ART Breaking NEWS

Primi resoconti dopo gare 07 Dicembre dalla Serie D alla Prima Categoria


SERIE D 

Villafranca, Virtus Vecomp e Legnago Salus: giornata nera

La prima domenica di dicembre è amara per tutte e tre le nostre squadre veronesi di Serie D. Nel girone B la trasferta in terra bergamasca è amara per il Villafranca contro il Caravaggio: i castellani di mister Soave segnano con Calì e chiudono in vantaggio il primo tempo; nella ripresa la squadra di casa raddrizza la gara e trova la rete vittoria. Momento delicato per la Virtus Vecomp, che non sa più vincere e nella sfida casalinga contro il Ciliverghe Mazzano incassa la quarta sconfitta consecutiva. Nel girone C il Legnago cade a testa alta contro il Biancoscudati Padova, con quest'ultima che aggancia di nuovo in vetta l'Altovicentino, sconfitto nel derby contro l'Union Arzignanochiampo: di Farinazzo la rete dei biancazzurri di mister Rossi.

ECCELLENZA

Campodarsego campione d'inverno

Non riesce all'Ambrosiana l'impresa di fermare la corsa della capolista Campodarsego: la compagine padovana vince 1-0 e dopo la gioia della conquista della finale di Coppa Italia, è festa anche per la conquista del titolo platonico di campione d'inverno. Dietro il Campodarsego, rallenta il Cerea, che rischia grosso nel derby contro il Vigasio: i biancazzurri di Puma Montagnoli vanno per primi in vantaggio con Tonolli, ci pensa il solito Ambrosi a mettere le cose a posto e i granata di Roberto Maschi sono agganciati dall'Adriese, che affonda con otto reti la Sambonifacese, ora da sola in fondo alla classifica. Delle altre realtà veronesi, vince il solo Oppeano, che vince 4-0 nella tana del Montecchio Maggiore: segna una doppietta Montagnani e tra i marcatori dei bianco-rossi di mister Boron anche l'ultimo arrivato Guccione. Solo un punto per il Team Santa Lucia Golosine, che due volte in vantaggio contro il Dolo grazie a De Marchi e Ferrarese, si vede recuperare dalla squadra veneziana, mentre il Bardolino alza bandiera bianca contro il Pozzonovo, con la compagine padovana che s'impone 2-1 dopo che Pereira aveva provvisoriamente segnato la rete del pareggio per i lacustri di Giuseppe Brentegani.

PROMOZIONE

Il Sona M. Mazza si inchina al Caldiero Terme

Polisportiva Virtus al terzo posto

Il Sona M. Mazza sembrava alla vigilia un'insidia per la capolista Caldiero Terme: i rossoblù di mister Colantoni venivano da sei vittorie consecutive, ma alla fine a esultare sono ancora i termali che centrano l'undicesimo successo stagionale: la gara è sbloccata da Vecchione su rigore, raddoppia Avesani e ci pensa Valbusa a rendere meno amaro il risultato finale. Dietro il Caldiero Terme di mister Piuzzi, è una giornata storta per il Valgatara, che cade a Cadidavid, incassando il secondo stop di fila dopo di quello subito contro la Polisportiva Virtus e scivolano a meno dieci dalla capolista: sembrava iniziare in discesa la gara per i valpolicellesi, andati in vantaggio con Giacopuzzi, ma i ragazzi di mister Massimiliano Canovo hanno prima raddrizzato la gara con Menini e poi segnato la rete vittoria con Locatelli. La Polisportiva Virtus s'impone 3-2 sul campo dell'Alba Borgo Roma e sale al terzo posto, dopo una gara dove non sono mancate le emozioni: due volte in vantaggio i giallo-rossi di mister Gambini con Bonfigli e Bartolomeo, ma prima Eliseo Dal Corso e poi Rossetto recuperano e ci pensa Romano a segnare la rete che vale i tre punti e la gioia per Michele Cherobin. San Martino Speme e Zevio si dividono la posta con due reti a testa: vanno in vantaggio i nerazzurri di mister Sona con Riva, Andrea Mileto e Bozzola capovolgono il risultato per la squadra di Gigi Sacchetti, ci pensa Marcolini a mettere definitivamente le cose a posto. Pronto riscatto per l'Aurora Cavalponica, che dopo lo scivolone contro il Cadidavid, piega in trasferta il Castelnuovo Sandrà con una doppietta di bomber Borgatti. Seconda vittoria di fila per la Montebaldina Consolini, che dopo il 4-3 allo Zevio, batte 2-0 il Concordia con le reti di Carigi e Tomé. Il Lugagnano batte in extremis il Garda con una rete di Danieli, quando i lacustri di Gigi Possente ormai pregustavano la possibilità di strappare un punto in casa gialloblù. Debutta con un pareggio mister Carnovelli sulla panchina della Belfiorese nella trasferta contro la Provese con l'ultimo arrivato in casa rossonera Pace che risponde alla rete di Giaretta e Matteo Fattori può tirare un sospiro di sollievo.

