ART Breaking NEWS

Natale sereno in casa del G.S.P Vigo


Sono festività natalizie serene in casa del G.S.P Vigo, che si è ritrovato nella cornice del ristorante Zonaro per lo scambio degli auguri e per fare il punto sul momento.

Il girone d'andata è stato positivo per la squadra frazione di Legnago inserita nel girone D di Seconda Categoria: ha chiuso in testa il girone d'andata, anche se in compagnia di Cologna Veneta e Boys Buttapedra con trentadue punti ottenuti a fronte di dieci vittorie all'attivo, due pareggi e solo tre sconfitte.

Dato significativo rilevante per il Vigo per la sua ascesa al vertice della classifica è stato il rendimento nelle ultime cinque gare con altrettanti successi di fila e il recupero a tempo pieno di bomber Luca Scarabello, il vero colpo del mercato estivo.

Soddisfatto il presidente Raimondo De Angeli, anche se consapevole che ci sarà ancora tutto un ritorno e quindici gare tutte da giocare e lo sa bene pure mister Cristian Franzoni, alla terza stagione consecutiva alla guida del Vigo e che la categoria la conosce ormai da diversi anni.

"All'inizio della stagione, devo essere sincero, non ero contento anche perché i risultati erano deludenti", analizza il presidente De Angeli, "Nonostante questo ero fiducioso sul lavoro e sulle capacità di mister Franzoni. Ora ho notato che è stato raggiunto un certo equilibrio: giochiamo bene e anche i risultati sono venuti dalla nostra parte. Tutte le altre formazioni ora ci aspetteranno al varco, anche perché saremo la squadra da battere: speriamo di continuare su questa strada e di poterci togliere altre soddisfazioni.".

"Siamo contenti", spiega mister Franzoni "Quest'anno il nostro girone è più difficile rispetto agli anni scorsi: ad ogni modo, il nostro obiettivo è di continuare a mantenere il profilo basso e i conti poi li faremo all'ultimo mese".

Parole pure per il dirigente Bruno Tagliaferro, come sempre attento alle rilevazioni statistiche:

"Ho diviso le quindici gare del Vigo in tre momenti: nelle prime cinque giornate eravamo in zona play out, poi nelle successive cinque abbiamo raccolto undici punti e infine nelle ultime cinque dove abbiamo sempre vinto. Importante poi rilevare che non abbiamo mai tirato un rigore e che quest'anno usiamo più la testa con gli arbitri: nei campionati scorsi, pagavamo a caro prezzo pure le assenze per squalifica".

La serata si è conclusa con l'intervento del capitano Luca Tomelleri:

"Non ho molte parole da aggiungere: speriamo di continuare così, anche se sappiamo che non sarà per niente facile. Tuttavia siamo un buon gruppo di amici anche fuori dal campo e questo è il nostro valore aggiunto".