ART Breaking NEWS

Primi commenti dalla Serie D alla Prima Categoria, dopo gare 09 Marzo


SERIE D

Legnago Salus e Sambonifacese: domenica amara 

Un'altra domenica amara per le nostre squadre veronesi di Serie D, dopo la 26ma giornata, la nona del girone di ritorno. Il Legnago Salus cade nella seconda gara consecutiva giocata davanti al proprio pubblico: a far festa è il Mapellobonate, che alla fine la spunta per 1-2. Una gara iniziata male per i biancazzurri di mister Di Loreto, che vanno sotto, poi nel finale succede di tutto: nonostante la doppia inferiorità numerica riescono a raddrizzare la gara con Zerbato e quando il pareggio sembrava cosa fatta, ci pensa Piras, che in avvio di stagione aveva guidato l’attacco della Sambonifacese, a gelare il Sandrini. Altra giornata da archiviare in fretta per la Sambonifacese di Andrea Poggi, che esce senza punti dalla tana del Borgomanero: la gara era iniziata bene per i rossoblu, che si erano portati in vantaggio con una rete di Padoan; la reazione dei piemontesi non si fa attendere, che pareggiano e ribaltano il risultato, portando a casa tre punti fondamentali in chiave salvezza. Domenica prossima il Legnago giocherà in trasferta contro il Calcio Lecco, mentre la Sambonifacese affronterà in casa l’Aurora Seriate.

ECCELLENZA

Villafranca e Cerea tengono passo Union Arzignano Chiampo

Al Castelnuovo Sandrà non riesce l’impresa di fermare la corsa dell’Union Arzignano Chiampo: la corazzata vicentina si sbarazza della squadra di mister Canovo con tre reti e mantiene la testa della classifica. Dietro Trincheri e compagni, tengono il passo Villafranca e Cerea: fantastico poker dei ragazzi di Cristian Soave nel derby contro il Lugagnano, con le reti firmate da Avesani, Lonzar e una doppietta di Gasperetto; ai granata di Roberto Maschi basta una rete di Pedrozo per piegare la resistenza del Campodarsego. Spostando l’attenzione alle altre veronesi, il Vigasio batte in rimonta la Marosticense, che cercava punti salvezza: la realtà vicentina va per prima in vantaggio, ci pensano Irprati e poi bomber Ballarini a ribaltare il risultato e a far felice il presidente Christian Zaffani. L'Ambrosiana pareggia contro l'Adriese ed è un punto che fa sempre comodo ai ragazzi di Puma Montagnoli che restano nella zona medio alta della classifica. Niente da fare per il Team Santa Lucia Golosine, che esce battuto dal campo del Montecchio Maggiore e Angelico e compagni scivolano al terzultimo posto della classifica. Domenica le prime tre della classe andranno tutte in trasferta: l’Union Arzignano Chiampo giocherà a Campodarsego, il Villafranca a Pozzonovo, mentre il Cerea ad Adria; tra le altre gare, segnaliamo il derby Ambrosiana-Vigasio.

PROMOZIONE

Polisportiva Virtus batte Zevio, Oppeano al terzo posto

La Polisportiva Virtus conferma il buon momento, e dopo aver strapazzato il Caldiero Terme, concede il bis, rifilando tre reti allo Zevio: tra i marcatori dei rossoblu di mister Michele Cherobin, non si smentiscono Francesco Rossetto e bomber Vesentini. Il Caldiero Terme torna alla vittoria: i termali di mister Possente s’impongono con il minimo sforzo contro l’Arbizzano e la rete che vale i tre punti porta la firma di Fracasso. L’Oppeano batte 3-1 il Concordia e, approfittando della giornata poco esaltante di Belfiorese e Benaco Bardolino, balza al terzo posto solitario. Quinta sconfitta stagionale per la Belfiorese di Lucio Merlin, che cade in casa contro l’Hellas Monteforte, che fa sua la gara con una rete di Vallisari; terzo pareggio consecutivo del Benaco Bardolino, che privo di diversi titolari, si deve accontentare di un punto pure contro il San Martino Speme: la rete di Pietropoli, viene vanificata da Confetti. Il Garda si riscatta dopo la sconfitta contro l’Oppeano e supera in trasferta il Somma: per i lacustri del presidente Zampini segnano Soprana e Gallasin. Seconda vittoria consecutiva di un Sona M. Mazza ritrovato, che piega 2-0 in casa l’Alba Borgo Roma grazie alle reti degli attaccanti Lorenzo Meda e Bonato. Altra domenica amara per il Raldon di Gigi Manganotti, che esce battuto dal campo della Montebaldina Consolini e dove non basta il solito Ravelli: i ragazzi di Gianelli vincono 2-1. Non si fanno male Provese e Santo Stefano Zimella: la gara termina senza reti e per entrambe è ad ogni modo un punto a testa che fa sempre classifica.

PRIMA CATEGORIA GIRONE A

Cadidavid davanti a tutti

Il Cadidavid batte 3-0 il San Zeno nell’incontro di cartello della giornata e vola solitario in testa alla classifica: per i ragazzi del diesse Adelino Biondani segna una doppietta bomber Falavigna e l’altra rete porta la firma di Torni. Dietro il Cadidavid, si porta il Valgatara di Pienazza, che contro l’Asparetto centra la terza vittoria consecutiva: a decidere la gara con i ceretani di mister Luciano Malaman ci pensa Franceschetti. Nei quartieri alti non deludono il proprio pubblico Castel d’Azzano e Calcio Bussolengo: i ragazzi di Adelchi Malaman superano in rimonta l’Avesa con Iacobucci e Cereda; una rete di Brunelli castiga il Gabetti Valeggio. Al Povegliano basta Pignato e il Quaderni si deve arrendere; in chiave salvezza tre punti fondamentali per il Rosegaferro, che supera in trasferta l’Union Grezzana con Formenti e Zanoni. La Scaligera 2003 butta alle ortiche due punti: in doppio vantaggio con Airhienbuwa e Scarabello, si fa rimontare dall’Amatori Nogara con Pasotto e Vecchiato e porta via un punto e interrompe il filotto negativo. Finisce in parità pure tra Audace e Valpolicella: 1-1 con le reti da una parte di Maschi e dall’altra di Oliosi.  

PRIMA CATEGORIA GIRONE B

Bevilacqua e Sitland Rivereel a braccetto

Il Bevilacqua di mister Marini supera di misura La Contea, decide Bottaro, e continua a mantenere il comando della classifica a braccetto con il Sitland Rivereel, che centra il colpaccio sul campo dell’Isola Rizza. Nelle sfide tutte veronesi, fattori campo rispettati per Albaronco e Aurora Cavalponica: Nicola Corrent e compagni spengono il San Giovanni Lupatoto, mentre una doppietta di Borgatti decide la sfida contro l’Illasi. Calcio Tezze e Lonigo vincono e si confermano in zona piena play off e così per San Giovanni Ilarione e Real Monteforte le trasferte in terra vicentina sono da archiviare in fretta. Una domenica da cancellare pure per il Pozzo, che crolla in casa contro il Real San Zeno e dove non basta la rete di Filippi; colpo di coda della Nova Gens, che sorprende il ChiampoArso.