ART Breaking NEWS

Macerata liquida la pratica Calzedonia


LA CAPOLISTA DIFENDE LE MURA CASALINGHE, CALZEDONIA CEDE A MACERATA 3-0

CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA - CALZEDONIA VERONA 3-0 (25-17, 25-19, 25-16) - CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA: Henno (L), Parodi 17, Zaytsev 15, Stankovic 4, Patriarca, Bulfon, Kurek 11, Baranowicz 1, Podrascanin 5. Non entrati Kovar, Monopoli, Giombini. All. Giuliani. CALZEDONIA VERONA: Zingel 8, Blasi, Pesaresi (L), Ter Horst 4, Gasparini 10, White 6, Boninfante, Bellei, Anzani 6. Non entrati Coali, Centomo, Gonzalez. All. Giani. ARBITRI: Satanassi, Santi. NOTE - Spettatori 2100, incasso 9700, durata set: 24', 23', 22'; tot: 69'.

 

Nell’8^ giornata di ritorno la Calzedonia Verona, in trasferta al Fontescodella, cede alla capolista Cucine Lube Banca Marche Macerata con il risultato di 3-0 (25-17, 25-19, 25-16). La prestazione in campo degli scaligeri, all’altezza dell’avversario soprattutto nelle prime due frazioni di gioco, ha faticato a tenere il passo nel set conclusivo – con i biancorossi in progressiva accelerazione. Macerata ha sfoderato una prova maiuscola in attacco (57%) guidata da un Parodi in grande spolvero capace di mettere a terra 16 punti con il 74% di positività in attacco. Verona, dal canto suo, ha faticato soprattutto con gli attacchi degli esterni. Da segnalare l'infortunio a Dante Boninfante uscito all'inizio del terzo set per una contusione alla mano destra. Ter Horst, al termine della gara, ha dichiarato: “Nei primi due set abbiamo giocato bene, poi c’è stato il calo. Questo è il problema con cui abbiamo a che fare nelle ultime settimane, non riusciamo a chiudere il set quando abbiamo la possibilità. Non riusciamo a trovare una soluzione per fare punti importanti, quelli decisivi. Basterebbe una palla giusta messa giù nel momento giusto per continuare. In questo momento per noi è difficile. Giani ci ha ripreso dicendoci che questo non è il modo di perdere: la sconfitta contro la capolista non è grave, è ; grave il modo in cui ci siamo arrivati”. Nel primo set la Calzedonia Verona regge il gioco alla capolista, dimostrandosi sicura dei propri mezzi. Gara equilibrata con protagonisti da una parte Kurek e Zaytsev e dall’altra Zingel e Gasparini fino al 17 pari. Macerata aumenta il ritmo di gioco e, complice qualche errore dei veronesi, trova il primo set ball sul 24-17. Chiude Podrascanin dal centro (25-17). Nel parziale successivo le due formazioni combattono ad armi pari; gli scaligeri non soffrono della sconfitta nel primo set. Macerata conquista il primo break sul 12-10 con Kurek. Il time out tecnico funge da spartiacque nella frazione di gioco, la Calzedonia perde in incisività. Il set termina 25-19 per mano di Stankovic. Nel terzo parziale i padroni di casa conquistano un vantaggio importante fin dai primi scambi, portandosi sul 4-1 e successivamente assestando il punteggio sul 14-10. I biancorossi volano, approfittando del calo d tensione scaligero. Le impreci sioni dei gialloblù facilitano i padroni di casa nella conquista del set e dunque della partita: Parodi firma il 24-16, il match finisce 25-16 per un errore di Zingel.

 

Giani ha schierato Boninfante in cabina di regia, Gasparini opposto, White-Ter Horst schiacciatori, Zingel-Anzani al centro, Pesaresi libero.

 

Giuliani ha optato per il sestetto titolare con Baranowicz palleggiatore, Zaytsev opposto, Parodi-Kurek schiacciatori, Stankovic-Podrascanin al centro, Henno libero.

