ART Breaking NEWS

Roma / Chievo 3-0


Un Chievo molto sfortunato esce sconfitto, all’Olimpico, con la Roma. Maran conferma la formazione che ha pareggiato in casa con la Fiorentina, con l’unica eccezione, di Castro per l’infortunato Pepe. Dopo un periodo di studio, con la Roma maggiormente in avanti, poco prima del ventesimo, i giallorossi passano in vantaggio. Una veloce azione di Salah, porta l’egiziano a chiedere l’uno due a Nainggolan, Cesar riesce, in un primo momento, a intercettare ma il pallone torna sui piedi del belga che batte Bizzarri. Nei dieci minuti successivi prima Gobbi quindi Radovanovic sono costretti a uscire, per problemi fisici, sostituiti da M’Poku e Pinzi. Sul finire del tempo una punizione di Pjanic trova, smarcato sul secondo palo, Rudinger che, da un metro, insacca. La ripresa inizia con la terza sostituzione dei clivensi con Sardo che prende il posto di Castro. Il Chievo si rende più volte pericoloso ma il portiere giallorosso fa buona guardia. Poco dopo il decimo M’Poku colpisce il palo. I clivensi non si danno per vinti e con Rigoni e Floro Flores cercano d’insidiare la porta romanista. Ci vuole un miracolo del portiere, alla mezzora, per neutralizzare un tiro di Pellissier. A dieci minuti dal termine un’invenzione di Totti, subentrato a Salah, mette Pjanic, solo davanti a Bizzarri, e, per il bosniaco, è un gioco da ragazzi segnare. Termina, con una sconfitta, maturata anche per i molti guai fisici che hanno colpito gli uomini di Maran, l’ultima trasferta del campionato. Domenica, passerella finale al Bentegodi, contro il Bologna, con la speranza di poter recuperare i molti infortunati.