ART Breaking NEWS

Primi resoconti dopo gare 11 Gennaio dalla Serie D alla Prima Categoria


Serie D

Vola la Virtus-Villafranca interrompe serie nera 

Delle tre veronesi di Serie D, le noti dolenti in questo inizio del ritorno sono solo per il Legnago, anche se la sconfitta dei biancazzurri di mister Andrea Orecchia ci può anche stare perché non arriva con una squadra qualunque, bensì con l'Altovicentino, che tra l'altro ora balza addirittura al comando della classifica, complice la sconfitta del Padova contro l'Union Pro. La Virtus Vecomp conferma lo splendido momento e s'impone in trasferta contro il Ciserano; la rete vittoria porta la firma di Scapini, alla sua centesima rete in carriera e per i rossoblù è il terzo successo consecutivo. E' un buon punto quello conquistato dal Villafranca di mister Cristian Soave che pareggia in casa contro l'Aurora Seriate e interrompe il filotto negativo dopo le sconfitte nel derby contro la Virtus Vecomp e contro la Castellana domenica scorsa: la squadra lombarda si porta per prima in vantaggio, ci pensa Spinale a segnare la rete del definitivo 1-1.

Eccellenza

Campodarsego in fuga

Solo una Sambonifacese che oggi non c'è più avrebbe potuto tenere testa al Campodarsego, che invece vince come da pronostico e si conferma leader della classifica: per la squadra padovana il poker è servito e i rossoblù di mister Bognin incassano la tredicesima sconfitta stagionale. Dietro il Campodarsego, tiene il passo l'Adriese, che batte in trasferta il Team Santa Lucia Golosine con un dubbio rigore e ad ogni modo è stata una grande prova di cuore dei ragazzi del presidente Ivano Belligoli, che hanno provato a fermare la seconda forza del campionato. Solo un punto per il Cerea, che pareggia 2-2 in trasferta contro il Loreo: De Marchi apre le danze per la squadra di Roberto Maschi, i rodigini non ci stanno e ribaltano il risultato, ci pensa Pedrozo a ristabilire la parità. Altalena di emozioni tra Bardolino e Vigasio: Pereira segna il vantaggio per i lacustri, Zorzi e Ballarini capovolgono il risultato per i biancazzurri del presidente Zaffani, Montagnoli ristabilisce la parità e Guiotto segna la rete del definitivo 3-2 per la gioia di mister Giuseppe Brentegani che fa così suo il derby. L'Ambrosiana pareggia 2-2 contro il Pozzonovo: i rossoneri vanno per primi in vantaggio con Testi, subiscono il sorpasso della compagine padovana, ci pensa Contri a mettere le cose a posto e mister Chiecchi può tirare un sospiro di sollievo. Inizio del girone di ritorno da dimenticare per l'Oppeano di Simone Boron che cade in casa 0-1 contro la Piovese, che fa sua la gara con la rete di bomber Correzzola.       

Promozione

Caldiero Terme vola

Lugagnano, Zevio e Montebaldina Consolini: che colpacci 

L’inizio del ritorno riparte con la marcia trionfale del Caldiero Terme di mister Piuzzi che non conosce ostacoli: i termali s’impongono 4-3 sul campo della Polisportiva Virtus e centrano la dodicesima vittoria stagionale. Tra i marcatori, grande prova per Fracasso, autore di una strepitosa tripletta, ad ogni modo i rosso-blù di Michele Cherobin escono dalla sfida a testa alta: sono andati sotto, hanno avuto la forza di reagire e a capovolgere il risultato con le reti di Dal Corso e Poletto, prima di alzare definitivamente bandiera bianca. Una giornata caratterizzata dal fattore campo assente e oltre al Caldiero Terme, segnaliamo altre tre affermazioni esterne. Il Lugagnano segna tre reti all’Aurora Cavalponica, che per prima si era portata in vantaggio con Festival: Micheloni, Maicol Bonetti e Danieli fanno sorridere Pippo Damini. Tris dello Zevio alla Belfiorese di mister Carnovelli e a far felice la presidentessa Cantù ci pensano Andrea Mileto, Simone e Federico Girardi; mastica amaro mister Colantoni con il Sona M. Mazza che crolla in casa 0-3 contro la Montebaldina Consolini e a segno vanno Tomé, Carigi e Massaro. Botta e risposta tra San Martino Speme e Concordia: Tarullo illude i nerazzurri di mister Sona, Otoo mette le cose a posto; finisce 1-1 pure tra Garda e Provese, con le reti di Rkaiba per i lacustri e Pace che fa tirare un sospiro di sollievo a mister Fattori. Si dividono la posta pure Valgatara e Alba Borgo Roma con le rispettive porte che alla fine restano inviolate.            

