ART Breaking NEWS

E' successo in Seconda e Terza Categoria dopo gare 15 Marzo


SECONDA CATEGORIA GIRONE A

Non si registrano scossoni dopo la ventiquattresima giornata e tutto resta come prima. Bure Corrubbio e Parona fanno il loro dovere, ossia vincono e si confermandosi in testa alla classifica: poker per i ragazzi di mister Zampini al Negrar, mentre basta Begnoni alla compagine del presidente Portoghese sul campo del Team San Lorenzo. Subito dietro si riscattano Pescantina San Lorenzo e Gargagnago, che cancellano così il passo falso di domenica scorsa: le vittorie arrivano, rispettivamente in trasferta contro l'United Sona Palazzolo e in casa contro il Sant'Anna d'Alfaedo. Non delude nemmeno il Peschiera, che piega in trasferta contro il Caselle e rimane così sulla scia delle prime della classifica. La giornata è completata dai successi esterni di Malcesine e Cavaion, che s'impongono contro Lazise e Borgo San Pancrazio e dall'elettrizzante pareggio per 3-3 tra SommaCustoza e San Peretto. Domenica prossima l'attenzione sarà tutta rivolta alla sfida Pescantina Settimo-Gargagnago; il BureCorrubbio andrà nella tana del San Peretto, mentre il Parona affronterà in casa l'United Sona Palazzolo.

SECONDA CATEGORIA GIRONE B

Giornata da archiviare in fretta per il Quaderni, che incassa contro l'Olimpia Ponte Crencano la quinta sconfitta, ad ogni modo la sconfitta è indolore per la compagine di mister Gilioli. Delle dirette avversarie, vince il solo Ares Calcio Verona, che centra il colpaccio sul campo del Borgo Primomaggio con una rete di Montolli, al suo quindicesimo centro stagionale. Rallentano Juventina Valpantena e Real Grezzana LugoValpantena, che si devono accontentare del pari contro Real Lugagnano e Giovane Povegliano. In chiave salvezza, tre punti importanti per Rosegaferro e Virtus Tempo Libero che battono, rispettivamente Cadore e Crazy Colombo. Il Real San Massimo centra il colpaccio contro il San Marco, mentre non si fanno male Alpo Club 98 e Alpo Lepanto: a segno vanno i due bomber, Francesco Gasparato da una parte e Baroni dall'altra. Domenica prossima sarà tutta da seguire la sfida Ares Calcio Verona-Quaderni, che potrebbe addirittura riaprire i giochi in testa alla classifica.

SECONDA CATEGORIA GIRONE C

Nei piani alti non deludono le prime tre della classifica e così tutto resta invariato. Il Valdalpone vince in trasferta contro la vicentina La Contea grazie alle reti firmate da Lorenzi e Righetto; al Valtramigna Cazzano basta Marchese per piegare l'Union Sportiva Alte Ceccato, mentre il San Giovanni Ilarione rifila quattro reti al Locara e per non smentirsi, Cengia segna una doppietta. Delle altre tre veronesi, piange il solo Sporting Badia Calavena, che cade sul campo del San Vitale. Tregnago e Colognola ai Colli pareggiano senza subire reti nelle gare casalinghe contro Castelgomberto e Montebello. Il Borgo Soave parte forte con l'Elettrosonor Gambellara, in avvio di ripresa subisce l'uno-due della squadra vicentina, ma alla fine riesce a rimettere le cose a posto e porta così a casa un punto. Nel derby vicentino, il Montecchio San Pietro batte il Brendola, lasciandolo ultimo in classifica. Domenica prossima Valdalpone e Valtramigna giocheranno in casa contro Montecchio San Pietro e San Vitale, mentre il San Giovanni Ilarione giocherà in trasferta contro lo Sporting Badia Calavena.

SECONDA CATEGORIA GIRONE D

Le prime sei della classifica vincono tutte e così anche nel girone D non si  registrano cambiamenti in classifica. Successi esterni per Cologna Veneta, Boys Buttapedra, Atletico Vigasio e Cà degl Oppi, che s'impongono, rispettivamente contro Real Vigasio, Bovolone, Mozzecane e Bonavigo. Non deludono il proprio pubblico Vigo e Atletico San Vito, che superano Polisportiva Amatori Bonferraro e Gips Salizzole. Il Cologna Veneta è la squadra che ha segnato più reti in questa giornata, ben cinque e tutte con un marcatore diverso; successi con il minimo scarto per Vigo e Cà degli Oppi. Il Porto centra la seconda vittoria consecutiva e sono altri tre punti pesanti per la squadra di mister Stefano Rossignoli, che batte il Concamarise dell'ex Paolo Berardo. Si dividono la posta Albaredo e Villa Bartolomea e il punto non serve a nessuna delle due squadre, invischiate nella zona play out. Domenica prossima sarà tutta da seguire Polisportiva Amatori Bonferraro-Porto; sfide casalinghe per Cologna Veneta e Boys Buttapedra, che se la vedranno rispettivamente contro Mozzecane e Bonavigo.

TERZA CATEGORIA GIRONE A

L'Edera Veronetta batte in trasferta il Colà Villa dei Cedri e si riprende la testa della classifica, complice il riposo della Polisportiva Albaré Consolini che ora viene agganciata al secondo posto dal Calmasino 2003, che rifila quattro reti al Valdadige. Seconda vittoria stagionale del Fane, che rifila quattro reti al Pieve San Floriano; successi casalinghi pure per Polisportiva La Vetta e Saval Maddalena, che superano Dorial e Pizzoletta. Tra i marcatori, in evidenza Ferrari della Polisportiva La Vetta e Filippozzi del Calmasino 2003: entrambi segnano una tripletta.

TERZA CATEGORIA GIRONE B

La Scaligera Sporting Club Lavagno non ha pietà nemmeno del Giovane Gazzolo e la Seconda Categoria è sempre più vicina: la compagine del direttore sportivo Filippo Baltieri segna tre reti, di cui una porta la firma dell'eterno Cucchetto. Il Corbiolo batte il Boca Junior e aggancia al secondo posto il Lessinia, che pareggia 4-4 in trasferta contro il Primavera con ben quattro reti firmate da Ama Victor Landry. L'Intrepida batte 3-2 l'Atlas Vr 83 e resta in corsa per i play off; tre reti pure per il Borgo Trento, che batte l'Aurora Marchesino.

TERZA CATEGORIA GIRONE C

Il Sustinenza batte in trasferta 3-0 il Roverchiara e si porta in testa alla classifica; passo falso del Boys Gazzo, che perde in trasferta contro la Nuova Cometa Santa Maria e viene agganciato al secondo posto dall'Asparetto Cerea Sud, che conferma lo splendido momento battendo in trasferta il Castagnaro. Successi convincenti per Coriano e Gazzolo 2014: tre reti per la squadra di mister Cuccu, quattro per Elia e compagni al Minerbe; trasferta amara per la Bonarubiana, che cade contro il Merlara.