Il rosso, ingiusto, non rovina la prova di Zaccagni


 


 


Nicolas 6– Salvato dalla traversa, compie un mezzo miracolo su Zigoni, poi non molto lavoro da sbrigare, sempre in affanno quando deve rinviare. Ferrari 6– Buon debutto, anche se all’inizio denota un po’ di timidezza che scompare con il passare dei minuti, nella ripresa tenta, senza successo, un paio di conclusioni. Caracciolo 6–Chiude con assoluta tranquillità ogni iniziativa avversaria mai in difficoltà. Boldor 6,5- La forza della giovinezza contro l’esperienza di Floccari, vince nettamente la giovinezza. Souprayen 5,5- Mezzo punto in meno perché perde troppo tempo prima di passare la palla. Nel primo tempo gioca costantemente in avanti più prudente nella ripresa. Zaccagni 7- L’eccessivo rosso, nel recupero, non inficia l’ottima gara per impegno e determinazione.  Fossati 5,5- Solita enorme quantità di lavoro, non sempre lucido, alcune leggerezze potevano costare care. Cappelluzzo 6,5- Entra per Fossati e costringe al miracolo Meret. Grande impegno e volontà. Zucolini F. 6- Rivede il campo dal primo minuto, dopo mesi, la mette subito sulla corsa e la grinta che cerca di trasmettere anche ai compagni, cala con il passare dei minuti. Luppi s.v- Rileva Zuculini ma non sembra al meglio. Bessa 5– All’inizio sembra ispirato poi, lentamente, cala e, nel secondo tempo sbaglia, in modo incredibile, per uno della sua classe, alcune aperture che vanificano invitanti contropiedi. Fares 6- Bene nel primo tempo, dove scambia con continuità con Souprayen e Bessa poi, nella ripresa, si eclissa. Ganz s.v- Entra per Fares prima dell’ultimo giro di lancette, gradito e utile ritorno. Pazzini 6- Per l’impegno che ha messo in tutta la gara,  contro due difensori dai quali, purtroppo, non è mai riuscito a liberarsi.