ART Breaking NEWS

Giacomo Bissoli, quattro reti e una dedica speciale


Tre punti fondamentali e quattro delle cinque reti portano la sua firma: lui è Giacomo Bissoli, punto di forza dell’Asparetto Cerea allenata da mister Luciano Malaman che nell’ultimo turno ha battuto 5-3 l’Avesa.

In questo campionato, più di un gol nella stessa gara, gli era già capitato: sua è stata la tripletta, nella gara vinta 3-1 contro il Cadidavid, una delle favorite alla vittoria finale del campionato.

Una vittoria con dedica speciale per Giacomo Bissoli, che ha già segnato più di dieci reti quest’anno.

“Vorrei dedicare le quattro reti al mio compagno di squadra e grande amico Michele Pozzani, che ha perso tragicamente il padre qualche settimana fa”. 

Per Bissoli è il primo anno all’Asparetto, dopo una lunga militanza nel Casaleone, sei stagioni per lui nelle file dei leoni della bassa, una parentesi nelle file del Raldon e cresciuto nelle giovanili del Chievo.

“Nel Chievo sono stato quattro anni”, racconta l'attaccante ceretano”, “Ho disputato i campionati giovanissimi, allievi e un anno alla Primavera. Di quel periodo ricordo un grave infortunio che ho avuto, ossia la frattura di tibia e perone, ad ogni modo in quell’occasione non mi è passata nella testa l’idea di mollare, anche perché amo troppo questo sport”.

Mancano sempre meno gare alla fine del campionato, l’Asparetto Cerea è in lotta con altre squadre per cercare di raggiungere l’obiettivo della salvezza.

Bissoli analizza il momento della sua squadra:

”Qui a Asparetto ho ritrovato dei miei ex compagni del Casaleone ed un gruppo forte e compatto, amici prima di tutto. La società, pur avendo poche risorse economiche, è sempre vicina a noi e cerca di non farci mancare nulla. Bisogna lottare fino alla fine per cercare di raggiungere l’obiettivo della salvezza, ma come ho detto prima, siamo molto uniti e possiamo contare su un allenatore molto preparato come mister Luciano Malaman: in questo rush finale, cercheremo di dare filo da torcere a tutte.”

Già dimenticata la gara persa a tavolino contro il Povegliano, quando sul campo erano invece arrivati i tre punti.

“In quella gara è stata sicuramente commessa una leggerezza, ad ogni modo spero che non vada a influire sull’esito finale del campionato”.

Giacomo Bissoli non guarda al prossimo anno, pensa solo al presente:

“Per il momento il mio pensiero è che l’Asparetto centri la salvezza, che sarebbe un altro traguardo storico, dopo la promozione dello scorso anno. Il futuro può attendere”.