I primi commenti del calcio dilettante: dalla Serie D alla Prima Categoria


 

 

 

 

 

 

 

SERIE D

Legnago vince derby con Sambo

Il Legnago Salus conferma lo splendido momento anche dopo l’undicesima giornata di campionato: nell’atteso derby contro la Sambonifacese disputato al Tizian di San Bonifacio, i biancazzurri di Di Loreto s’impongono per 3-0 e centrano così il quarto successo consecutivo, proiettandosi nei quartieri alti della classifica. Le reti del Legnago portano la firma di Viviani, Lella e Zerbato; dall’altra parte è una domenica da archiviare in fretta per i rossoblù di Oscar Magoni, che hanno pagato oltre misura pure l’assenza di Zagari e Zanga, fermati per un turno dal giudice sportivo. Domenica prossima il Legnago tornerà al Sandrini e affronterà la capolista Pro Piacenza, mentre la Sambonifacese giocherà in trasferta contro il Seregno.

ECCELLENZA

Cerea nel segno di Pedrozo e De Freitas

Vittorie per Villafranca, Ambrosiana e Team Santa Lucia Golosine

Non si ferma la corsa del Cerea, che s’impone nella tana del Pozzonovo e mantiene la testa della classifica, seppur in compagnia di Union ArzignanoChiampo e Rovigo, entrambi vittoriose. I granata di Roberto Maschi s’impongono in terra padovana per 4-1 e non si smentiscono, Pedrozo e De Freitas, ancora a segno. La decima giornata sorride pure a Villafranca e Ambrosiana: i castellani di Cristian Soave centrano il colpaccio contro la Marosticense con una rete firmata da Porcelli; ai rossoneri di Puma Montagnoli basta Chiecchi per mettere al tappeto il MM Sarego. Nel derby tutto veronese fra Team Santa Lucia Golosine e Castelnuovo Sandrà, non mancano le reti ed emozioni: alla fine i tre punti vanno alla squadra di Alberto Facci, che la spunta per 3-2 e centra così la seconda vittoria stagionale, mentre dall’altra parte è quinta sconfitta per i ragazzi di Gianni Canovo. Il Vigasio esce con un buon punto dalla trasferta rodigina di Adria: era importante per i biancazzurri di Fabrizio Sona centrare un risultato positivo e alla fine si può dire che la missione è stata compiuta. Niente da fare per il Lugagnano contro la capolista Union ArzignanoChiampo: i gialloblù di Massimo Gasparato si devono inchinare alla squadra vicentina e restano ultimi in classifica:  unica nota lieta, la rete di Scandola, che rende meno amara la sconfitta. Domenica prossima si giocheranno ben due derby, ossia Vigasio-Team Santa Lucia Golosine e Villafranca-Ambrosiana;  ci saranno sfide casalinghe per Cerea e Castelnuovo Sandrà, che affronteranno MM Sarego e Campodarsego, mentre il Lugagnano sfiderà in trasferta il Rovigo.

PROMOZIONE

Zevio e Polisportiva Virtus, giornata storta

Sona M. Mazza torna alla vittoria

E’ una domenica storta per Zevio e Polisportiva Virtus, ad ogni modo entrambe mantengono la testa della classifica anche dopo la decima giornata. I bianconeri di Gigi Sacchetti perdono in casa contro il Caldiero Terme e per i termali di Gigi Possente basta la rete di Rambaldo; fattore campo negativo pure per i ragazzi di Michele Cherobin, che alzano bandiera bianca con il Sona M. Mazza, con la squadra di Colantoni che ritrova quella vittoria che mancava dalla quarta giornata, ossia dall’1-2 contro il San Martino Speme. Nei quartieri alti della classifica, brilla la Montebaldina Consolini, vittoriosa contro il Concordia; pareggi per Belfiorese e Oppeano, che strappano un punto dalle trasferte contro Arbizzano e Hellas Monteforte. Seconda vittoria consecutiva per il San Martino Speme di Alberto Baù, che batte in casa la Provese e non si smentisce Corazza, altra doppietta per lui. Pronto riscatto per il Raldon di Stefano Modena, che dopo il pesante passivo di domenica scorsa, rialza la testa e supera in rimonta il Santo Stefano Zimella, che era passato in vantaggio con il solito Arzenton. Seconda vittoria stagionale dell’Alba Borgo Roma, che cala il tris contro il Somma, con quest’ultima che resta fanalino di coda: Giovanni Padovani, doppietta per lui, e Baraldi fano sorridere Simone Marocchio; il Garda si aggiudica il derby contro il Benaco Bardolino: è una giornata da dimenticare in fretta per Giuseppe Brentegani, mentre dall’altra parte fanno festa i ragazzi del presidente Vittorio Zampini che centrano la quarta vittoria stagionale e restano lontani dalla zona pericolosa della classifica.

PRIMA CATEGORIA GIRONE A

Castel d’Azzano ritrova la vetta solitaria

Una giornata  che sarà ricordata a lungo, con nessuna squadra che ha saputo far rispettare il fattore campo: il bilancio della decima giornata è di ben sette affermazioni fuori casa e un solo pareggio, ossia tra Valgatara e Calcio Bussolengo. Il Castel d’Azzano di Adelchi Malaman vince 3-1 contro la Scaligera 2003 e ritrova la testa solitaria della classifica. Brilla il Cadidavid, che rifila cinque reti all’Amatori Nogara e tra i marcatori della formazione del direttore sportivo Adelino Biondani, emerge Menini che segna una tripletta; l’Union Grezzana di Flavio Marini conferma lo splendido momento e supera in rimonta il San Zeno, che per primo era passato in vantaggio con Adrian Ionita. Una doppietta di Marino, entrambi le reti su rigore, trascina il Povegliano che sbanca il campo del Gabetti Valeggio, andando per primo a segno, sempre dagli undici metri, con Meda. Ambrosi è il match winner dell’Asparetto contro l’Avesa, anche se per i ceretani resta ancora l’ultimo posto in classifica; al Valpolicella basta Opri a faro sorridere Michele Purgato e s’interrompe la striscia vincente del Quaderni di Giandonato di Marzo; l’Audace di Nicola Chieppe rifila tre reti al Rosegaferro, riscattandosi così subito dopo la battuta d’arresto di domenica scorsa contro il Valgatara.

PRIMA CATEGORIA GIRONE B

Bevilacqua vince e sale in vetta

Continua risalita Aurora Cavalponica

Parla anche veronese la testa della classifica: il Bevilacqua vince in trasferta contro il Real San Zeno e aggancia in vetta il Sitland Rivereel, che si deve accontentare di un punto nel derby tutto vicentino contro il Calcio Tezze: la gara termina 1-1. I castellani di Marini vanno sotto, la riscossa è firmata da Trivellin, Bastaou e Bottaro che chiude i conti. Continua la risalita dell’Aurora Cavalponica targata Filippo Damini, che recita la voce grossa contro il Real Monteforte e centra la terza vittoria di fila; fa festa pure l’Albaronco che rifila quattro reti a La Contea, e tra i marcatori, si scatena Molla, tripletta per lui. Seconda vittoria consecutiva per il San Giovanni Lupatoto di Tiziano Salvagno, che dopo le tre reti al San Giovanni Ilarione, ne rifila altrettante alla Nova Gens. Termina in parità con due reti a testa la sfida tra Illasi e Isola Rizza; giornata da archiviare in fretta per San Giovanni Ilarione e Pozzo, che cadono di misura in trasferta contro ChiampoArso e Lonigo.