ART Breaking NEWS

Inter / Chievo 0-0


Il Chievo conquista un meritatissimo punto pareggiando a S. Siro con l’Inter. Per la terza partita, in una settimana, Maran provvede a diverse sostituzioni dettante anche dagli infortuni. Perdurando l’assenza del super osservato speciale Zukanovic, conferma la difesa della gara con il Cagliari con l’unica eccezione del ritorno di Dainelli per Gamberini. A centrocampo, a destra, gioca il danese Christiansen poi Radovanovic, Izco e Hetemay mentre, in avanti, il confermatissimo duo Paloschi, Meggiorini. La partenza è dell’Inter che chiude il Chievo nella propria metà campo. Poco prima del decimo Frey accusa un problema muscolare ed è sostituito da Biraghi. L’Inter insiste e Vidic colpisce un clamoroso palo con un perentorio colpo di testa su azione d’angolo mentre Brozovic non dimostra di avere la mira centrata. La ripresa vede sempre i nerazzurri in avanti e, da azione di Palacio, Schelotto sfiora l’autorete. Nel giro di pochi minuti Maran è costretto a sostituire, per problemi fisici, Dainelli e Hetemay con Gamberini e Sardo. Dopo che Cesar si è immolato su una botta a colpo sicuro di Palacio. L’Inter si spegne e crescono i clivensi che prima impegnano Handanovic con un gran tiro dalla distanza di Izco e, con Meggiorini che, dalla corta distanza, fallisce il più facile dei tap-in, poi con un missile di Biraghi che colpisce in pieno la traversa quindi, per ben due volte, con Paloschi che si presenta solo davanti ad Handanovic che è grande a chiudergli lo specchio. Termina con un ottimo pareggio una gara che alla fine il Chievo avrebbe potuto far sua grazie all’ottima ripresa ma, bloccata dall’eccezionale portiere sloveno, senza dubbio il migliore in campo.