ART Breaking NEWS

Hellas Verona / Foggia 2-1


Senza entusiasmare l’Hellas Verona batte il Foggia e supera il secondo turno della Tim Cup. Pecchia, per il debutto al Bentegodi, schiera Nicolas, in porta, Romulo e Pisano esterni, Bianchetti e Helander centrali, Fossati, Viviani e Greco a centrocampo, Siligardi, Pazzini e Luppi in avanti. Partono subito forte  i gialloblù e, dopo soli 4 minuti, potrebbero passare in vantaggio. Fossati serve in verticale Pazzini che scaglia un gran tiro che supera il portiere ma, il palo beffardo, gli ributta fuori il pallone. Dopo un tiro a lato di Greco, su servizio di Romulo, proprio l’italo-brasiliano, per anticipare un avversario, batte Nicolas, fortunatamente l’arbitro, su indicazione dell’assistente, rileva una posizione di fuori gioco del foggiano. Luppi, su invito di Pisano mette alto e, sul capovolgimento di gioco, un errore di Viviani permette a Letizia di superare l’incolpevole Nicolas. Gli scaligeri non ci stanno e si riversano nella metà campo avversaria ma, la mira, non è delle migliori. Al quarantesimo, su angolo di Viviani, Pazzini devia verso il secondo palo, dove Luppi anticipa tutti e insacca. La ripresa, dopo alcuni tiri pericolosi dei gialloblù, intorno al ventesimo iniziano i cambi. Pecchia richiama Siligardi per Ganz ma, l’autentico protagonista diventa Nicolas che prima ipnotizza Sarno, solo a pochi metri da lui, con una super parata quindi devia in angolo un’iniziativa del terzino De Almeda. Debutta anche Zuccolini per Fossati e, poco dopo la mezzora un perfetto traversone di Romulo è deviato imparabilmente in rete da Ganz. A un minuto dal novantesimo Pecchia concede la standing ovation a Luppi per Fares. Come lo scorso anno l’Hellas supera i foggiani e si appresta ad incontrare il neo promosso Crotone.