Il Chievo fa gioco ma...è la Fiorentina che segna


Sorrentino 6– Nessuna colpa sui primi due goal, poi alcuni interventi decisivi, lieve incertezza sul tiro di Chiesa. Cacciatore 5- Sciagurato l’intervento che procura il rigore. Cerca di riscattarsi spingendo molto sulla fascia ma alterna traversoni invitanti a errori. Dainelli 4,5- Letale l’errore che consegna la palla a Tello per il vantaggio viola. Lotta poi, con grinta, ma non con la solita personalità.  Cesar 5,5 – Lo sloveno torna in campo dopo diverse settimane, dove denota qualche ruggine ma, non la solita abitudine a prendersi l’ammonizione.  Gobbi 6- Riesce a mettere la museruola al rampante Chiesa e spinge con continuità peccato una certa imprecisione nell’ultimo passaggio. Izco s.v.- Entra per Gobbi a pochi minuti dalla fine ma trova il tempo per sbagliare un goal incredibile.  Castro 6- Il solito impegno ma anche troppe imprecisioni. Cala alla distanza. De Guzman 5,5 – Il ruolo di regista non è il suo, cerca di dare ordine ma a ritmi troppo blandi e mai con illuminazioni. Bastien 5,5- Il belga, alla seconda da titolare, cerca d’essere d’aiuto ma non ha ancora né il passo né la grinta di Hetemay che lo sostituisce a venti minuti dalla fine. Hetemay s.v.- Il finnico rientra dopo oltre un mese e mezzo e dimostra di essere un pezzo indispensabile per questa squadra.  Birsa 6- Il suo sinistro è sempre il più educato della compagine ma, non sempre, riesce a farlo fruttare. Meggiorini 6- L’impegno, la determinazione e la volontà che mette sono encomiabili ma, un attaccante, deve anche metterla dentro e lui, oggi proprio non ci riesce. Pellissier 6- Il capitano gioca poco più di un tempo poi è costretto ad uscire per un problema muscolare ma le polveri sono bagnate. Inglese 5,5- Cerca di metterla sul fisico ma la difesa viola non si scompone anche lui sembra allergico alla porta avversaria.