ART Breaking NEWS

Primi resoconti dopo gare 14 Dicembre dalla Serie D alla Prima Categoria


SERIE D

Piccoli passi per Legnago Salus, Virtus Vecomp e Villafranca

Nel girone C pareggia il Legnago Salus, che in settimana ha cambiato mister e ha affidato la panchina a Andrea Orecchia che ha preso il posto di Leonardo Rossi. Finisce 1-1 contro il Dro nella prima di due sfide casalinghe consecutive: Fonjock apre le marcature per i biancazzurri che chiudono in vantaggio il primo tempo, nella ripresa la squadra trentina raddrizza la gara. Nel girone D la Virtus Vecomp interrompe il filotto negativo e porta via un punto dalla tana dell'Olginatese: i rossoblù di Gigi Fresco vanno in vantaggio con Scapini, la squadra di Lecco riesce a recuperare, ma importante era tornare a fare punti. Pareggio che sa tanto di beffa per il Villafranca contro il Calcio Lecco: dopo il vantaggio firmato da Antinori, arriva nel finale la rete lombarda e la tanta amarezza dei ragazzi allenati da mister Cristian Soave che ormai pregustavano i tre punti.

Eccellenza

Oppeano cade a testa alta

L'ultima giornata del girone d'andata non è esaltante per le squadre veronesi. Non riesce all'Oppeano l'impresa di fermare la corsa della capolista Campodarsego, che alla fine vince 3-2 dopo essere stata sotto per ben due volte e consolida il proprio primato al giro di boa in Eccellenza. Ad ogni modo i bianco-rossi di Simone Boron cadono a testa alta e terminano il girone d'andata con un sesto posto che si può considerare uno splendido risultato per una squadra neo promossa. Ultima d'andata da dimenticare in fretta per il Cerea, che cade in casa contro la Piovese, dopo il provvisorio vantaggio firmato da Vigo: i granata di Roberto Maschi terminano al terzo posto dietro Campodarsego e Adriese, con quest'ultima che vince a Marostica. Pareggi interni per Ambrosiana e Bardolino: 0-0 per i ragazzi del direttore sportivo Mattia Bergamaschi contro il Calcio Sarcedo; i lacustri di Giuseppe Brentegani si illudono con la rete di Pape, il Montecchio recupera e porta via un punto. Finisce con un pareggio il derby tutto veronese tra Team Santa Lucia Golosine e Vigasio: Cagnoni apre le marcature per la squadra di mister Facci, ci pensa il solito Ballarini a mettere le cose a posto. Ennesima battuta d'arresto per la Sambonifacese, che perde 0-1 in casa contro il Dolo e chiude un 2014 da dimenticare.  

 Promozione

San Martino Speme e Alba Borgo Roma volano

L'ultima giornata d'andata nel campionato di Promozione è caratterizzata dal fattore campo poco rispettato: solo la Belfiorese non delude il proprio pubblico, mentre sono addirittura cinque le affermazioni esterne. Il Caldiero Terme non si ferma e porta via un punto dal difficile campo del Garda, affamato di punti salvezza, anzi va per primo in vantaggio con la rete di Vecchione, i lacustri dell'ex Gigi Possente riescono a raddrizzare la gara con Soares e ora saranno chiamati a un grande girone di ritorno per cercare di risalire dall'ultima posizione di classifica. Nei quartieri alti, volano San Martino Speme e Alba Borgo Roma: i nerazzurri di mister Sona vincono 1-0 contro il Valgatara grazie al gol di Marcolini, mentre i giallo-rossi del direttore sportivo Mauro Annechini s'impongono 2-1 contro l'Aurora Cavalponica con le reti di Bonfigli e Garofalo. Terza vittoria di fila per il Lugagnano, che cala il tris contro il Concordia, che al contrario è in un momento delicato ed è alla quarta sconfitta consecutiva: Galiazzo, un'autorete e Bonetti fanno sorridere mister Damini, mentre dall'altra parte mastica amaro il presidente Marco Giavoni. E' una giornata esaltante per Cadidavid e Provese, che sorprendono Virtus e Zevio: quattro le reti per i ragazzi di Massimiliano Canovo e a segno vanno due volte Locatelli, poi Menini e Miglioranzi, mentre per la squadra di Matteo Fattori segna una tripletta Peroni. La Belfiorese batte 2-0 la Montebaldina Consolini e protagonista della gara è Gramegna, che segna una fantastica doppietta; non si fanno male Sona M. Mazza e Castelnuovo Sandrà, con la gara che termina con un pareggio senza reti.

