ART Breaking NEWS

Il Raldon a Paolo Marchi


Il Raldon ha messo alle spalle il campionato di Promozione e soprattutto l’amarezza finale, dove non è bastato l’avvicendamento tecnico di Gigi Manganotti al posto di Stefano Modena a evitare la retrocessione in Prima Categoria.

Ad ogni modo, la società nero-verde della presidentessa Franceca Sacco si può ritenere soddisfatta dai risultati ottenuti dal settore giovanile e con la realtà juniores guidata da Alessandro Roveda, che si è aggiudicata la 38 edizione del Torneo Giacomi, battendo in finale l’Audace ai rigori.

Così il direttore generale Daniele Lorenzetti:

“E’ stato un anno sfortunato quello della Prima Squadra, dove abbiamo anche pagato pure la perdita di alcune pedine importanti, come Crestani e De Battisti. Siamo pronti a ripartire e guardiamo con fiducia la nuova stagione che è alle porte”.

Il primo tassello del Raldon per il prossimo campionato in Prima Categoria è stato definito in queste ore con l’ufficializzazione del nuovo allenatore.

Si tratta di Paolo Marchi, che quest’anno ha avuto una parentesi poco felice a Oppeano, ma nel suo curriculum tante le squadre allenate nel veronese come Casaleone, Amatori Nogara e Vigasio, e nel mantovano.

Continua Lorenzetti:

“Il nostro progetto, iniziato già quest’anno, è di valorizzare il nostro settore giovanile, che sta già dando i suoi frutti. Già per alcuni giocatori non sono mancate le richieste, vedi Thomas Agazzani che ora è fermo per infortunio, rottura di tibia e perone, e con i suoi compagni della squadra juniores che gli hanno dedicato la vittoria finale. Mister Marchi è l'allenatore giusto per il Raldon: è una persona seria e preparata, inoltre sa lavorare bene con i giovani”.   

Voci di mercato davano Paolo Marchi quest’anno lontano da Verona o meglio come mister nell’Ostiglia, così come confermato dallo stesso mister Marchi:

"Tutto vero. Mi ha cercato la realtà mantovana che partecipa nel campionato di Promozione, ma alla fine ho rifiutato; mi ha convinto il progetto del Raldon”

La parola alla presidentessa Francesca Sacco:

“Non ci sarà una rivoluzione nella rosa della Prima Squadra; in questi giorni con mister Marchi definiremo la campagna acquisti: sicuramente quattro giocatori sono già nel nostro taccuino e spero vadano a buon fine. Gli obiettivi per il prossimo campionato? Sicuramente fare bene e dire la nostra”.

 

 

Stefano Paganetto