Stefano Paganetto analizza la giornata nei dilettanti dopo le gare di domenica 26 Febbraio


E' stata una giornata senza vittorie per le squadre veronesi di Serie D la 25ma giornata di campionato. Ancora una volta il Vigasio del presidente Cristian Zaffani non riesce a ripetersi e dopo la vittoria convincente di domenica scorsa contro l'Altovicentino, nella sfida casalinga contro l'Este si deve accontentare di un solo punto. La Virtus Vecomp di Gigi Fresco non va oltre il pari contro il Cordenons e per la seconda giornata consecutiva l'attacco rossoblù resta a secco. Termina la striscia positiva del Legnago Salus di Andrea Orecchia che cade di misura nella tana della quarta forza del campionato Abano. Le prime tre della classe non deludono con Mestre, Triestina e Campodarsego che continuano la loro corsa.

In Eccellenza anche il Loreo s'inchina alla forza della capolista Ambrosiana che centra la quindicesima vittoria stagionale, la quarta consecutiva. Nei derby tutti veronesi, brilla il solo Villafranca che supera di misura nel derby la Belfiorese mentre si dividono la posta Caldiero Terme e Bardolino. Finisce con un beffardo pareggio la sfida del Team Santa Lucia Golosine contro il Thermal Teolo. L'Oppeano segna tre reti ma non bastano per uscire con un risultato positivo dalla trasferta contro il Leodari Vicenza e così mastica amaro Marco Puma Montagnoli; il Cerea conferma il momentaccio: va per primo in vantaggio, ma poi subisce l'ennesima rimonta e alla fine a sorridere è il Cartigliano.

In Promozione il Valgatara sfiora il grande colpo contro la Provese che tuttavia nel finale riesce a segnare la rete del pareggio. Del mezzo passo falso della capolista ne approfitta il solo San Martino Speme che supera il Cadidavid e riduce lo svantaggio. Nei piani alti perde il Sona M. Mazza, sconfitto dalla Montebaldina Consolini, mentre il Garda batte il Nogara. Seconda vittoria consecutiva per il Lugagnano che inguaia l'Olimpica Dossobuono mentre l'Alba Borgo Roma centra il colpaccio contro il Povegliano lasciando così l'ultimo posto della classifica al solo Nogara. Termiano in parità le sfide Union Grezzana-San Giovanni Lupatoto e Aurora Cavalponica-Polisportiva Virtus.      

Il girone A di Prima Categoria conferma il magico momento del Croz Zai che contro il Caselle centra la sesta vittoria consecutiva e allunga nei confronti delle dirette rivali. Nei piani alti è lotta nella zona play off con addirittura sei squadre nel giro di tre punti: vincono Pedemonte e Valpolicella; perdono San Zeno, Concordia e Parona, mentre pareggia la Scaligera 2003. Vittorie che equivalgono ad una boccata d'ossigeno per Peschiera e Quaderni. Nel girone B si conferma in vetta il Valdalpone Roncà che supera il Casaleone; tengono botta Tregnago, Albaronco e Cologna Veneta, tutte e tre vittoriose. Il Bevilacqua si conferma strepitoso in casa e contro lo Zevio arriva un altro poker che lo allontana dalla zona pericolosa. Colpo di coda per il Sossano Villaga Orgiano che sorprende il Boys Buttapedra. il San Giovanni Ilarione pareggia contro la Pro San Bonifacio e per quest'ultima è il tredicesimo ics stagionale; buon punto per l'Isola Rizza nella trasferta vicentina di Alte Ceccato.

In Seconda Categoria è autentica lotta per il primato nel girone A: Team San Lorenzo e San Peretto non si risparmiano e ne esce un pirotecnico pareggio con tre reti a testa mentre il Calcio Calmasino vince il derby contro il Lazise. La classifica vede ora in testa a pari merito Team San Lorenzo e Calcio Calmasino che hanno un solo punto di vantaggio nei confronti del San Peretto. Nel girone B il Mozzecane cala il tris contro l'Alpo Club 98 e bomber Scarabello segna la sua duecentesima rete in carriera; Ares Calcio Verona e Real GrezzanaLugo Valpantena pareggiano e così il loro distacco dal primo posto sale a sette lunghezze. Nel girone C il Real Monteforte rallenta la corsa del Montebello e così l'Elettrosonor Gambellara, vittoriosa sul campo del fanalino di coda Edera Veronetta, riduce a sei punti lo svantaggio dalla capolista. Nel girone D il Pozzo batte in trasferta il Bovolone e allunga, approfittando anche del passo falso dell'Atletico San Vito che perde in casa contro il Raldon.

In Terza Categoria nel girone A il Verona International batte il SommaCustoza e torna, dopo diverse giornate, in testa alla classifica. Nel girone B la Bonarubiana batte il FC Bovolone e aggancia al vertice l'Aurora Marchesino, sconfitto dal Bonavigo. Nel girone A della Terza Categoria di Vicenza, il Giovane Santo Stefano pareggia contro il Boca Junior e mantiene la testa della classifica con tre lunghezze di vantaggio sul Gazzolo 2014 che imita la capolista e strappa un punto dalla tana dello Sporting Badia Calavena.