ART Breaking NEWS

Finiscono i Play per Calzedonia che perde nel ritorno contro Ravenna


 

 

CALZEDONIA CEDE A RAVENNA IN QUATTRO SET
CALZEDONIA VERONA - CMC RAVENNA 1-3 (31-29 , 20-25, 15-25, 23-25) 
- CALZEDONIA VERONA: Zingel 10, Blasi, Pesaresi (L), Ter Horst 6, Gasparini 13, White 16, Boninfante 6, Bellei, Kovacevic 9, Anzani 5. Non entrati Coali, Centomo, Gonzalez. All. Giani. CMC RAVENNA: Mengozzi 13, Kauliakamoa Jr, Toniutti 2, Tillie 17, Koumentakis 2, Goi (L), Patriarca, Klapwijk 15, Cester 8, Bari (L), Cebulj 16. Non entrati Cricca, Jeliazkov. All. Bonitta. ARBITRI: Boris, Genna. NOTE - durata set: 36', 26', 20', 27'; tot: 109'.

La Calzedonia, sconfitta per 1-3 dalla CMC Ravenna in gara 2 dei quarti Play Off 5° posto, è costretta ad abbandonare il percorso per la conquista di un posto in Challenge Cup 2014-15. Gli scaligeri non hanno trovato continuità nel buon gioco dimostrato in alcune fasi, pur riuscendo a lottare ad armi pari a più riprese e a rimanere talvolta attaccati all’avversario. Il regista giallorosso Benjamin Toniutti è MVP per la stampa al PalaOlimpia; il martello della CMC Kevin Tillie top scorer del match, con 17 punti (di cui un ace e 4 a muro) 

Giani ha schierato Boninfante in cabina di regia, Gasparini opposto, Anzani-Zingel al centro, Kovacevic-Ter Horst schiacciatori, Pesaresi libero. Bonitta ha optato per il sestetto titolare con Toniutti palleggiatore, Klapwijk opposto, Cester-Mengozzi centrali, Tillie-Cebulj schiacciatori, Bari libero.

Avvio di gara poco brillante per la Calzedonia Verona, con l’avversario in progressiva crescita dall’1-3 al 6-11. Da parte scaligera in evidenza Kovacevic da posto quattro (13-16). Ravenna fa leva sul muro, Verona sfrutta lo stesso fondamentale per portarsi a -2 (17-19). La Calzedonia ritrova la grinta con Zingel – realizza 3 muri nel parziale – e Kovacevic per la parità (23-23). Il finale è un duello ad armi pari, fino ai vantaggi. Chiude Kovacevic (30-29, 31-29). Lo schiacciatore serbo è anche il miglior realizzatore del parziale (8 punti). La voc e emiliana è più marcata nel set successivo: la CMC ingrana la marcia per guadagnare un vantaggio importante; il time out tecnico viene chiamato sul 4-12. White e Zingel sono i leader della rimonta veronese: il centrale gialloblù è vincente per il 9-14, 10-14 e 11-15. Ravenna mantiene le distanze di sicurezza, Zingel costituisce il pericolo scaligero (19-22) – il centrale della Calzedonia colleziona infatti 3 muri vincenti nella frazione di gioco. Il finale dà ragione agli avversari (20-25). Le due formazioni si rincorrono fin dalle prime battute del terzo set: la Calzedonia acciuffa l’avversario per il 3 e 5 pari. Ravenna prende il largo, imponendo il suo gioco con una buona prestazione dal centro. Efficaci le intuizioni di Zingel e Boninfante (2 muri e un ace per il capitano gialloblù); la Calzedonia insegue gli avversari, mancando di incisività. Il divario però cresce e diventa difficile da colmare (15-25). Il pri mo break del quarto set è gialloblù (8-6), con White protagonista in attacco. La Calzedonia si mantiene avanti di 2 lunghezze fino al time out tecnico. Ravenna accorcia, la battaglia è sul punto a punto: i gialloblù conducono il gioco, a più riprese in vantaggio di 2 punti (19-17). White incisivo nelle fasi clou. Ravenna non cede e conquista la parità sul 19-19 e un break pericoloso sul 20-22. Anzani viene murato (20-23); Gasparini trova il 21-23. E’ out l’attacco di Ravenna (22-23), ma poi arriva il match ball (22-24). Chiude Mengozzi dal centro (23-25).

LE DICHIARAZIONI
Adam White (Calzedonia Verona): “E’ stato davvero un peccato, quello che ci è mancato è stata la continuità. Abbiamo dimostrato di fare bene in molte fasi, abbiamo lottato ad armi pari in varie situazioni. Però non siamo stati abbastanza aggressivi. Ringraziamo comunque tutto il nostro pubblico per il supporto dimostrato”.

Stefano Mengozzi (CMC Ravenna): “Ci tenevamo molto a proseguire questa avventura per il 5° posto, siamo entrati in campo subito determinati. Peccato per il primo set, in cui ci siamo fatti raggiungere sul 23 pari, ma alla fine è andata come volevamo”.

