ART Breaking NEWS

Romulo sbaglia il rigore e Ganz centra l'incrocio


Nicolas s.v.– Lo aveva sfiorato domenica a Brescia oggi autentico spettatore non pagante. Ferrari 6,5– Poco impegnato a difendere si trova spesso dentro l’area avversaria fallisce due buone opportunità la prima di testa, più facile, la seconda al volo, più complicata.  Bianchetti 6- Non ha avversari ma, va in difficoltà quando deve rilanciare.  Caracciolo 6,5– Cacia non lo impensierisce quindi si posiziona a metà campo cercando di aiutare gli avanti.   Souprayen 6,5- Spinge dal primo all’ultimo minuto, pecca come sempre di precisione, ma la quantità è tanta. Zuculini F. 6,5-L’ex bolognese sembra tarantolato aggredisce tutti recuperando un numero incalcolabile di palloni, l’eccesso di foga gli fa mancare la precisione, ha l’occasionissima di segnare, alla fine del primo tempo, ma il difensore è più pronto di lui. Zaccagni 6,5- Sostituisce Zuc con lo stesso impegno anche se in forma meno appariscente. Spinge ma non trova mai l’ultimo passaggio. Fossati 6- Torna in cabina di regia e tutto passa da lui. Cerca di dettare i tempi accelerando e rallentando secondo le necessità anche lui, però, si fa prendere troppo dalla foga e la precisione va a farsi benedire.  Romulo 5,5 – L’errore dal dischetto è un macigno ma lui cerca subito di resettarsi a ci vuole un super portiere per negargli la gioia della rete. Siligardi 6- I tiri più pericolosi sono i suoi, un po’ telefonato il primo, a sfiorare il palo, a portiere battuto, il secondo. Sembra sempre distratto ma, quando tocca il pallone, dimostra che il piede è particolarmente educato. Luppi s.v- Entra negli ultimi dieci minuti, calcia una punizione sulla barriera poi, sulla ribattuta, non inquadra la porta. Cappelluzzo 6,5- Il merito maggiore sta nella conquista del rigore poi lotta ma non riesce mai a superare gli arcigni difensori. Ganz 6,5- Sostituisce Cappelluzzo e si dimostra molto attivo. Va in goal, su traversone di Bessa, ma l’arbitro gli nega la gioia per un dubbio fuori gioco, va giù in area e si becca l’ammonizione poi sul finire incorna e colpisce l’incrocio dei pali. Pecchia sostiene che ha avuto problemi fisici in settimana, ma…. Bessa 6– Parte esterno di sinistra poi, come spesso accade, Pecchia lo sposta in varie parti del campo, il tocco è sempre di qualità, anche se eccede in personalismo.