ART Breaking NEWS

Vigasio sfuma la Serie D, Lugagnano avanti ai supplementari


Non riesce al Vigasio l'impresa di ribaltare il risultato nella gara di ritorno contro il San Teodoro e svanisce il sogno della Serie D, ma non è detto che arrivi con il ripescaggio, cosa che in passato è successa al Cerea nonostante la sconfitta contro il Giorgione. Una stagione da incorniciare per i biancazzurri allenati da Alberto Facci e del presidente Cristian Zaffani: la migliore di sempre in Eccellenza. Tornando alla gara disputata questa domenica 12 Giugno, il Vigasio pareggia 1-1 contro la compagine sarda, dopo che all'andata era stato sconfitto per 2-1. Il San Teodoro passa per primo in vantaggio nel primo tempo; nella ripresa il Vigasio pareggia con un rigore di Filippini e le prova poi tutte per vincere, ma la porta ospite resta inviolata.

Non si è giocato solo in Eccellenza; l'attenzione era rivolta anche alla Promozione, che finalmente è scesa in campo dopo oltre un mese con la sfida tra Lugagnano e Garda valevole come secondo turno dei play off. Le due squadre si sono date aperta battaglia e non poteva essere altrimenti: ai gialloblù di Pippo Damini andava bene anche il pareggio, mentre i lacustri del presidente Zampini dovevano solo vincere per accedere al terzo turno. Alla fine l'ha spuntata il Lugagnano, che ha vinto 3-2 ma ci sono voluti i supplementari per aver ragione di un Garda che ha ribattuto colpo su colpo e ora al terzo turno dei play off affronterà la compagine vicentina del Leodari. Nei tempi regolamentari Bonetti e Galliazzo hanno portato avanti i gialloblù per due volte, ma in entrambi le occasioni prima Tomé nel primo tempo e poi Soares nella ripresa hanno ristabilito la parità; nei supplementari ci pensa Risi a mettere il sigillo sulla vittoria.