MVP: Benjiamin Toniutti (CMC Ravenna).

SPETTATORI: 1.105. 

CHIAMATE VIDEO CHECK
1° SET: 28-28 (attacco Tillie) Video Check richiesto da Ravenna per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Verona (29-28).

1° SET: 29-29 (attacco Kovacevic) Video Check richiesto da Ravenna per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Verona (30-29).

2° SET: 4-13 (attacco Gasparini) Video Check richiesto da Verona per verifica in-out. Decisione arbitrale non confermata, punto assegnato a Verona (5-13).

2° SET: 16-22 (battuta T illie) Video Check richiesto da Ravenna per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Verona (17-22).

3° SET: 1-2 (battuta White) Video Check richiesto da Verona per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Ravenna (1-3). 

4° SET: 20-21 (attacco Gasparini) Video Check richiesto da Verona per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Ravenna (20-22). 

LA CRONACA DEL MATCH
Nel set iniziale Ravenna conquista il primo break con Klapwijk vincente da posto due (1-1 e 1-3). Sulla pipe di Cebulj il punteggio è di 2-5. La Calzedonia accorcia grazie a due errori degli avversari (4-5). Ravenna ritrova incisività, Anzani viene murato per il 4-8. Tille mette a segno la pipe per l’8-12; viene chiamato time out. Zingel e Anzani concretizzano dal centro rispettivamente per il 9-13 e 11-14. Kovacevic reinventa il gioco (12-15 e 13-16). La CMC con quista nuovi break point, Bellei non va a segno in battuta (14-19). Con due muri vincenti Verona si porta a -2 (17-19). White in pipe conferma la distanza (19-21), Zingel brilla nel muro a uno (21-22). Con Kovacevic gli scaligeri agganciano Ravenna (23 pari), Gasparini trasforma il salvataggio di Pesaresi in 24-23. Il finale è un duello ad armi pari, protagonisti Mengozzi e Gasparini (27-27). Chiude Kovacevic (30-29, 31-29). 

La CMC ingrana la marcia nel secondo set, Giani chiama time out sul 2-6. Gli emiliani crescono, scavando un solco di vantaggio importante (4-11). Il time out tecnico scatta sul 4-12. La Calzedonia  accorcia, il muro combinato White-Zingel vale il 9-14; Zingel ferma l’attacco avversario anche per il 10-14. L’australiano firma il primo tempo dell’11-15. La CMC stabilisce le distanze di sicurezza. Klapwijk va a segno da posto due, +5 per Ravenna (16-21). Zingel esplode a muro (19-22). La Calzedonia combatte, ma Ravenna chiude 20-25. < br>
La Calzedonia è lucida nelle prime battute del terzo set: dall’1-3 si porta al 3 pari. Kovacevic da posto quattro conferma la situazione di parità (5 pari). La CMC lavora bene al centro: Kovacevic non buca il muro giallorosso (5-8), Mengozzi va a segno in primo tempo (5-9). Il time out tecnico viene chiamato sul 9-12. Klapwijk sigla un ace (9-13), Gasparini non difende l’attacco avversario (9-14). Boninfante colleziona punti preziosi in due azioni consecutive (13-17). La pipe di Cebulj porta al 13-23. Il set termina 15-25. 

Punto a punto nei primi scambi del quarto set; White è l’autore del 4 pari. L’australiano, vincente in pipe, porta al 6 pari. La Calzedonia raggiunge il primo break del set (8-6). Anzani conquista un muro prezioso allo scattare del time out tecnico (12-10). Con Gasparini gli scaligeri si portano a +3 (13-10). La contesa si accende, la sfida prosegue nel punto a punto; a condurre è sempre la Calzedon ia. White ritrova il +2 (17-15 e 19-17). Ravenna non cede e conquista la parità sul 19-19 e un break pericoloso sul 20-22. Anzani viene murato (20-23), Gasparini trova il 21-23. E’ out l’attacco di Ravenna (22-23), ma poi arriva il match ball (22-24). Chiude Mengozzi dal centro (23-25). 

RISULTATI
Diatec Trentino-Andreoli Latina 1-3 (28-26, 20-25, 31-33, 23-25) Diatec Trentino si aggiudica il GOLDEN SET 15-13. Passa il turno ma avendo acquisito il diritto CEV le subentra Casa Modena; Calzedonia Verona-CMC Ravenna 1-3 (31-29, 20-25, 15-25, 23-25); Bre Lannutti Cuneo-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0 (25-20, 26-24, 25-21); Altotevehttp://www.bluvolleyverona.it/FCKeditor/editor/skins/default/fck_strip.gif); background-position: 0px -304px;" />re Città di Castello-Exprivia Molfetta 3 -0 (25-22, 25-23, 25-20)

PROSSIMO TURNO 
Prossimo turno 24/04/2014 Ore: 20.30

CMC Ravenna-Casa Modena Casa Modena subentra a Diatec Trentino, che ha acquisito diritto Coppa CEV; Altotevere Città di Castello-Bre Lannutti Cuneo ( Fonte Calzedonia Verona-Blu Volley)