Pellissier dice 100 - Birsa si riscatta


Sorrentino 7– Non particolarmente impegnato ma, quando è chiamato in causa, risponde presente. Frey 7- Un po’ di lavoro nel primo tempo poi abbassa la serranda e dalla sua parte non si passa. Dainelli 7- Partita dopo partita dimostra che con la sua esperienza anche l’età non pesa, invalicabile.  Gamberini 7-Rivaleggia con il compagno per la palma di miglior difensore, eccellente. Con due centrali così si capisce perché il Chievo abbia la terza difesa del campionato. Gobbi 7- Perfetto l’assist per Birsa che lo sloveno trasforma in goal. Poi mette la museruola a chiunque transiti dalla sua parte. Castro 6,5 –Il solito dinamismo quando comincia a calare Maran lo richiama. Izco 6- Rileva Castro ma non deve assolutamente dannarsi l’anima. Radovanovic 7- Il solito regista poco appariscente ma di grande peso, tutto passa da lui e lui sbaglia pochissimo. De Guzman 6,5- Prima gioca da mediano quindi da trequartista sbaglia poco, ma rende molto, un giallo forse evitabile.  Birsa 7,5- Uno dei giocatori di maggior classe della squadra, con freddezza si libera del difensore, sul servizio di Gobbi, e fulmina il portiere e riscatta l'errore con il Genoa. Meggiorini 6,5- Le cose facili non sono per lui cerca il goal in condizioni estreme e lo sfiora, sbaglia l’opportunità più semplice. Rigoni s.v.- Sostituisce Meggiorini per far rifiatare la squadra. Pellissier 8- A trentasette anni compiuti, entra nell’Olimpo dei marcatori centenari nella massima serie, monumentale. Inglese s.v.- Entra per la standing ovation per Pellissier.