ART Breaking NEWS

Il punto dalla Serie D alla Prima Categoria dopo gare 08 Aprile.


 

PREMESSA

Pescantina Settimo, Audace e Sanguinetto Venera alzano i calici. La festa ora può cominciare per le regine incontrastate nei gironi A, B e D di Seconda Categoria che conquistano con tre giornate ancora da giocare la promozione in Prima. Nel girone A, per non smentirsi, il Pescantina Settimo rifila cinque reti al Sant'Anna d'Alfaedo; nel girone B basta una sola rete all'Audace per superare la Primavera mentre nel girone D il Sanguinetto Venera pareggia tre a tre sul campo del Raldon. La redazione sportiva di Radio Rcs si congratula con i mister delle tre squadre, Gianni Canovo del Pescantina Settimo, Matteo Meneghetti dell'Audace e Antonio Marini del Sanguinetto Venera; si unisce alla gioia di tutti i giocatori e alla soddisfaizone delle  società per il grande traguardo raggiunto.

SERIE D

In Serie D la 30^ giornata di campionato va in archivio con la Virtus Vecomp che può doppiamente esultare: innanzitutto per i tre punti conquistati sul campo del Montebelluna grazie alla rete di De Marchi, ma soprattutto perché il Campodarsego non va oltre il pareggio sul campo del Mantova nell'incontro di cartello della domenica. I rossoblù di Gigi Fresco tornano a comandare da soli, mentre il team padovano ora insegue a due lunghezze. E' una domenica felice anche per il Legnago Salus, che batte la Clodiense Chioggia e ipoteca la salvezza. I ragazzi di Manuel Spinale calano il tris contro la compagine veneziana e a segno vanno Rizzo, Zanetti e Pasquino. L'unica nota non positiva arriva dall'Ambrosiana, che esce sconfitta dalla tana dell'Ital Lenti Belluno: la formazione di casa segna tre reti e mastica così amaro mister Tommaso Chiecchi. Domenica prossima i fari saranno puntati sul derby Virtus Vecomp-Legnago Salus mentre l'Ambrosiana sarà chiamata al riscatto nello scontro salvezza contro la Liventina.

ECCELLENZA

In Eccellenza, è un momento delicato per il Villafranca, che non va oltre il pareggio contro il Valgatara e del risultato ottenuto dai ragazzi di Alberto Facci può gioire il Cartigliano con il team vicentino che, grazie alla vittoria ottenuta a Bardolino, porta a quattro i punti di vantaggio. Brilla il Caldiero Terme, che si aggiudica lo scontro diretto contro il Montecchio Maggiore e lo aggancia al terzo posto. Nelle sfide tutte veronesi, vince il fattore campo: la Belfiorese supera il Vigasio, imitata da Provese e San Martino Speme che battono, rispettivamente Sona Calcio e Team Santa Lucia Golosine. Il Valdagno Vicenza pareggia contro la Vigontina San Paolo e la lotta per non retrocedere resta incandescente.

PROMOZIONE

E' una domenica da archiviare in fretta per il Garda, che cade contro il Croz Zai al termine di una gara ricca di gol ed emozioni: la formazione di Doriano Pigatto si aggiudica l'incontro per quattro a tre. Del passo falso dei lacustri di Paolo Corghi ne approfitta il San Giovanni Lupatoto che vince in rimonta contro il Lugagnano e si porta provvisoriamente in testa alla classifica. Nei quartieri alti balza anche la Seraticense, che supera di misura l'Aurora Cavalponica che incassa così la seconda sconfitta consecutiva in terra vicentina dopo quella contro il Longare Castegnero. L'Oppeano riscatta il passo falso contro il San Giovanni Lupatoto e fa sua la sfida contro il Longare Castegnero; torna alla vittoria il Castelbaldo Masi, che s'impone in trasferta contro l'Alba Borgo Roma che scivola nella zona play out. Solo un punto per l'Albaronco nella tana del Badia Polesine, la gara termina senza reti e restano inviolate anche le porte nella sfida tra Polisportiva Virtus e Cadidavid. Mercoledì saranno in programma i recuperi della 24^giornata non disputata lo scorso 11 Marzo: Albaronco-Lugagnano e Garda-Oppeano, scontri davvero aperti a qualsiasi risultato. 

PRIMA CATEGORIA 

Nel girone A, il Castelnuovo Sandrà esce indenne dalla trasferta di Mozzecane e il punto ottenuto gli consente di conservare la testa alla classifica, anche se sono solo tre i punti di vantaggio nei confronti del Pedemonte, che si aggiudica il derby contro l'Arbizzano. Nella corsa per i play off, è lotta più che mai accesa: si registrano i passi falsi per Concordia, sconfitto in casa dal Calmasino e dal San Zeno, che perde contro il Quaderni mentre non delude il proprio pubblico l'Olimpica Dossobuono, che cala il tris contro il Parona. In coda, oltre alla vittoria del Calmasino, brilla il Caselle che supera in rimonta il Bussolengo e il Team San Lorenzo che centra il colpaccio contro il Real Grezzanalugo. Peschiera e Valpolicella si danno aperta battaglia, ma alla fine arriva un pareggio con due reti a testa che vale un punto per entrambe. Mercoledì si recupereranno le quattro gare della 24^giornata non disputate lo scorso 11 Marzo: Arbizzano-Caselle, Team San Lorenzo-Pedemonte, San Zeno-Real Grezzanalugo e Valpolicella-Castelnuovo Sandrà. Nel girone B arriva l'ennesimo ribaltone in vetta e questo grazie anche al colpaccio del Valdalpone Roncà, che recita la voce grossa contro il Nogara. A guardare tutti dall'alto ora è il Cologna Veneta, vittorioso in casa contro il San Giovanni Ilarione: i gialloblù di Salvatore Di Paola sono stati gli unici a non deludere il proprio pubblico in una giornata caratterizzata da cinque successi esterni. Oltre al Valdalpone Roncà, sorridono in trasferta Tregnago, Atletico Città di Cerea, Zevio e Pro San Bonifacio e nell'ordine sono state battute Casaleone, Lonigo, Pozzo e Scaligera. Sono terminate in parità le sfide Bevilacqua-Boys Buttapedra e Valtramigna Cazzano-Isola Rizza.

 

 

Nella foto i tre mister vincenti: Gianni Canovo (Pescantina Settimo), Matteo Meneghetti (Audace) e Antonio Marini (Sanguinetto Venera)