ART Breaking NEWS

La pianura veronese si promuove in Catalogna


Il 31 maggio e il primo di giugno l'Ente Fiera di Isola della Scala presenterà i prodotti tipici, i territori e le manifestazioni di 6 comuni scaligeri a La Seu d'Urgell.

Nella due giorni anche un convegno dedicato ai Templari, e ai loro percorsi tra Veneto e Catalogna.

Riso, radicchio, antiche pile e mulini, chiese romaniche, ville venete: i tesori della pianura veronese, enogastronomici e non, verranno promossi i prossimi 31 maggio e primo giugno a La Seu d'Urgell, città iberica che sorge sui Pirenei alle spalle di Barcellona. L'occasione  la festa medievale "Mercat Medieval Dels Canonges" che, in un fine settimana, attira diverse decine di migliaia di turisti nella cittadina catalana.

L'Ente Fiera di Isola della Scala promuoverà i  "tesori della pianura", un progetto che raccoglie prodotti tipici, itinerari, manifestazioni, siti di valore storico e architettonico di 6 Comuni della bassa veronese: Casaleone, Erbè, Isola della Scala, Sanguinetto, San Pietro di Morubio e Sorgà.

Durante il week end si terrà inoltre un convegno sui templari, tema che stimola una sempre maggiore curiosità tra il pubblico, e che in alcune regioni d'Europa  diventato elemento di valorizzazione del turismo. Tra i relatori sarà presente lo storico veronese Luigi Pellini, che parler della presenza dei templari in Veneto e in territorio scaligero.

A preparare le degustazioni di prodotti tipici locali sarà lo chef Renato Leoni, della Pila dell'Abate di Isola della Scala. L'Ente Fiera avrà inoltre a disposizione uno stand per vendere al pubblico i prodotti veronesi. Alla prossima Fiera del Riso saranno i ristoratori e i produttori dei rinomati formaggi dei Pirenei a raggiungere Isola della Scala per chiudere il gemellaggio territoriale ed enogastronomico.

I primi contatti con la Seu d'Urgell sono cominciati due anni fa, sulla base dell'esperienza maturata nel territorio dell'alta Catalogna e della bassa veronese nel settore dei prodotti tipici d'eccellenza e a denominazione (DOP e IGP) , legati allo sviluppo del turismo enogastronomico.