ART Breaking NEWS

Primi Commenti dalla Serie D alla Prima Categoria dopo gare 02 Marzo


SERIE D

Pareggia Legnago, Sambo ancora ko

Giornata senza vittorie per le nostre due nostre compagini veronesi di Serie D, nonostante il turno che le vedeva entrambe giocare davanti al proprio pubblico. Il Legnago, che non vince dal 19 gennaio, tre a uno sul campo della Castellana Castel Goffredo, pareggia due a due contro il Seregno e si deve accontentare di un punto: non bastano le reti di Cavallini e Valente, la squadra brianzola riesce a raddrizzare il risultato e mister Di Loreto mastica amaro. Sprofonda la Sambonifacese, che alza bandiera bianca contro il Piacenza: al Tizian di San Bonifacio, la squadra emiliana rifila tre reti ai rossoblu e per Andrea Poggi è un’altra domenica da dimenticare. Domenica prossima la Sambonifacese giocherà in trasferta contro il Borgomanero e sarà autentico big match in chiave salvezza; per il Legnago ci sarà la seconda sfida casalinga consecutiva e al Sandrini arriverà il Mapellobonate.  

ECCELLENZA

Cerea e Ambrosiana, uniche vittorie

Una domenica decisamente poco brillante per le nostre squadre veronesi nel campionato d’Eccellenza, caratterizzato dal ritorno in testa dell’Union ArzignanoChiampo, che nell’incontro di cartello della giornata, detta legge sul campo del Rovigo: tre a zero a favore di Trincheri e compagni il risultato finale. Il Villafranca cade nella tana del Campodarsego: due a zero per la realtà padovana nei confronti di Dragovic e compagni, che ora scendono al secondo posto e si vedono avvicinare dal Cerea. I granata di Roberto Maschi, dopo la sconfitta di Abano e il punto nel turno infrasettimanale contro il Montecchio Maggiore, ritrovano la vittoria, superando in trasferta la Marosticense: tre punti firmati De Freitas, Carminati e Pedrozo. L’Ambrosiana, dopo la sconfitta contro il Lugagnano, si riscatta prontamente e centra il colpaccio contro il Team Santa Lucia Golosine, con la squadra del presidente Ivano Belligoli alla seconda sconfitta consecutiva: tra i marcatori, a far felice Puma Montagnoli ci pensa Sandro Peretti. Domenica da cancellare per Vigasio e Lugagnano: i biancazzurri di mister Lorenzini si devono arrendere al Pozzonovo che fa sua la gara con il sigillo di bomber Correzzola, mentre i gialloblù vengono battuti dall’Abano, con la compagine padovana che conferma lo splendido momento: non perde da novembre, quando all’undicesima giornata venne sconfitta in casa dall’Adriese. A completare la triste giornata, ci pensa il Castelnuovo Sandrà, che dopo le tre reti subite in settimana dal Vigasio, ne prende altre quattro dal Montecchio Maggiore e ora i lacustri di Gianni Canovo occupano il penultimo posto proprio con la realtà vicentina. Domenica prossima, tra gli incontri più interessanti, segnaliamo Abano-Rovigo, mentre la capolista Union Arzignano Chiampo affronterà il Castelnuovo Sandrà. Sfide casalinghe per Villafranca e Cerea: i ragazzi di Cristian Soave affronteranno nel derby il Lugagnano, mentre Pedrozo e compagni il Campodarsego.

