ART Breaking NEWS

Primi Commenti dalla Serie D alla Prima Categoria dopo gare 27 Aprile


SERIE D

Legnago vince ed è salvo, retrocede Sambonifacese

La penultima giornata di campionato di Serie D sorride al solo Legnago Salus, che si riscatta prontamente dopo il passo falso contro il Gozzano; nella delicata trasferta contro il Darfo Boario, i biancazzurri di mister Di Loreto vincono 3-2 e centrano così con un turno d’anticipo la salvezza. Partenza sprint per il Legnago che si porta in doppio vantaggio con le reti di Tobanelli e Maiese, subisce il ritorno dei bresciani che riescono a raddrizzare la gara, ci pensa Viviani a segnare la rete vittoria. La Sambonifacese esce con un punto dalla trasferta contro il Caravaggio e la matematica sancisce così la retrocessione dei rossoblù di mister Poggi, dopo una stagione da cancellare al più presto per varie vicissitudini. Tornando alla gara, il solito Mbounga segna la rete del vantaggio della Sambonifacese, ma alla fine sarà inutile: la squadra bergamasca pareggia e il risultato resterà così fino alla fine. Domenica prossima si chiuderà con Legnago e Sambonifacese, che si congederanno dal proprio pubblico, affrontando, rispettivamente al Sandrini l’Inveruno e al Tizian la Pro Sesto.

ECCELLENZA

Villafranca batte Cerea e si riprende primo posto

Arriva l’ennesimo ribaltone della stagione, che di fatto riapre il campionato a novanta minuti dalla fine. Il Villafranca batte il Cerea e si riprende il primo posto solitario della classifica: protagonista dei castellani di mister Cristian Soave è bomber Vecchione, che qualche anno fa aveva conquistato la Serie D con la maglia del Somma: sua la doppietta che manda ko i granata allenati da Roberto Maschi, che si erano portati per primi in vantaggio con il 17mo centro stagionale di De Freitas. Oltre a Villafranca e Cerea, per salire direttamente in Serie D, resta in corsa pure l’Union Arzignano Chiampo, che supera nel derby il MM Sarego e divide il secondo posto con il piccolo toro. Rallenta l’Abano Calcio, che forse ha pensato troppo presto di aver ragione sul Vigasio: dopo il doppio vantaggio, la squadra padovana non ha fatto i conti con bomber Ballarini, sua la doppietta che ha permesso ai biancazzurri di mister Lorenzini di uscire imbattuti. Il Team Santa Lucia Golosine pareggia a reti bianche contro il Campodarsego e conquista la matematica salvezza: un anno da ricordare per i ragazzi di Alberto Facci, quando sembrava che ad inizio stagione la squadra non dovesse nemmeno partecipare al campionato d’Eccellenza. Il Lugagnano si congeda dal proprio pubblico con una vittoria, nonostante la retrocessione in Promozione già sancita da qualche settimana: ci pensa Gasparato a segnare la rete che vale i tre punti contro la Marosticense, già condannata ai play out. L’Ambrosiana esce con buon punto dal campo di Montecchio: la gara termina 2-2 e tra i protagonisti, superba prova per Pasini, che segna una doppietta per i rossoneri di mister Puma Montagnoli. Il Castelnuovo Sandrà perde in casa con una rete per tempo contro l’Adriese: la squadra rodigina vede la salvezza diretta, mentre per i lacustri di Gianni Canovo sono certi i play out per restare in Eccellenza. Domenica prossima il Villafranca andrà nella tana del Vigasio, mentre il Cerea affronterà in casa il Team Santa Lucia Golosine.

