Stefano Paganetto analizza la giornata nei dilettanti dopo le gare di domenica 19 Marzo


SERIE D

La 27ma giornata di campionato in Serie D sorride alla Virtus Vecomp che batte nel derby il Legnago Salus: i rossoblù di Gigi Fresco mantengono il quinto posto in classifica e la propria porta. per la terza giornata di fila, resta inviolata; dall'altra parte è una battuta d'arresto che non ci voleva per i biancazzurri di Andrea Orecchia, che restano così impantanati nella zona play out. E' una domenica da dimenticare per il Vigasio che perde in casa contro l'Union ArzignanoChiampo e per la formazione del presidente Cristian Zaffani è il secondo stop consecutivo. Nelle prime posizioni non deludono Mestre e Triestina, mentre il Campodarsego crolla con il fanalino di coda Eclisse Carenipievigina.

ECCELLENZA

In Eccellenza si attendeva la pronta risposta dell'Ambrosiana alla vittoria della Clodiense ottenuta nell'anticipo del sabato contro il Loreo, e così è stato per i rossoneri di Tommaso Chiecchi, che battono nel derby l'Oppeano riprendendosi così la testa solitaria. Nell'altra sfida tutta veronese, il ritorno di Ballarini in campo, tra l'altro autore del vantaggio, e Emaneule Pennacchioni in panchina, non danno la vittoria al Cerea, che alla fine si deve accontentare solo di un punto contro il Bardolino. Delle altre veronesi, vince il solo Caldiero Terme, che espugna il campo dell'Euromarosticense e conquista tre punti fondamentali contro una diretta concorrente in chiave play off. Il Villafranca pareggia contro il Pozzonovo e si può considerare un buon punto per i ragazzi di Alberto Facci il risultato ottenuto in casa della terza forza del campionato. Possono considerarsi sconfitte dal sapore amaro quelle incassate da Belfiorese e Team Santa Lucia Golosine, che cadono in casa contro Leodari Vicenza e Cartigliano. Domenica prossima, tra le sfide, spiccano i due derby veronesi: quello dell'est Caldiero Terme-Belfiorese da una parte e quello della bassa Cerea-Oppeano dall'altra.

PROMOZIONE

In Promozione il Povegliano impone il pari alla capolista Provese, che tuttavia vede sempre più vicina l'Eccellenza: potrebbe già arrivare domenica prossima nella trasferta contro il San Martino Speme, che nel turno odierno alza bandiera bianca contro un Nogara che sembra aver ritrovato la fiducia nei propri mezzi e ora crede davvero alla salvezza. Nella zona calda della classifica, splende anche l'Alba Borgo Roma che rifila tre reti all'Olimpica Dossobuono mentre la Montebaldina Consolini perde contro un Valgatara ancora euforico dopo la qualificazione alla finalissima di Coppa Veneto. L'Union Grezzana dilaga a Cadidavid segnando quattro reti; colpaccio anche per il Garda nella tana del Sona M. Mazza mentre il San Giovanni Lupatoto supera davanti ai propri supporters l'Aurora Cavalponica. Non si fanno male Polisportiva Virtus e Lugagnano, con le rispettive porte che restano inviolate. Domenica prossima fari puntati sull'incontro di cartello San Martino Speme-Provese: potrebbe essere la giornata della festa in casa Provese.

PRIMA CATEGORIA

Nel girone A di Prima Categoria, il Quaderni batte in rimonta il Croz Zai con quest'ultima che incassa così la quarta sconfitta stagionale. Del passo falso della capolista, ne approfittano San Zeno e Pedemonte, che con le vittorie ottenute contro Peschiera e Scaligera 2003, riducono lo svantaggio. Sorridono Caselle e Pastrengo, che non deludono il proprio pubblico e battono, rispettivamente Concordia e Calcio Bussolengo; successi in chiave salvezza fondamentali arrivano anche dall'Audace che piega l'Arbizzano, prima vittoria per Lucio Merlin sulla panchina rossonera, e dal Castelnuovo Sandrà, che batte il Gabetti Valeggio: per quest'ultima la retrocessione in Seconda Categoria diventa matematica. Parona e Valpolicella si dividono la posta con una rete a testa. Nel girone B arrivano tutti pareggi per le prime tre della classe: il Valdalpone Roncà pareggia contro il Boys Buttapedra, il Tregnago strappa un punto dalla tana del Cologna Veneta e l'Albaronco fa lo stesso contro il Valtramigna Cazzano. Così, in questa 25ma giornata brilla il Casaleone di Gianni Letteriello, che batte il San Giovanni Ilarione e si porta così al quarto posto in classifica superando il Cologna Veneta. Dopo un lungo digiuno, torna alla vittoria lo Zevio, che batte la Pro San Bonifacio; successi casalinghi per Isola Rizza e Sanguinetto Venera, che battono, rispettivamente Bevilacqua e Union Sportiva Alte Ceccato. Solo un punto per la Juventina Valpantena contro il Sossano Villaga Orgiano: per la formazione vicentina, come il Gabetti Valeggio, la retrocessione è matematica.  

SECONDA CATEGORIA

In Seconda Categoria solo nel girone D arriva l'ennesimo ribaltone con il Pozzo che torna in testa grazie alla ritrovata vittoria nella sfida contro l'Albaredocalcio e approfittando così del mezzo passo falso dell'Atletico San Vito, che non va oltre il pareggio nella sfida contro il Concamarise. Nel girone A il Calcio Calmasino 2003 esce imbattuto nello scontro al vertice contro il Team San Lorenzo e resiste in testa mentre perde quota il San Peretto, che crolla nella tana del BureCorrubbio. Nel girone B le prime tre della classe vincono a suon di gol: cinque reti segnano Mozzecane e Ares Calcio Verona, quattro il Real GrezzanaLugo Valpantena. Nel girone C il Montorio rallenta la corsa del Montebello e l'Elettrosonor Gambellara, vittorioso contro La Contea, riduce a meno quattro lo svantaggio dalla capolista.  

TERZA CATEGORIA

In Terza Categoria nel girone A il Verona International detta la legge del più forte anche contro il Quinto Valpantena e dietro la formazione del presidente Saraci si porta l'United Sona Psg che regola con una manita il Saval Maddalena. Nel girone B il Bonavigo 1961 di mister Meneghini supera in trasferta l'Alpo Lepanto e conserva i quattro punti di vantaggio sulla Bonarubiana che rifila quattro reti al fanalino di coda Castagnaro. Nel girone A di Vicenza, il Giovane Santo Stefano umilia con dieci reti la Polisportiva Pedezzi allungando sulle dirette rivali Gazzolo 2014 e Boca Junior.