ART Breaking NEWS

Il punto nei dilettanti dopo le gare del 03 Dicembre


SERIE D

Dopo la vittoria ottenuta sabato nell'anticipo contro l'Ital Lenti Belluno, la Virtus Vecomp accoglie con relativo entusiasmo i risultati ottenuti dalle dirette rivali che hanno giocato regolarmente questa domenica. A insidiare da vicino i rossoblù di Gigi Fresco c'è ora il Campodarsego, che cala il poker sul campo del Tamai e si porta a meno uno dalla vetta mentre l'Arzignano Valchiampo pareggia contro l'Este.  Giornata da incorniciare per l'Ambrosiana che rifila quattro reti al Delta Calcio Rovigo: i rossoneri di Tommaso Chiecchi sarebbero virtualmente salvi se fosse finito il campionato. Il Legnago Salus conferma il trend negativo: sul campo del Cjarlins Muzane i ragazzi di Manuel Spinale incassano la terza sconfitta consecutiva e precipitano nella zona retrocessione. Domenica prossima la Virtus Vecomp giocherà in trasferta contro la Liventina; sfida lontana dalle mura amiche anche per l'Ambrosiana che sarà ospite del Mantova mentre il Legnago Salus tornerà in casa e al "Sandrini" riceverà l'Abano Calcio e sarà un autentico scontro salvezza.

ECCELLENZA

In un finale convulso, il Villafranca trova il successo a Bardolino e quelli ottenuti, sono tre punti fondamentali per i castellani di Alberto Facci sempre più leader in classifica, mentre mastica amaro il team di Matteo Fattori che interrompe la serie positiva dopo tre risultati utili. Non perde colpi il Caldiero Terme targato Cristian Soave, che vince e convince anche contro la Marosticense, agganciando così al secondo posto il Cartigliano, che non va oltre il pari contro il fanalino di coda ValdagnoVicenza. Nelle sfide tutte veronesi, sorride il San Martino Speme che batte il Sona Calcio e per Giuseppe Brentegani inizia male l'avventura sulla panchina del Sona Calcio, mentre il Vigasio del presidente Zaffani dilaga a Valgatara segnando addirittura quattro reti. Torna alla vittoria il Team Santa Lucia Golosine, che espugna il campo della Vigontina San Paolo. La Belfiorese paga le fatiche di coppa e contro il Pozzonovo si deve accontentare di un punto. Non sa più vincere la Provese di Giovanni Orfei e contro il Montecchio Maggiore arriva il terzo stop stagionale

PROMOZIONE

S'infiamma la lotta al vertice della classifica, in virtù del mezzo passo falso dell'Alba Borgo Roma di Gianfranco Brendolan, che sbatte contro il muro eretto dal Longare Castegnero. Ora si avvicina ulteriormente il San Giovanni Lupatoto, che vince in trasferta contro la Polisportiva Virtus e si porta a meno uno dai giallo-rossi; altro successo a suon di gol per l'Aurora Cavalponica di Flavio Carnovelli e a pagare dazio è il Badia Polesine mentre l'Albaronco detta legge sul campo della Montebaldina Consolini che si allontana dalla vetta. Nei quartieri alti, ecco affacciarsi il Cadidavid di Fabrizio Sona, che supera il Povegliano mentre rallenta il Garda, che non va oltre il pari contro la vicentina Seraticense. Debutto convincente per Doriano Pigatto sulla panchina del Croz Zai che ritrova la gioia dei tre punti sconfiggendo l'Oppeano, mentre il Lugagnano, battuto dal Castelbaldo Masi, resta tristemente ultimo.

PRIMA CATEGORIA GIRONE A

Il Pedemonte sa solo vincere e contro il Calcio Calmasino i ragazzi di Stefano Modena alzano le braccia al cielo per la nona volta in questa stagione. Le dirette rivali non stanno a guardare: torna al successo il Mozzecane che piega in trasferta l'Olimpica Dossobuono mentre il Castelnuovo Sandrà s'impone contro il Concordia al termine di una gara ricca di reti ed emozioni. Non deludono il proprio pubblico Quaderni e San Zeno, che sconfiggono nell'ordine Arbizzano e Valpolicella restando così agganciate alla zona play off. Il fattore campo è rispettato anche per Peschiera e Real Grezzanalugo: per entrambe arrivano tre punti fondamentali in chiave salvezza nelle sfide contro Team San Lorenzo e Calcio Bussolengo. Si dividono la posta Caselle e Parona ed è l'unica gara che termina in parità.

PRIMA CATEGORIA GIRONE B

Arriva la prima sconfitta stagionale dell'Isola Rizza, battuto dall'Atletico Città di Cerea: la compagine di Gustavo Passera ritrova la gioia dei tre punti che mancavano dalla trasferta contro il Boys Buttapedra. Una giornata dal sapore amaro non solo per la capolista: il Cologna Veneta perde in casa contro il Boys Buttapedra mentre il Nogara si fa raggiungere dal Casaleone dopo essersi portato sul due a zero. Pronto riscatto per il Valdalpone Roncà che coglie il colpaccio a Bevilacqua; successi esterni anche per Pro San Bonifacio e Tregnago nelle tane di Lonigo e Pozzo. Il Valtramigna Cazzano cala il poker contro il San Giovanni Ilarione e si porta a metà classifica. L'unico pareggio della giornata arriva nella sfida Scaligera 2003-Zevio .

SECONDA CATEGORIA

Non arrivano scossoni, con le formazioni in testa nei rispettivi gironi che non si concedono a distrazioni e vincono tutte, lasciando così tutto come prima anche dopo la tredicesima giornata. Nel girone A, dilaga la capolista Pescantina Settimo, che affonda con cinque reti il Valdadige; non molla il Real Lugagnano, che batte la Polisportiva Albaré Consolini e successo netto anche per il Pastrengo che segna sei gol al Lessinia. Rallenta il Lazise, che non va oltre il pari contro la Juventina Valpantena mentre il Cavaion inciampa contro il Sant'Anna d'Alfaedo. Nel girone B, l'Audace supera il Borgoprimomaggio e allunga, complice la giornata non esaltante di Scaligera Lavagno e Castel d'Azzano, che non vanno oltre il pari; arrivano vittorie in trasferta convincenti per Primavera e Real San Massimo. Nel girone C, il Montorio batte l'ostacolo Illasi e ora la prima diretta rivale diventa il Real San Zeno, vittorioso contro il Brendola mentre il Montecchio San Pietro pareggia a Locara; i successi veronesi portano la firma di Real Monteforte e Sporting Badia Calavena. Nel girone D, il SanguinettoVenera sconfigge il Sustinenza e con due giornate d'anticipo è campione d'inverno, complice la sconfitta dell'Atletico Vigasio a Roverchiara; successi scaccia crisi per Concamarise e Villabartolomea.

TERZA CATEGORIA

Nel girone A, è una domenica da assoluta protagonista per la capolista Polisportiva La Vetta che gonfia per ben sette volte la porta del Fortitudo Verona e ora allunga a più cinque sulle dirette rivali. Il Pizzoletta cala il poker contro il Crazy Football Club e aggancia al secondo posto l'Avesa che pareggia contro il Borgo Trento 77. Altra atmosfera si respira nel girone B con ora tre squadre in vetta: turno senza punti in palio per la Polisportiva Amatori Bonferraro che viene così agganciata da Vigo e Dorial, entrambe vittoriose nelle sfide contro Football Club Bovolone e Sambonifacese mentre termina senza vincitori la sfida Alpo Lepanto-Real Vigasio.