ART Breaking NEWS

HELLAS VERONA / PARMA 3-2


Nel ricordo di Giovanni Martinelli, l’Hellas Verona inanella la quarta vittoria consecutiva, al Bentegodi, battendo un coriaceo Parma. La partenza è tutta dei gialloblù che,  poco prima del decimo, passano in vantaggio. Angolo di Iturbe la palla, spizzata da Romulo, arriva al liberissimo Cacciatore che, da sotto misura, spara in rete. Il vantaggio crea maggiori problemi ai ragazzi di Mandorlini che a quelli di Donadoni che prendono in mano il pallino del gioco e chiudono gli scaligeri nella loro metà campo. Dopo un clamoroso palo di Parolo, i ducali pareggiano. Gonzalez s’addormenta sul pallone che arriva a Parolo che, dal limite dell’area, con un violentissimo tiro a fil di palo batte Rafael. Passano pochi minuti e, un’altra ingenuità della difesa, permette al liberissimo Cassano di battere nuovamente il capitano scaligero. Alla mezzora, prima la traversa salva, il Verona, su un colpo di testa di Amari, poi è Rafael straordinario a salvare sulla ribattuta. Il secondo tempo vede i veronesi prendere campo mentre i ducali operano solo in contropiede. Dopo pochi minuti un perfetto cross di Cacciatore permette a Toni d’incornare in rete ma l’arbitro annulla per un ipotetico fallo del centravanti. Al quarto d’ora Romulo mette un pallone in profondità per Toni che è abbattuto da Cassani, rigore indiscutibile. Batte Jorginho, il portiere tocca, ma non trattiene e, il pareggio è cosa fatta. Esce un affaticato Hallfredsson per Donati e, l’ex palermitano,guida con maestria la squadra che, adesso, domina.  Poco dopo il quarantesimo, stupenda “veronica” di Jorginho che è ingenuamente messo giù da Marchionni, per un sacrosanto nuovo penalty. Va sul dischetto ancora Giorgio e questa volta mette il pallone a destra e il portiere a sinistra. Termina con i gialloblù che, meglio non potevano ricordare il Presidente Martinelli, e con sedici punti festeggiano uno straordinario inizio di campionato. Grandi!!!