ART Breaking NEWS

Panchine roventi nella bassa veronese


La prima settimana di Ottobre sarà da ricordare a lungo soprattutto nella zona definita dagli addetti ai lavori della bassa veronese.

Per tre squadre non è un bel momento e le rispettive società hanno deciso di correre ai ripari e così sono arrivati tre avvicendamenti in panchina.

In Promozione il Nogara del presidente Andrea Martini ha sollevato dall'incarico Claudio Sganzerla che l'anno scorso aveva rilevato sempre a campionato in corso Andrea Bertelli. Al suo posto arriva Simone Marocchio che negli ultimi anni ha allenato Alba Borgo Roma e Scaligera 2003 e che tutti ricordano per le bellissime ed esaltanti annate alla guida del Raldon. Dopo quattro giornate la formazione bianco-rossa è ancora senza punti: nelle gare contro Cadidavid, San Giovanni Lupatoto, Sona M. Mazza e Povegliano sono arrivate altrettante sconfittte.

In Seconda Categoria nel girone D si dividono le strade tra Gustavo Luis Passera e il Vigo, con la formazione legnaghese che attualmente si trova penultima con soli due punti. Il presidente Raimondo De Angeli ha scelto come nuovo mister Luciano Malaman e per lui è un gradito ritorno: infatti aveva già allenato il Vigo per quattro stagioni dove centrò una storica promozione in Prima Categoria.

Rimanendo in questo raggruppamento, cambia anche il Concamarise che come il Vigo occupa il penultimo posto della classifica con due punti. La società del presidente Paolo Zago ha esonerato Giuseppe Brunelli che l'anno scorso aveva rilevato a campionato in corso Gianni Letteriello e si affida a Remì Bresciani, anche lui già allenatore del Concamarise in passato.

Si sono disputate solo quattro giornate e il calcio dilettantistico è in fermento, con il valzer delle panchine che è già iniziato.

Ora toccherà a Simone Marocchio, Luciano Malaman e Remì Bresciani dare la scossa e tuttavia, bisogna pur sempre ricordare che in campo ci vanno i giocatori e non gli allenatori.