ART Breaking NEWS

Nel marasma generale c'è poco da salvare


Nicolas 6- Nulla può sul rigore. Compie un miracolo nel primo tempo su Maggiore, poi fa lo spettatore. Ferrari 5 – Primo tempo più impegnato a guardare e ascoltare Pecchia che gli avversari, nella ripresa è continuamente spostato ma, si dimostra molto insicuro. Bianchetti 6- L’unico della difesa che gioca con tranquillità e precisione, si becca un’incredibile ammonizione senza colpe. Pisano 5- Prima gioca centrale, poi è spostato nel suo ruolo naturale a destra e finisce a sinistra. Grave l’ingenuità del braccio largo che porta al rigore. Romulo 4,5- Rientra dopo la squalifica ma dimostra di avere ancora la testa confusa e le gambe non girano più come una volta. Bruno Zuculini 6- Nel marasma di centrocampo l’unico che cerca di dare ordine, predica nel deserto. Cappelluzzo s.v.- Rileva Zucolini ed effettua un bel traversone che Romulo non sfrutta. Bessa 4,5- Il riposo per lo squalifica lo ha ancor più intorpidito. Cerca di prendere velocità ma dimentica che ha il freno a mano tirato. Valoti 6- Corre tanto ma per recuperare agli errori degli altri. Involontario protagonista nel fischio di Nasca che preferisce punire lui piuttosto che decretare il sacrosanto penalty. Sfiora il goal sul traversone di Souprayen. Luppi 6- Entra e da subito vivacità alla squadra che, invece di assecondarlo, lo guarda. Souprayen 6- Partita onesta ma senza squilli, quando attacca, non sceglie mai il tempo giusto.  Zaccagni s.v.- Rileva Spuprayen e si fa ammonire, per proteste, saltando, vista la diffida, Novara. Pazzini 5,5- L’unico squillo è il colpo di testa negli ultimi minuti che sfiora il palo. Come capitano dovrebbe avere maggior personalità con la mediocre classe arbitrale. Siligardi 5,5- Non ripete la bella prova di Trapani anche se è l’unico che cerca il tiro da tutte le posizioni.