ART Breaking NEWS

Le strade tra Antonio Marini e il Bevilacqua si dividono


La stagione 2013/14 in Prima Categoria è stata positiva per il Bevilacqua del presidente Marco Calonego e di mister Antonio Marini, che ha chiuso al secondo posto con cinquantacinque punti e per gran parte dell’anno ha tenuto testa al Sitland Rivereel, con la compagine vicentina che poi ha terminato davanti, centrando così la diretta promozione in Promozione.

L’unica nota stonata, se vogliamo chiamarla così, è stata l’eliminazione al primo turno dei play off contro il Lonigo e che ha impedito ai castellani di inseguire il sogno di tornare in quella categoria conquistata qualche anno fa.

Nonostante l’ottima stagione, la società si sta già muovendo per il prossimo anno: ad ogni modo si dividono le strade tra l’allenatore Marini e il Bevilacqua.

Mister Marini era arrivato l’anno scorso, ossia a febbraio 2013 ed era subentrato a Luciano Malaman, che per problemi personali si era dimesso.

Originario di Fratta Polesine, mister Marini ha già una lunga esperienza da allenatore: nel suo curriculum ci sono diverse squadre rodigine, ma non solo, in quanto ha allenato pure nel ferrarese.

Nel veronese, non c’è solo Bevilacqua: si è fatto apprezzare nel Porto Legnago qualche anno fa, dove occupò il posto a campionato in corso di Massimo Cattan e in precedenza aveva pure guidato il Castagnaro.

Così mister Marini:

“Lascio il Bevilacqua, dopo un anno ricco di soddisfazioni, anche se con qualche rammarico, poiché la nostra corsa si è fermata al primo turno dei play off. Non ho mai avuto contrasti con la società e con la dirigenza: ci tengo a dire che ci siamo lasciati in buoni rapporti e senza polemiche”.

Nella prossima stagione 2014/15 Antonio Marini allenerà sempre in Prima Categoria: guiderà il neo promosso Castelbaldo Masi, che quest’anno ha vinto il Trofeo Veneto di Seconda Categoria.

In passato, era già successo a Giuseppe Sartori di allenare la realtà padovana, tra l’altro, proprio dopo aver allenato il Bevilacqua.

Finisce mister Marini:

“Nel veronese ho visto esprimere il miglior calcio e non è detto che torni ad allenare. Il Castelbaldo Masi mi ha cercato ed io ho accettato la proposta della società: sono pronto per la nuova avventura e non vedo l’ora di iniziare”.

In queste ultime ore il Bevilacqua è al lavoro per cercare il sostituto di Antonio Marini: tra i papabili ci sono Salvatore Di Paola, che ha portato l’Aurora Cavalponica dalla Terza alla Prima Categoria , e Roberto Bassi, che proprio quest’anno è riuscito a vincere il campionato alla guida del Sitland Rivereel