Stefano Paganetto analizza la giornata nei dilettanti dopo le gare di Domenica 09 Aprile


SERIE D

Nella gara che avrebbe dovuto segnare la riscossa, arriva un'altra batosta per il Vigasio che crolla anche contro il fanalino di coda Vigontina San Paolo: i biancazzurri del presidente Zaffani perdono con un risultato tennistico e se qualche mese fa la salvezza sembrava cosa fatta, ora incombe lo spettro dei play out. Il Legnago Salus strappa un punto dal campo dell'Union Feltre e per i ragazzi allenati da Andrea Orecchia,  è un punto da non buttare, anche perché ottenuto dopo aver giocato per gran parte della gara in inferiorità numerica. Nell'anticipo del sabato, la Virtus Vecomp esce indenne dalla tana del Calvi Noale e conserva il buon quarto posto in proiezione play off. Terzo scivolone stagionale per il Mestre che cade a Belluno, ma non ne sa approfittare la Triestina che non va oltre il pareggio contro l'Abano e così le due squadre restano separate da otto lunghezze. Ora la Serie D scenderà in campo questo giovedì e per le nostre formazioni veronesi ci saranno tutte sfide casalinghe: per Legnago Salus, Vigasio e Virtus Vecomp le avversarie saranno Vigontina San Paolo, Ital Lenti Belluno e Union Arzignano Chiampo. La partita clou sarà Mestre-Triestina e la compagine allenata dall'ex Chievo Mauro Zironelli, in caso di vittoria, potrebbe festeggiare la promozione matematica in Lega Pro.

ECCELLENZA

In Eccellenza l'Ambrosiana risponde alla vittoria nell'anticipo della Clodiense Chioggia contro il Thermal Teolo e piega con cinque reti il Team Santa Lucia Golosine, riportandosi così in testa alla classifica. La terzultima giornata di campionato era caratterizzata da altri due derby: si dividono la posta Bardolino e Oppeano e il punto dà ai lacustri di Giuseppe Brentegani la matematica salvezza mentre ai bianco-rossi di Elia e compagni la piccola speranza di poter accedere ai play out; termina in parità Cerea e Belfiorese in una classica gara da fine stagione per le due squadre che anche l'anno prossimo saranno in Eccellenza. Il Caldiero Terme pareggia contro il Pozzonovo e vede allontanarsi dai play off; il Villafranca perde di misura contro il Cartigliano.

PROMOZIONE

In Promozione, se da una parte è festa grande per la Provese che sale in Eccellenza, in coda si complica la situazione del Nogara, che perde contro l'Alba Borgo Roma. Nella zona calda brillano Polisportiva Virtus e Valgatara, che centrano importanti successi contro San Giovanni Lupatoto e Aurora Cavalponica. Il Povegliano batte il Garda ed è salvezza matematica per i ragazzi di Marco Pedron; il Sona M. Mazza vince a Lugagnano ma è una vittoria dal sapore amaro per i rossoblù che sono fuori dai play off. Il San Martino Speme cala il poker contro la Montebaldina Consolini ed è già sicuro di accedere al terzo turno dei play off. Termina in parità Olimpica Dossobuono e Cadidavid con i giallo-rossi del direttore sportivo Simone Valle che restano impantanati nella zona play out.

PRIMA CATEGORIA

Nel girone A di Prima Categoria è festa per il Croz Zai, che è matematicamente promosso in Promozione grazie alla vittoria contro il San Zeno. Nella zona play off, brillano Pedemonte, Concordia e Valpolicella che vincono contro Gabetti Valeggio, Audace e Quaderni, mentre pareggia il Parona nella sfida casalinga contro il Pastrengo. Il Caselle s'impone a Castelnuovo Sandrà ed è matematicamente salvo; si avvicinano alla salvezza anche Peschiera e Arbizzano, che escono con un buon punto dalle trasferte contro Scaligera 2003 e Calcio Bussolengo. Nel girone B Albaronco e Tregnago non deludono il proprio pubblico e superano Casaleone e Boys Buttapedra, mentre il Valdalpone Roncà cade contro l'Union Sportiva Alte Ceccato. Successo fondamentale per il Cologna Veneta, che vince contro la Pro San Bonifacio e tiene accesa la speranza di disputare i play off. Successo che ha il profumo della salvezza per il Bevilacqua, che supera il già retrocesso Sossano; tre punti per sperare ancora nei play out per il Sanguinetto Venera che piega l'Isola Rizza e aggancia al penultimo posto la Juventina Valpantena che esce sconfitta dal campo del San Giovanni Ilarione. Zevio e Valtramigna Cazzano si dividono la posta e il punto per i bianconeri del duo Guidotti-Girlanda non può essere accolto positivamente.

SECONDA CATEGORIA

In Seconda Categoria nel girone A Calcio Calmasino e Team San Lorenzo vengono bloccate sul pareggio nelle sfide opposte a Polisportiva La Vetta e Gargagnago e ne può approfittare il San Peretto, che centra i tre punti nella sfida contro la Polisportiva Albaré Consolini. Nel girone B l'Ares Calcio Verona ritrova la vittoria battendo il già promosso Mozzecane, ma non molla il Real GrezzanaLugo Valpantena che piega in trasferta la Scaligera Sport Club Lavagno. Nel girone C è ancora rinviata la festa per il Montebello, che batte in trasferta il Locara ma deve fare i conti contro l'Elettrosonor Gambellara, che centra la manita contro la Sambonifacese. Nel girone D l'Albaredocalcio sorprende l'Atletico San Vito e così il Pozzo, vittorioso contro il Real Vigasio, si riprende la vetta.

TERZA CATEGORIA

In Terza Categoria nel girone A arriva il ribaltone con il Colà Villa dei Cedri che batte nell'incontro di cartello il Verona International e si porta da solo in testa alla classifica; successi  anche per United Sona Psg e SommaCustoza, che non lasciano scampo a San Zeno Verona 1919 e Quinzano. Nel girone B il Bonavigo cala il poker contro il Minerbe e vede vicina la promozione in Seconda, anche perché la Bonarubiana non va oltre il pareggio contro il Merlara.