PROMOZIONE

Polisportiva Virtus batte Caldiero e sale in testa

La settima giornata di ritorno è caratterizzata dal ribaltone in testa alla classifica. A guardare tutti dall’alto è la Polisportiva Virtus, che supera in rimonta il Caldiero Terme e si prende la testa della classifica: tre a uno il risultato finale che premia i rossoblu di Michele Cherobin, mentre i termali scivolano addirittura al terzo posto. Dietro la Polisportiva Virtus, si porta la Belfiorese, che s’impone sul campo dell’Alba Borgo Roma: una doppietta di Giaretta e Girardi fanno felice Lucio Merlin, mentre dall’altra parte la rete di Baraldi rende meno amaro il passivo per i giallorossi di Simone Marocchio. Nei quartieri alti, non delude nemmeno l’Oppeano, che dopo la vittoria in settimana nella tana della Montebaldina Consolini, centra un altro colpaccio esterno: ad arrendersi ai bianco rossi di Simone Boron è il Garda. Secondo pareggio consecutivo del Benaco Bardolino, che va sotto contro il Concordia e ci pensa Pereira a far tirare un sospiro di sollievo a Giuseppe Brentegani. Il San Martino Speme rifila cinque reti alla Montebaldina Consolini: è fantastica tripletta per Tarullo e doppietta per Corazza nelle file della squadra di Baù. Il Sona M. Mazza ritrova il successo, vincendo il delicato scontro in chiave salvezza contro l’Arbizzano: decisiva la doppietta di bomber Meda per i rossoblu di Mario Colantoni. Primo punto per Gigi Manganotti sulla panchina del Raldon: i nero-verdi pareggiano zero a zero nella sfida casalinga contro la Provese. Rinviate per campi impraticabili le sfide Pro Hellas Monteforte-Somma e Santo Stefano Zimella-Zevio.

PRIMA CATEGORIA GIRONE A

Gabetti Valeggio e Cadidavid in testa

Sembra senza fine l’altalena al vertice della classifica, in una giornata caratterizzata da ben quattro gare rinviate per campi impraticabili, ossia Amatori Nogara-Castel d’Azzano, Quaderni-Scaligera 2003, Rosegaferro-Calcio Bussolengo e Valpolicella-Povegliano. A dividersi il primato sono ora Cadidavid e Gabetti Valeggio, entrambi vittoriose; la squadra di Armando Corazzoli s’impone due a tre sul campo dell’Avesa con le reti firmate da Gentilin e da una doppietta di Torni; dall’altra parte non basta d’Aleo, che trasforma due rigori; Meda e compagni superano in rimonta l’Audace, che per prima era passata in vantaggio con Dall’Ora. L’Union Grezzana cade nella tana del Valgatara: due a uno per i ragazzi di Pienazza, che rimontano l’iniziale vantaggio firmato da Bucci e portano a casa i tre punti. L’Asparetto spaventa il San Zeno: Bissoli segna il vantaggio per la squadra di Malaman, ci pensa Marvin Favalli a pareggiare su rigore e a salvare così i granata di Guerra dalla sconfitta.

PRIMA CATEGORIA GIRONE B

Bevilacqua aggancia Sitland Rivereel

Il Bevilacqua pareggia in trasferta due a due contro l’Illasi, ad ogni modo per la squadra di Antonio Marini il punto è prezioso, in quanto aggancia nuovamente in vetta al Sitland Rivereel, che non ha giocato, in quanto è stata rinviata per campo impraticabile la sfida contro l’Albaronco. I castellani vanno due volte in vantaggio, grazie a Camon e Bottaro, ma a ristabilire la parità ci pensano Mirandola e Alberti. Pareggi che sanno tanto di beffa per Isola Rizza e Aurora Cavalponica: Mantovani da una parte e Donatello dall’altra, non bastano contro le vicentine La Contea e Real San Zeno, che riescono a raddrizzare la gara. Si deve accontentare di un punto pure il San Giovanni Ilarione contro la Nova Gens: due a due il risultato finale, con Damini che segna la rete del definitivo pareggio, dopo che la compagine vicentina era riuscita pure a capovolgere il risultato, dopo l’iniziale vantaggio firmato da Pandian. Finisce in parità con due reti a testa il derby tutto vicentino ChiampoArso-Lonigo, mentre sono state rinviate per campi impraticabili le sfide Real Monteforte-Pozzo e San Giovanni Lupatoto-Calcio Tezze.