PRIMA CATEGORIA GIRONE A

Olimpica Dossobuono campione d'inverno

L'Arbizzano spaventa la capolista Olimpica Dossobuono, alla fine la capolista fa valere la legge del più forte e porta via un punto prezioso che gli consente di conquistare il titolo platonico di campione d'inverno. I ragazzi di mister Bozzini vanno per primi in vantaggio con Zambelli, subiscono la reazione dei gialloblù che pareggiano e capovolgono il risultato con una doppietta di Tomba, Pangrazio segna la rete del definitivo 2-2. Dietro l'Olimpica Dossobuono, il San Zeno non riesce ad approfittarne e si deve accontentare di un punto sul campo del Calcio Bussolengo: i granata di mister Guerra vanno per primi in vantaggio con Milani, la squadra di Franco Tommasi non ci sta a perdere e pareggia con Girelli. Nei quartieri alti, brillano Audace e San Giovanni Lupatoto: ai rossoneri di mister Chieppe basta una rete di Peroni per piegare il Castel d'Azzano e ora sono da soli al terzo posto della classifica, mentre i biancorossi del presidente Caroli superano il Gabetti Valeggio e il gol vittoria è firmato da Adami. Il Pozzo batte nel derby il Raldon e centra così la seconda vittoria consecutiva: Stevani e l'ex Bilotta fanno felice mister Ronconi da una parte, mentre ai nero-verdi non basta la rete di Totola, autore della rete del provvisiorio pareggio e mastica amaro la presidentessa Sacco. Finisce 2-2 tra Povegliano e Valpolicella: due volte in vantaggio la squadra di mister Pedron con Barreca e Iacobucci, ma dall'altra parte segna una fantastica doppietta Degani e i ragazzi di Michele Purgato portano via un punto e riscattano la sconfitta di domenica scorsa contro l'Arbizzano. Non si fanno male Avesa e Croz Zai, con le rispettive porte che restano inviolate; nessuna rete e un punto a testa pure nella sfida tra Pastrengo 2006 e Pedemonte.    

PRIMA CATEGORIA GIRONE B

Union Grezzana campione d'inverno

Pronto riscatto per l'Union Grezzana che, archiviata la sconfitta contro il Chiampo, batte 2-0 il Nogara Calcio e conquista il titolo platonico di campione d'inverno: le reti vittoria per la formazione di mister Matteoni portano la firma di Castelli e Zanella. Dietro l'Union Grezzana, cade il Chiampo in casa 0-1 nel derby tutto vicentino contro il Lonigo e scivola a cinque punti dalla capolista. L'Albaronco pareggia 1-1 in trasferta contro il Football Club Roncà, ad ogni modo è un punto prezioso perché la squadra di Gianni Canovo sale da sola al terzo posto. Debutto amaro per Stefano Menini sulla panchina del Montorio, che cede 1-2 al Real San Zeno, che fa sua la gara con due rigori, mentre il Real Monteforte vede gonfiata sei volte la propria porta dal Calcio Tezze, dopo il vantaggio iniziale firmato dal solito Goffredo: per le vicentine sono vittorie importanti in chiave play off. Prima vittoria per mister Marocchio sulla panchina della Scaligera 2003, che s'impone 1-2 sul campo dell'Illasi, con quest'ultima che resta imbrigliata nelle ultime posizioni della classifica: le reti degli isolani sono firmate da Airhienbuwa e Schiavo. Continua il momento nero del Bevilacqua, che contro l'Isola Rizza incassa la quarta sconfitta di fila: per gli isolani di mister Di Paola è un fantastico tris firmato El Badaoui, Shkrepa e Mantovani. Il Casaleone rifila un poker al Sanguinetto Venera e le quattro reti dei leoni della bassa di mister Sacchetto sono firmate da Sfiller, Pasquali e Guerra, quest'ultimo autore di una doppietta.