ART Breaking NEWS

Primi resoconti dopo gare 16 Novembre dalla Serie D alla Prima Categoria


Serie D

Villafranca e Legnago a punti, Virtus Vecomp cade

Una domenica dove si sono registrati tutti i risultati possibili, ossia una vittoria, un pareggio e una sconfitta per le nostre formazioni veronesi. Nel girone B, il Villafranca prosegue la striscia positiva e pareggia 2-2 contro l'Inveruno: per i castellani di mister Soave è un buon punto che hanno spaventato la terza forza del campionato, andando pure per due volte in vantaggio con Taddeo. Se da una parte sorride il Villafranca, è una domenica da dimenticare con la Virtus Vecomp, che perde 1-3 nella tana del Seregno: per i rossoblù è la seconda sconfitta stagionale, ad ogni modo non è un dramma, visto che la battuta d'arresto è arrivata con la capolista. Nel girone C il Legnago Salus si riscatta prontamente dopo la pesante sconfitta contro il Mezzocorona e rifila cinque reti al Giorgione: 5-2 il risultato finale alla squadra di Castelfranco Veneto e tra i marcatori, segna una fantastica doppietta Valente, mentre le altre reti portano la firma di Ruffini, Zerbato e Farinazzo.  

Eccellenza

Oppeano sorprende Adriese, Cerea ringrazia

Il Montecchio Maggiore rallenta la corsa del Cerea, un pareggio per 1-1 che ad ogni modo può essere accolto positivamente dai ragazzi di Roberto Maschi, che restano primi in classifica, complice il passo falso dell'Adriese: Barnaba ha dato il provvisorio vantaggio, prima del pareggio della squadra vicentina. Già, l'undicesima giornata di campionato è caratterizzata dalla vittoria dell'Oppeano contro la prima diretta rivale del piccolo toro, dopo una gara che ha avuto pure del grottesco: sospesa per venti minuti a causa di un'ape che ha punto l'arbitro prontamente ricoverato in ospedale e sostituito. Tornando alla gara, i biancorossi di Simone Boron sono andati sotto contro i rodigini, poi un rigore di Sabatini e Ghirigato hanno capovolto il risultato. Il Bardolino non delude il proprio pubblico e batte 2-0 il Calcio Sarcedo con una doppietta di Pereira; vittoria casalinga pure per l'Ambrosiana di mister Chiecchi, che supera in rimonta il Dolo con una doppietta di Pasini. Il Team Santa Lucia Golosine sfiora il colpaccio contro la Piovese; in terra padovana non basta la rete di Ferrarese, ad ogni punto per i ragazzi di mister Facci il punto va bene lo stesso. Domenica da archiviare in fretta per Sambonifacese e Vigasio: i rossoblù di mister Bognin cadono di misura a Marostica, mentre i biancazzurri del presidente Zaffani cedono in casa contro il Pozzonovo. Domenica prossima il Cerea avrà l'insidiosa trasferta contro il Campodarsego che non è andato oltre il pareggio contro il Loreo, il Bardolino troverà un'arrabbiata Adriese e tra le altre sfide, segnaliamo il derby tutto veronese Sambonifacese-Ambrosiana.      

PROMOZIONE

Caldiero Terme vince a Belfiore, riscatti immediati per Valgatara e Concordia

L'undicesima giornata di campionato non delude le attese e il Caldiero Terme con la vittoria esterna nel derby dell'est veronese contro la Belfiorese si conferma in vetta alla classifica. I termali di mister Piuzzi s'impongono per 2-1 grazie alle reti segnate da Vecchione e Rambaldo; dall'altra parte segna Antonioli, ma non basta e i ragazzi di mister Merlin alzano bandiera bianca. Dietro il Caldiero Terme, non molla il Valgatara, che rialza subito la testa dopo la sconfitta di domenica scorsa contro il Sona M. Mazza e centra il colpaccio contro la Provese grazie alle reti di Zorzi e di Lallo: se da una parte ritrovano il sorriso i valpolicellesi, dall'altra parte è crisi nera per i rossoneri di Fortunato e compagni, che occupano il penultimo posto della classifica. Oltre al Valgatara, si riscatta pure il Concordia, che dimenticata la sconfitta contro la Polisportiva Virtus, batte 2-0 il Castelnuovo Sandrà con le reti di Otoo e Mochiah: per i lacustri è la seconda sconfitta di fila e l'ultima vittoria risale alla settima giornata, 0-1 nella tana della Provese. L'Aurora Cavalponica supera 2-1 la Polisportiva Virtus, centrando così il secondo successo interno consecutivo e tra i marcatori segna ancora Bottaro; i rossoblù di mister Cherobin riaprono la partita con Vesentini, ma forse la sua rete arriva troppo tardi. Seconda vittoria consecutiva pure per il San Martino Speme: Marcolini è il match winner per i neroazzurri di miste Sona, che lasciano nella zona pericolosa la Montebaldina Consolini. Sembra che la cura Mario Colantoni abbia dato nuovo slancio al Sona M. Mazza, che cala il poker contro il Cadidavid e porta a quattro le vittorie consecutive: a dire il vero sono i biancazzurri di Massimiliano Canovo ad andare per primi a segno con Gelio, poi si scatenano i rossoblù che vanno a segno con Petillo, due volte con Meda e poi con Kakou; alla fine, ci pensano Poletto e Locatelli a rendere meno amaro il passivo finale. Primo punto per mister Possente sulla panchina del Garda, che pareggia in casa contro l'Alba Borgo Roma: Berti dà il provvisorio vantaggio ai lacustri, poi raggiunti da Ivanov. Non si fanno male Zevio e Lugagnano: la gara termina con il risultato di 0-0, unica gara dove alla fine ne escono vincitrici le rispettive difese.

