ART Breaking NEWS

Il Chievo impartisce lezioni d'Inglese con il professor Birsa


Sorrentino 7,5– Protagonista, ancora una volta. Nega, prima, la possibilità del doppio vantaggio, quindi, nel finale, il rischio che la gara, già vinta, potesse riaprirsi.  Cacciatore 6,5- La fascia destra è il terreno del cacciatore, la percorre infinite volte, pochi problemi quando il Sassuolo attacca dalla sua parte. Dainelli  6,5- Attento e determinato come sempre, in mezzo non si passa, accorre anche sulla fascia per fermare lo scatenato Berardi e si becca il giallo. Spolli 6- Deve vedersela con due clienti niente male, Matri, prima, e lo sgusciante Ragusa, poi, ma in qualche modo li contiene.  Gobbi 6- Dalla sua parte opera il giocatore di maggior pregio degli emiliani, soffre ma resiste. Maran lo sacrifica per vincere la partita. Meggiorini 7- Entra e, con la sua velocità e generosità, sconvolge subito gli avversari, prima costringe alla deviazione Consigli che propizia il secondo goal di Inglese poi chiama il portiere al miracolo per evitare il poker. Izco 6,5- Gioca fra le linee mettendo in difficoltà i confusi avversari. Radovanovic 6- Solito lavoro oscuro ma prezioso a centrocampo. Si vede poco ma pesa tantissimo. Hetemay 6- Il suo primo incarico è fermare Berardi poi si dedica con furore a tutti gli altri. Utilissimo. Castro 7- Affianca Birsa alle spalle di Inglese. Le sue iniziative sono indigeste per i neroverdi. Birsa 8- Il professor Birsa è salito in cattedra. Ha bisogno di mezzora per scaldare il super educato sinistro quindi detta legge. Dal suo piede prendono l’avvio i tre goal. Assist diretti per il primo e per il terzo, con l’ausilio del Meggio, per il secondo. Anche all’andata aveva recapitato sulla testa di Castro la palla vincente, evidentemente il Sassuolo e, per lui, il drappo rosso davanti agli occhi del toro. De Guzman s.v. – Sale nella cattedra lasciata libera da Birsa e, si trova a suo agio. Inglese 8- Mezzo punto in meno per l’errore dal dischetto, poteva essere una giornata nefasta l’ha trasformata in apoteosi, portandosi a casa il pallone. Gakpé s.v.- La soddisfazione del debutto per il franco-togolese.