo e Atletico San Vito. Nelle gare del primo turno dei play out, si salvano Sant'Anna d'Alfaedo nel girone A, Rosegaferro nel girone B, Albaredo Calcio e Villabartolomea nel girone D. Domenica prossima si disputerà il secondo turno dei play out: il SommaCustoza affronterà l'United Sona Palazzolo, il Virtus Tempo Libero sfiderà il San Marco, mentre il Porto ritroverà il Concamarise dell'ex Paolo Berardo: chi vincerà andrà al terzo turno dei play out, mentre per chi perderà non ci sarà più scampo e sarà retrocessione.

Oltre alle gare di play off e play out si sono disputate le finali per l'assegnazione del titolo regionale: in Promozione fatali i rigori per il Caldiero Terme, che viene eliminato dalla vicentina Sandrigo; in Prima Categoria il Nogara batte il San Zeno e passa al turno successivo; in Seconda Categoria vittorie pure per Quaderni e Cologna Veneta, che superano Parona e Valdalpone.

In Terza Categoria la Polisportiva Albaré Consolini si aggiudica anche il titolo provinciale nella finalissima contro l'Asparetto Cerea Sud. E' stata davvero una stagione da incorniciare per la squadra di Salvatore Piccinato, che oltre ad aver trionfato nell girone A di Terza Categoria, ha fatto sua anche la Coppa Verona.