Sorgà Rondinelle e Nuova Cometa penalizzate


Sorgà Rondinelle e Nuova Cometa S. Maria, due società del nostro calcio dilettante veronese nell’occhio del ciclone: entrambi vittime (o colpevoli?), dopo le sentenze pronunciate dalla Commissione Disciplinare Territorale e diramate nel comunicato della Figc giovedì 02 maggio.

La loro classifica, in seguito anche alle penalizzazioni inflitte, cambia per entrambe e il tutto a poche settimane da quanto è accaduto nel Saval Maddalena, quando alla società, per il non tesseramento del giocatore Andrea Schimmenti  e la sua presenza per diverse gare di campionato, sono stati inflitti ben dieci punti.

Già la questione è sempre quella: il non tesseramento di un giocatore e con la partecipazione di questi a diverse gare di campionato, come che niente fosse o meglio che nessuno se ne accorga, non rispettando così quei principi di correttezza e lealtà sportiva che si dovrebbero sempre rispettare.

La Procura federale, ancora una volta, è stata pronta: ha indagato a fondo per verificare le irregolarità e poi ha agito di conseguenza, applicando il regolamento.

Nel Sorgà Rondinelle ben tre giocatori sono stati deferiti dalla Procura Federale: Concalves Cassab Adriano, Freitas Da Silva Gesildo e Valentik Miroslav.

Mentre il primo ha giocato ben dodici partite senza averne titolo, perché privo del tesseramento, gli altri due sono stati addirittura a disposizione dell’allenatore per diverse gare, anche senza aver materialmente disputato una gara, nel momento in cui non erano tesserati.

L a Commissione Disciplinare Territoriale ha inflitto alla società ben diciotto punti di penalizzazione da scontare in questo campionato, e così il Sorgà Rondinelle scende da ventisette a nove, che in termine di classifica vuol dire ultimo posto e per la squadra del presidente Manuel Cremoni è retrocessione in Terza Categoria.

La Nuova Cometa S. Maria ha impiegato per quattro gare il giocatore Filippo Muraro senza averne titolo, perché privo del tesseramento per la stessa società.

La Commissione Disciplinare Territoriale ha inflitto alla società quattro punti di penalizzazione da scontare in questa stagione, e così la squadra scende da quarantasei a quarantadue e in termine di classifica, scivola dal secondo al quartto posto e mettendo a rischio pure  i play off.

Come sarà ora lo stato d’animo delle società Sorgà Rondinelle e Nuova Cometa S. Maria, il tutto a una giornata esatta dal termine del campionato?

Non lo vogliamo immaginare: il Sorgà Rondinelle era destinato ai play out, si ritrova retrocesso; la Nuova Cometa S. Maria si trovava in una posizione di privilegio nei play off, adesso rischia di non avere più quei due risultati su tre a disposizione.

Il calcio, quindi, non è solo gioia per una promozione o per la conquista di una coppa; a volte può lasciare anche tanto amaro in bocca.

 

 

Stefano Paganetto