Prima Categoria girone A

San Zeno vince e aggancia in vetta Olimpica Dossobuono

Gabetti Valeggio al terzo posto

Inizio del ritorno con il botto e soprattutto nel segno del San Zeno, che batte in trasferta il Castel d’Azzano con una doppietta di Adrian Ionita e aggancia in testa alla classifica l’Olimpica Dossobuono, con i giallo-rossi di mister Bozzini che sono sconfitti in casa dal  Povegliano, che fa sua la gara grazie a una rete di Magagna. A tre punti dal duetto di testa si porta il Gabetti Valeggio, che batte 3-2 il Calcio Bussolengo con la compagine di mister Franco Tommasi che riesce due volte a recuperare dopo le reti firmate da Magagnotti e Maffesanti, ma che si deve definitivamente arrendere nel finale a Baccoli che fa così sorridere il presidente Pasotto. Davanti alle mura amiche non delude nemmeno il Valpolicella di Michele Purgato, che supera 3-1 il San Giovanni Lupatoto: segna una doppietta Vicentini, i lupatotini accorciano con Tanaglia, ci pensa Carlassara a chiudere i conti. Ben otto reti nella sfida Croz Zai-Raldon, e al triplice fischio finale, sono sorrisi per i ragazzi del presidente Gaspari che s’impongono 5-3 con una grande prova di carattere, dopo che erano addirittura sotto 1-3 con i nero-verdi avanti grazie alla doppietta di Francesco Girardi e Gustavo Maschi: le reti della rimonta portano la firma di Vinco che segna su rigore, Capobianco, Grigoli e Talamioli, quest’ultimo autore di una doppietta, visto che aveva segnato pure l’1-1. Finiscono in parità le altre tre gare: Corbellari, tra l’altro per lui rete dell’ex, illude l’Arbizzano nella gara contro il Pedemonte, che acciuffa il pareggio con Smania. Non riesce all’Avesa l’impresa di battere il Pastrengo: segna Lui, ci pensa Sandrini a mettere le cose a posto per la squadra di Paolo Brentegani. Non si fanno male Pozzo e Audace: la gara termina con un pareggio senza reti che alla fine può andare bene per entrambe.

Prima Categoria girone B

Isola Rizza sorprende Union Grezzana

Il giro di boa parte male per l'Union Grezzana, che cade nella tana dell'Isola Rizza e per la squadra di Andrea Matteoni è la quarta sconfitta stagionale, la seconda consecutiva: eppure non era iniziata male la gara per la capolista andata in doppio vantaggio con le reti di Castelli e Zanella, ma poi sono venuti fuori gli isolani che hanno accorciato le distanze con Mantovani, pareggiato con Andriani e segnato poi la rete vittoria con Bersani per la gioia di mister Salvatore Di Paola. Dietro l'Union Grezzana, brilla l'Albaronco di Gianni Canovo che piega l'Illasi con le reti di Andrea Corrent e Arzenton e balza al secondo posto a sole due lunghezze di ritardo dalla capolista, lasciando la compagine di Scolari e compagni al penultimo posto. Tre punti fondamentali per il Bevilacqua del presidente Calonego che ritrova la vittoria e liquida con un poker il fanalino di coda Real Monteforte con le reti di Dovigo, tripletta per lui, e Camon. Non deludono il proprio pubblico Scaligera 2003 e Sanguinetto Venera: gli isolani di Simone Marocchio battono 2-1 il Montorio con le reti di Bellé e Serigne, mentre i castellani superano con una rete all'ultimo respiro di Doardo il Football Club Roncà. Botta e risposta tra Casaleone e Calcio Tezze: i leoni della bassa vanno due volte in vantaggio con Pasquali e Urban, ma i vicentini riescono a recuperare in entrambe le occasioni. Un punto pure per il Nogara Calcio, che sbatte sul muro del Lonigo e la gara termina con un pareggio senza reti. Nel derby tutto vicentino, il Real San Zeno batte il Chiampo 2-1 e sale al terzo posto in classifica, agganciando ben tre squadre: Nogara, Lonigo e Calcio Tezze.