Prima Categoria girone A

Olimpica Dossobuono, 2014 da incorniciare

Termina con un pareggio per 2-2 la sfida della capolista Olimpica Dossobuono contro il Pastrengo: ad ogni modo è un 2014 da incorniciare per i giallorossi di mister Bozzini, che dopo la splendida stagione in Seconda, hanno dimostrato di essere i più forti anche in Prima Categoria. Tornando alla gara contro il Pastrengo, l'Olimpica Dossobuono sembra chiudere la pratica con le reti di Kassum e Zambelli, ci pensano Spinaroli e Bonato a recuperare e così può tirare un sospiro di sollievo mister Paolo Brentegani. Il San Zeno batte l'Audace e chiude l'andata al secondo posto: di Milani e bomber Bertoletti le reti per i granata di mister Vasco Guerra. Rimanendo nelle posizioni di alta classifica, colpaccio per il San Giovanni Lupatoto che con Poli e De Togni s'impone 2-1 nella tana del Castel D'Azzano; sorride il Gabetti Valeggio al quale basta una rete di Baccoli per piegare la resistenza del Raldon. Tornano alla vittoria Croz Zai e Valpolicella e si può dire che sono affermazioni scaccia crisi: 4-1 per i la squadra di mister Meneghetti all'Arbizzano con le reti di Rognini, Zanini, Vinco e Backlechkner, dopo un digiuno che durava addirittura da fine settembre, quando sempre con il risultato di 4-1 venne sconfitto alla quarta giornata il San Giovanni Lupatoto; i ragazzi di Purgato battono 2-0 l'Avesa con le reti di Perpolli e Daniele Oliosi, ritrovando quei tre punti che mancavano dalla decima giornata sul campo del Pedemonte. Finisce con un rocambolesco pareggio 2-2 la sfida tra Pozzo e Povegliano: i ragazzi di Pedron aprono le danze con Dindo, Pignato e Valotto capovolgono il risultato, ci pensa Redolfi a ristabilire la parità. Il Pedemonte batte 2-0 il Calcio Bussolengo e a far sorridere mister Zantedeschi ci pensano Bendazzoli e Smania.

Prima Categoria girone B

Union Grezzana, sconfitta indolore

L'Union Grezzana perde 3-0 a Lonigo ma è una sconfitta indolore per i ragazzi allenati da Andrea Matteoni, che chiudono primi il girone d'andata e con il titolo platonico di campione d'inverno già acquisito. Il Nogara batte 3-1 il Montorio e per Stefano Menini è la seconda sconfitta di fila da quando siede sulla panchina dei castellani: a far sorridere il presidente bianco-rosso Martini che chiudono dopo quindici giornate al secondo posto, ci pensano Negrini, Romairone e Pesic, mentre dall'altra parte limita il passivo Morini. Tre reti pure per l'Isola Rizza, che non ha pietà per l'Illasi: protagonista degli isolani allenati da mister Di Paola è Andriani, autore di una doppietta. Non basta al Sanguinetto Venera un rigore di Giordano Rossi per piegare il Chiampo; alla fine i vicentini riescono a raddrizzare la gara. Mastica amaro Simone Marocchio e la sua Scaligera 2003, che perde 1-2 in casa contro il Calcio Tezze. Secondo pareggio consecutivo per l'Albaronco, che si deve accontentare di un punto nella sfida contro il Casaleone; per la squadra di Gianni Canovo segna l'ultimo arrivato Dimitri Soave, ma non basta. Tre punti pesanti per il Football Club Roncà, che centra il colpaccio contro il Real Monteforte: 2-0 per i ragazzi di Mirko Dalle Ave con le reti dell'ex Menini e Provoli.