Prima Categoria girone A

Olimpica Dossobuono pareggia, San Zeno torna alla vittoria

L'Olimpica Dossobuono esce indenne dal campo del Croz Zai e lo 0-0 finale si può considerare un risultato positivo per Aliperti e compagni, che restano in testa alla classifica da soli. Dietro l'Olimpica Dossobuono si riprende il secondo posto il San Zeno, che archiviata la sconfitta contro l'Arbizzano, ritrova i tre punti, battendo con un netto 3-0 il Raldon: a far felice il presidente granata Casale ci pensano Bertoletti e la giovane promessa Cherobin, dall'altra parte mastica amaro mister Marchi, al secondo stop di fila. Nei quartieri alti della classifica, balzo deciso pure del Pastrengo 2006, che s'impone 3-0 nella tana del Valpolicella e si porta al terzo posto, scavalcando proprio la compagine di mister Purgato: De Carli, Bonato e Marzari sono i marcatori della squadra di Paolo Brentegani. Oltre al Pastrengo 2006, l'undicesima giornata è brillante lontano dalle mura amiche pure per Povegliano e San Giovanni Lupatoto: i ragazzi di mister Pedron piegano in rimonta il Castel d'Azzano e tra i marcatori va ancora a segno Mailli; i lupatotini superano il Calcio Bussolengo con le reti di Poli e Padovani. Il resto del turno odierno è caratterizzato da successi interni: l'Audace di mister Chieppe fa sua la gara con il Pedemonte, grazie a una doppietta di Peroni; il Gabetti Valeggio batte l'Avesa grazie ad un sigillo di Damiano Meda, mentre il Pozzo imita il Povegliano e supera in rimonta l'Arbizzano con Ambrosi e Valotto che rispondono all'iniziale rete di De Luca.

Prima Categoria girone B

Union Grezzana, Nogara e Chiampo: vittorie a suon di reti

Vittorie sonore per le prime tre forze del campionato, che annientano le rispettive avversarie e dettano la legge del più forte. L'Union Grezzana di mister Matteoni ne fa cinque al Sanguinetto Venera: segna una tripletta Castelli, gli altri centri sono firmati da Cinquetti e Cristofoli. Il Nogara Calcio gioca a tennis contro l'Illasi e qui il protagonista assoluto è Pasotto, che va a segno ben quattro volte. Il Chiampo non ha pietà del Montorio e i ragazzi di mister Manservigi vedono la propria porta gonfiata per ben cinque volte. Ad ogni modo è una domenica da incorniciare pure per l'Albaronco di mister Gianni Canovo, che con quattro reti piega il Real Monteforte, che si deve arrendere dopo due risultati utili consecutivi: tra i marcatori, ancora a segno Arzenton, autore di una doppietta; altrettante ne fa il Casaleone, con i leoni della bassa che s'impongono sul campo della Scaligera 2003 e per mister Marocchio è il primo dispiacere da quando siede sulla panchina isolana. Una cinica Isola Rizza supera di misura il Football Club Roncà e alla squadra di mister Di Paola basta El Badaoui; niente da fare per il Bevilacqua ed è debutto amaro per mister Cattan sulla panchina dei castellani, che alzano bandiera bianca nella tana del Lonigo. Nel derby vicentino, si annullano a vicenda Real San Zeno e Calcio Tezze, con la gara che termina 0-0.