PROMOZIONE

Oppeano a valanga, rallenta Belfiorese

L’Oppeano sommerge di reti lo Zevio e fa un altro passo verso la storica promozione in Eccellenza: ben cinque le sberle dei biancorossi di Simone Boron alla compagine di Gigi Sacchetti e tra i marcatori, segna una doppietta Ghirigato; la goleada è completata da Boseggia, Badu e Pauletto. Solo un punto per la Belfiorese, che soffre contro il Sona M. Mazza: gli ospiti allenati da mister Colantoni passano per primi, grazie a bomber Meda; ci pensa Righetti a far tirare un sospiro di sollievo alla compagine di Lucio Merlin, che ora viene agganciata al secondo posto dal Caldiero Terme, con i termali che espugnano il campo del Somma grazie a bomber Guandalini e sanciscono la retrocessione in Prima Categoria dei biancazzurri del compianto Peo Zerpelloni. Nella zona play off, non si fanno male nello scontro diretto Benaco Bardolino e Polisportiva Virtus: la gara termina con un pareggio senza reti. Per Montebaldina Consolini e Provese vittorie in rimonta: 2-1 della squadra di Gianelli contro l’Arbizzano, che dopo la rete di De Luca, si devono arrendere a Bonetti e Sometti; Bonfigli e Moretto illudono i giallorossi di Marocchio; la risposta dei rossoneri di Fattori porta la firma di Jovic, Fortunato e Pieropan. Il Concordia supera di misura il Santo Stefano Zimella con una rete di Martini e per la squadra di Menegotti è matematica salvezza; tre punti fondamentali pure per il Garda, che con uno scatenato Soares, doppietta per lui, s’impone sul campo del San Martino Speme, 2-4 il risultato finale per i lacustri del presidente Zampini. Altra gara da dimenticare per il Raldon, che cede in casa contro l’Hellas Monteforte, che rifila tre reti ai neroverdi di mister Gigi Manganotti. La Promozione tornerà in campo il 1^ Maggio e tra le sfide, spicca la sfida al vertice Belfiorese-Oppeano.

PRIMA CATEGORIA GIRONE A

Povegliano aggancia Cadidavid in vetta

Il Povegliano pareggia in casa 2-2 contro la Scaligera 2003 e aggancia in vetta il Cadidavid, che crolla nella tana del Calcio Bussolengo: per la squadra di Pedron due rigori, il primo del vantaggio, firmato da Marino, il secondo, del definitivo pareggio con Gianelli; nel mezzo la doppietta di bomber Scarabello per gli isolani. Domenica da dimenticare per i ragazzi di mister Corazzoli, che cadono sotto i colpi di Ksass, Manzato e Galdiolo. Nei quartieri alti, brilla il San Zeno, che rifila tre reti al Rosegaferro e per i granata segnano Bellotti, Martignoni e Adrian Ionita; colpaccio pure per il Valgatara, che con bomber Faustini, s’impone nella tana del Quaderni, che fallisce nel finale un rigore con Briani; fantastico poker per l’Union Grezzana di Flavio Marini, che con una doppietta a testa di Castelli e Rognini, si sbarazza dell’Asparetto Cerea. Il Valpolicella pareggia contro l’Amatori Nogara e il punto sancisce la matematica salvezza per i ragazzi di mister Michele Purgato; nella zona calda della classifica, vittoria fondamentale per l’Avesa di Marafioti, che s’impone 2-3 sul campo del Gabetti Valeggio e tra i marcatori, segna una doppietta Sperandio. Si dividono la posta Audace e Castel d’Azzano, con la gara che termina con un pareggio senza reti.

PRIMA CATEGORIA GIRONE B

Sitland Rivereel promosso in Promozione

Bastava un punto al Sitland Rivereel e così è stato: la squadra vicentina pareggia contro l’Illasi ed è matematica promozione in Promozione, dopo un campionato dove il solo Bevilacqua era riuscito per un certo periodo a tener botta alla realtà di Barbarano Vicentino. I castellani di Antonio Marini perdono pesantemente contro l’Isola Rizza, con gli isolani di Stefano Menini che segnano ben quattro reti, ad ogni modo conservano il secondo posto. L’Aurora Cavalponica dilaga contro l’Albaronco e i play off sono sicuri per Bottaro e compagni. Vittorie fondamentali per Real Monteforte e San Giovanni Lupatoto, che centrano così con un turno d’anticipo la salvezza diretta: i ragazzi di Andrea Matteoni centrano il colpaccio contro il San Giovanni Ilarione, grazie alle reti di Bertelli e Menini, condannando Pandian e compagni ai play out; i lupatotini superano il Real San Zeno con una rete di Avesani. Pareggio che profuma di salvezza pure per il Pozzo, che strappa lo 0-0 dal campo del Calcio Tezze. Nei derby vicentini, sei reti del ChiampoArso alla compagine de La Contea, mentre il Lonigo rifila tre reti alla già retrocessa Nova Gens.