 

 

 

 

 

 

 

LA CRONACA DEL MATCH

 

Avvio di primo set scandito dal punto a punto, Macerata conquista il primo break sul 6-4 con Stankovic. In evidenza Zaytsev da posto due e Zingel dal centro. La Calzedonia è decisa e mette a segno tre punti consecutivi (7-8). Zay tsev firma l’ace del 10-9 e 11-9, gli scaligeri tengono testa alla capolista. Il muro vincente di Anzani vale il 12 pari. Gasparini al servizio porta gli scaligeri avanti (17-16); il gioco è equilibrato. Sul finale Kurek e Parodi vanno a segno in attacco e due errori da parte scaligera fissano il punteggio sul 21-17. Funziona bene il gioco biancorosso dal centro: Podrascanin è l’autore del 22-17 e 25-17.

 

Nei primi scambi del secondo set le due formazioni combattono ad armi pari, puntando entrambe sul fondamentale del muro fino al 5-5. Il primo break point è dei biancorossi: Kurek mette a segno l’11-10 e Gasparini in attacco tocca l’asticella (12-10). Macerata ingrana la marcia, la Calzedonia commette qualche imprecisione di troppo: la pipe dello schiacciatore polacco vale il 17-11. Il divario è difficile da colmare, Ter Horst in attacco e Zingel a muro accorciano fino al 19-14. Il centrale scaligeri è l’autore de l 23-16 e 23-17. Stankovic dal centro chiude sul 25-19.

 

Avvio sfavorevole di terzo set per la Calzedonia Verona, con Ter Horst bloccato a muro per il 4-1. Con Parodi vincente in attacco, i biancorossi confermano il vantaggio di quattro lunghezze (11-7). Macerata ingrana la marcia, la Calzedonia commette troppi errori. Il fallo fischiato a Gasparini (18-11), è seguito dal pallo netto di Kurek (22-14). Zingel protagonista a muro. Parodi conquista il match ball sul 24-16. Sull’errore di Zingel dal centro il match si conclude 25-16.

 

 

 

RISULTATI

 

Diatec Trentino-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-1 (25-16, 23-25, 25-17, 25-16); Cucine Lube Banca Marche Macerata-Calzedonia Verona 3-0 (25-17, 25-19, 25-16) Diretta Sportube.tv; Exprivia Molfetta-Copra Elior Piacenza 1-3 (25-19, 16-25, 23-25, 20-25) Ore 17:30 Diretta RAI Sport 1; Sir Safety Perugia-CMC Ravenna 3-0 (25-20, 25-17, 25-12) 01/03/2014 ore 17:30 Dir. RAI Sport 1; Casa Mode na-Andreoli Latina - Non ancora disputata 11/03/2014 ore 20:30 ; Bre Lannutti Cuneo-Altotevere Città di Castello 3-0 (25-17, 25-16, 25-15)

 

 

 

PROSSIMO TURNO

 

8/3/2014

 

Cucine Lube Banca Marche Macerata-Sir Safety Perugia Ore 16:00 Diretta RAI Sport 1; Copra Elior Piacenza-Diatec Trentino Ore 18:30 Diretta RAI Sport 1

 

 

 

CLASSIFICA

 

8ª Giornata Rit. (02/03/2014) - Regular Season A1, Stagione 2013

 

Cucine Lube Banca Marche Macerata 52, Copra Elior Piacenza 51, Sir Safety Perugia 42, Diatec Trentino 36, Bre Lannutti Cuneo 29, Altotevere Città di Castello 25, Calzedonia Verona 25, Casa Modena 25, CMC Ravenna 20, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 19, Exprivia Molfetta 15, Andreoli Latina 15.

 

 

 

Note: 1 Incontro in meno: Casa Modena, CMC Ravenna, Exprivia Molfetta, Andreoli Latina;

 

 

 

Ufficio stampa

 

CALZEDONIA VERONA