ART Breaking NEWS

Presentazioni 2013/2014: Sanguinetto, manca una punta


La stagione 2013/14 dell’AC Sanguinetto è ufficialmente iniziata nella serata di giovedì 25 luglio, con la Prima Squadra che si è presentata con vecchi e nuovi nella cornice degli impianti sportivi del paese.

La realtà castellana della bassa viene da un campionato positivo nel girone D di Seconda Categoria, concluso con la vittoria dell’Asparetto Cerea che è salito in Prima Categoria.

Il Sanguinetto è stato a lungo al comando della classifica, registrando un ruolo da autentica sorpresa per gran parte del girone d’andata; poi nel ritorno è arrivata una flessione, che di fatto ha poi compromesso la partecipazione ai play off: i nero-verdi hanno chiuso ad ogni modo con un buon sesto posto.

La nuova stagione parte già con una novità dalla panchina: Paolo Berardo non è stato confermato e la società del presidente Fabrizio Bottura e del diesse Graziano Bertozzo ha individuato in Andrea Schiavo il sostituto.

Mister Schiavo è stato alla finestra quest’anno, ma non si può non ricordare quanto di buono è riuscito a fare alla guida del Sorgà Rondinelle qualche anno fa, centrando la promozione dalla Terza alla Seconda Categoria nella stagione 2008/09 e l’anno successivo terminando al terzo posto, dietro Atletico Vigasio 2008 e Cologna Veneta.

Questi i volti nuovi del Sanguinetto: in difesa Andrea e Luca Poltronieri, prelevati dal Borgo Scaligero Soave; nel reparto arretrato arriva dall’Amatori Nogara Davide Lanza; a centrocampo sono stati presi Michele Borelli dall’Atletico Vigasio, Patrik Parolin dal Concamarise e Matteo Previdi, che nel passato ha militato nel Bonferraro Arr.ti Fanton e Sorgà Rondinelle.

Sono stati poi aggregati in Prima Squadra tre giocatori cresciuti nel vivaio del Sanguinetto, che quest’anno hanno giocato nella squadra juniores del Casaleone: l’esterno Matteo Pasetto e i centrocampisti Marco Donisi e Taoufiq.

Sul fronte uscite, lasciano il difensore Cristian Pedaci, il centrocampista Paolo Isalberti e l’attaccante Damiano Grezzan, che si sono tutti accasati al Concamarise.

A guidare l’attacco sarà ancora lo slavo Dusan Bjelivuk, quattordici reti per lui quest’anno: molte società l’hanno cercato, ma alla fine ha deciso di rimanere a Sanguinetto.

Così il diesse Graziano Bertozzo:
“La squadra non ha subito particolari rivoluzioni, rispetto all’anno scorso: siamo pronti per il nuovo campionato, anche se non posso affermare che siamo completi. Siamo alla ricerca di una prima punta, che possa affiancare Bjelivuk in attacco: abbiamo già avuto dei contatti con qualche giocatore, speriamo di colmare presto questo vuoto che abbiamo nella rosa”.

Le impressioni dell’allenatore Andrea Schiavo:
“Ho le motivazioni giuste per cominciare questa nuova avventura: Sanguinetto è un paese che ha una grande tradizione calcistica e, infatti, non ho dei buoni ricordi quando sono venuto a giocare qui. Mi ha colpito la passione e la serietà, sia del presidente Fabrizio Bottura, sia del direttore sportivo Graziano Bertozzo: loro mi hanno cercato e voluto, io ho accettato la loro proposta di venire ad allenare, senza pensarci troppo. Nella rosa non conosco nessuno, a parte Matteo Previdi, che era con me,quando guidavo il Sorgà Rondinelle. Ad ogni modo, credo sia motivo per tutti fare bene: non mi sono stati chiesti particolari obiettivi, ma chiedo da tutta la squadra la massima serietà e l’impegno, sia durante gli allenamenti, sia in campo la domenica”.

La preparazione della squadra inizierà lunedì 19 agosto.
 
Stefano Paganetto