Non bastano i miracoli di Sorrentino, De Guzman solo un'illusione


Sorrentino 7– Subisce tre reti ma ne salva altrettante. Più volte miracoloso. Izco 6- Gioca in un ruolo non suo, soffrendo contro il giocatore più in forma di Spalletti. Propizia, con una bella giocata, la rete di De Guzman, quindi un muscolo birichino lo costringe alla resa. Dainelli 5,5- Per sessanta minuti sembra insuperabile poi, accusa la fatica, e la mente e le gambe, perdono lucidità.  Gamberini 6 –Anche lui cala vistosamente nella ripresa ma si difende con orgoglio.  Frey 5,5- Prima a sinistra poi a destra ma sia Bruno Peres sia El Shaarawy sono brutti clienti e il francesino soffre. Costa 5,5- Debutto stagionale, gioca con coraggio ma con troppa irruenza che lo porta al fallo da rigore.  Rigoni 5,5- Tampona da una parte all’altra non sufficientemente veloce per l’occasione avuta subito dopo il vantaggio romanista. Radovanovic 5,5- Mezzo punto in meno perché si addormenta e non sale lasciando in gioco Dzeko per la rete del vantaggio. De Guzman 6- Meriterebbe di più ma è clamoroso l’errore nell’occasione del cross di Birsa, forse era meglio se lasciava la palla a Meggiorini.  Birsa 6,5- Parte dietro le punte poi arretra giocando da esterno nel 4-4-2 voluto da Maran. Elegante l’azione che ha portato all’assist per De Guzman. Bastien 5,5- Debutto incolore per il giovane belga, comunque una buona opportunità di crescita per lui. Meggiorini 5,5- Impegna da par suo la difesa romanista poi, nella ripresa, sparisce. Inglese 5,5- Inizio molto positivo con recuperi e buone giocate poi, anche lui cala e Maran lo sostituisce con Pellissier. Pellissier 5,5- Nonostante l’impegno profuso tocca pochissime palle e la difesa ha sempre la meglio.