ART Breaking NEWS

UDINESE / CHIEVO 3-0


Bruttissimo scivolone del Chievo che esce bastonato al “Friuli” dalla rinata Udinese. Corini, che ha Frey e Radovanovic, squalificati, e Dainelli, infortunato, lancia, in difesa, Bernardini con Cesar e Canini, mentre, a centrocampo, fa il suo debutto Guariente e, in avanti, Stoian è preferito a Paloschi per far coppia con Théréau. Il primo tempo vede i clivensi molto abbottonati che creano notevoli difficoltà alla manovra dei friulani. Sul finire del tempo, Bentivoglio serve un’invitante palla in mezzo per Théréau che, di tacco, anticipa il difensore, ma colpisce la base del palo e, sulla ribattuta, Stoian mette alto. Nella ripresa la pressione dei bianconeri aumenta e, verso il decimo, sale in cattedra un immenso Di Natale. Basta, con un perfetto lancio, trova Di Natale che, aggancia, alle spalle di uno spaesato Dramé, e, con un chirurgico diagonale, batte Puggioni. Da questo momento il Chievo cala e cresce la squadra di Guidolin che, alla mezzora raddoppia. Di Natale, di tacco smarca Pereyra che, dal fondo, traversa per Fernandes che, a porta vuota, appoggia in rete. Corini lancia Obinna, Paloschi e Lazarevic ma risultati positivi non arrivano anzi, a cinque dal termine una stupenda azione impostata da Muriel, subentrato a Totò Di Natale, per Fernades è conclusa imparabilmente da Badu. Risultato pesante e preoccupante è la pochezza dell’intera rosa clivense dove nessuno raggiunge la sufficienza.