Gamberini unico sveglio fra gli sbadigli


Sorrentino 7– Partita da senza voto, impreziosita da un unico intervento, determinante, a dieci minuti dalla fine.  Frey 6,5- Nel primo tempo è l’attaccante più pericoloso del Chievo, nella ripresa non rischia più. Cesar 5,5- Mezzo punto in meno per l’espulsione, forse troppo severa. Il primo giallo molto dubbio, per il resto non è mai messo in difficoltà dagli avanti bianconeri. Gamberini 7 – Gara perfetta, non soffre né la prestanza fisica di Zapata né le incursioni di Théréau. Gobbi 6- Spinge meno di Frey ma controlla con attenzione la propria fascia. Rigoni 6- Maran lo vuole più di copertura che di spinta, esegue gli ordini anche se con poca precisione. Izco s.v.- Sostituisce Rigoni, nell’ultimo quarto di gara, senza particolari squilli. Radovanovic 6- La sua regia è un po’ troppo compassata non velocizza mai il gioco-. Hetemay 5,5- La media fra il sette per la dinamicità e la foga, e il cinque per l’imprecisione dell’ultimo passaggio unito all’eccessivo amore per la palla. Birsa 6- Cerca di trasformare in metallo prezioso ogni tocco ma, purtroppo, non sempre ci riesce anche perché i compagni molte volte non capiscono in tempo le sue giocate. Meggiorini 6- Corre e si danna però, è un attaccante e la porta, in qualche modo, deve pur vederla. Non è possibile non inquadrarla mai.  Spolli s.v.- Entra per Meggiorini per riequilibrare la difesa, dopo l’espulsione. Pellissier 6- Solita gara tutta volontà, però i difensori friulani la metto molto sul fisico e il capitano ne soffre. Esce per un problema alla coscia prima del ventesimo della ripresa. Inglese s.v- Sostituisce Pellissier, ma senza risultati validi.