Pazzini killer, Romulo... anema e core


Nicolas 7– Cancella i fantasmi di Cittadella con due miracoli, ritrovato. Romulo 7,5- L’uomo della carica, nel secondo tempo corre, corre, corre, suo il traversone di precisione chirurgica per il Pazzo, anima e core…- Bianchetti 6,5 – Inizio contratto poi acquista fiducia ed erge la diga. Caracciolo 7- Torna e si sente, dona sicurezza a tutto il reparto. Soprayen 6- Quando attacca non alza mai la testa, in difesa, meglio di altre volte. Zaccagni 6- E’ maturato e può giocare in vari ruoli, copre quando Romulo attacca. Gomez s.v. – Rileva Zaccagni e mette minuti nelle gambe, lo aspettiamo con ansia. Fossati 6- Tocca mille palloni, cerca di dettare il ritmo ma è talvolta troppo slow. Bessa 6- Inizio scoppiettante poi lentamente si spegne. Maresca s.v.- Rileva Bessa per guadagnare tempo. Siligardi 5,5- Gioca un tempo ma non incide. Valoti 6,5- Volontà e corsa, grande intuizione quando ruba palla a Tonelli che, per fermarlo, rischia il rosso. Pazzini 8- Attento a non incorrere nel giallo letale, sembra più distaccato, prontissimo sulle due occasioni avute, una è vanificata, dal fuori gioco di Luppi, l’altra esalta il suo istinto di killer. E' arrivato a quota tredici.  Luppi 6,5- Inizia mettendo in difficoltà l’attenta e arcigna difesa barese poi si dedica di più a coprire e aiutare i propri difensori.