ART Breaking NEWS

Il Bonavigo si affida a Gustavo Luis Passera


Gustavo Luis Passera è uno degli allenatori emergenti del nostro calcio dilettante e che già in molte società lo avrebbero voluto per la prossima stagione 2014/15.

Tanti addetti ai lavori adorano il suo modo di come fa giocare la squadra, soprattutto quest’anno nella sua avventura alla guida del Porto Legnago, spiccatamente offensivo e con palla a terra. 

“Non mi sono mancate le proposte”, racconta mister Passera, “In Seconda Categoria mi ha cercato il Vigo, ma poi ha confermato Cristian Franzoni; su di me si è mosso pure il Castelbaldo Masi, che poi ha scelto Antonio Marini, perché rispetto a lui non ho ancora allenato in Prima”.

Gustavo Luis Passera è sudamericano, di nazionalità argentina, e sono diversi anni che ormai è presente nel nostro territorio: da giocatore è stato centrocampista di diverse squadre come Porto Legnago, Sorgà Rondinelle, Angiari, Vigo e Valdalpone.

In panchina il suo debutto è stato tre anni fa, quando ha guidato la realtà juniores del Vigo, l’anno scorso ha sfiorato i play off con lo Spinimbecco, realtà che insieme a Castagnaro e Aurora 2009 è stata inserita nel girone D della Terza Categoria Padovana.

La stagione di mister Passera alla guida del Porto Legnago che è appena terminata, è stata molto sofferta: i bianco-rossi non sono mai riusciti a uscire dalla zona calda della classifica, ma alla fine è arrivata la salvezza, dopo i play out, nella sfida contro il Sanguinetto, vinta nettamente per 4-2. 

Il futuro di mister Passera non sarà ancora nelle file bianco-rosse della compagine della presidentessa Beatrice Zancanella.

“Lascio il Porto, nonostante la società abbia fatto di tutto per trattenermi”, afferma Gustavo, “Ho raggiunto un obiettivo importante, mantenendo la squadra in categoria, dopo un anno molto tribolato. Non c’erano più i presupposti per continuare, o meglio vedo molta incertezza sul futuro: alcuni giocatori hanno già manifestato l’intenzione di andarsene e personalmente non me la sento di soffrire ancora. Ad ogni modo il Porto Legnago lo porterò sempre nel cuore: è stata per me una tappa importante per crescere come allenatore”.

Nel prossimo campionato, resterà in Seconda Categoria e guiderà il Bonavigo, altra realtà della Bassa, che rispetto al Porto Legnago, ha centrato la salvezza diretta con alcune giornate d’anticipo.

S'interrompe, quindi nella compagine bianco-azzurra, il rapporto di lavoro con mister Simone Brunelli, che era arrivato due anni fa e aveva occupato il posto di Paolo Berardo.

Le prime impressioni di mister Passera sono positive:

“Ho accettato la proposta del Bonavigo, perché mi è piaciuta la loro organizzazione societaria. Ho notato soprattutto la determinazione del loro direttore sportivo, Ferruccio Fontana, e dalla sua spalla, Roberto Faccioli: già da giocatori erano bravi e ora lo stanno dimostrando pure da dirigenti. Entrambi sono al lavoro e mi hanno confermato che hanno intenzione di mettermi a disposizione una squadra competitiva.